Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 20, 2018 Marina Plavan 332volte

I miei cinque Tor des Geants

Marina Plavan all'arrivo Marina Plavan all'arrivo Foto Facebook

Ho iniziato a correre nel 2004 e avevo più di 40 anni. Nel 2007 ho perso il mio compagno di vita e dopo questo vuoto la corsa  è diventata il mio “equilibrio”.

Tanti sono stati i miei passi, tanti i sentieri che ho percorso, tanti sono stati i miei respiri in gara e questo è stato meraviglioso.

Questo mi ha fatto pensare: “sono viva”.

Ho corso molte gare con tante soddisfazioni, ma arrivare a correre il mio primo Tor des Geants nel 2014 è stata la più affascinante gara che potevo affrontare,  è stata - senza dubbio - la più grande sfida sportiva della mia vita agonistica.

Dopo il primo impatto del 2014 ho disputato altri quattro Tor des Geants consecutivi, ho realizzato cinque grandi sogni: questa gara molto endurance, se si può definire in questo modo, per la sottoscritta risulta la più congeniale perché per correre 330 km con 24.000 metri di dislivello positivo bisogna fare la differenza usando molto la testa.

Due volte terza e due volte quarta, e poi un Tor molto sofferto, nona. Sono stata ad un passo dal mollare il Giro dei giganti della Valle d’Aosta, ma la mia determinazione non mi ha fatto mollare il sogno di disputare cinque Tor des Geants consecutivi.

P.S.: Marina sarà presente al Pico Event Valetudo trail 30 km a Strozza (BG), domenica 25 novembre 2018: per info e iscrizioni www.picosport.net

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina