Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 03, 2019 1074volte

Perdere la gara per colpa di un tamponamento!

Nyakundi passa il tragurdo, Tiongik gambe all'aria, il master che sembra dire "scusi non ho messo la freccia"... Nyakundi passa il tragurdo, Tiongik gambe all'aria, il master che sembra dire "scusi non ho messo la freccia"... Foto: Pagina SORUN facebook

Domenica scorsa, 29 Settembre, si è svolta la 4^ Edizione della Mezza Maratona di Sondrio. Bella festa in una giornata soleggiata, nuovo primato cronometrico, record di presenze con più di seicento arrivati tra la gara principale ed una 10 chilometri.

http://podisti.net/index.php/cronache/item/4967-mezza-di-sondrio-tiongik-scaraventato-a-terra-vince-nyakundi.html

Tutto bene insomma? No, non esattamente, in quanto all’arrivo della maratonina è successo il fattaccio. A contendersi la vittoria finale erano restati due keniani, Paul Tiongik (GP Parco Alpi Apuane) e Dickson Simba Nyakundi (Run2gheter), con il primo atleta che ormai aveva preso un vantaggio dall’avversario, a pochi metri dal traguardo. Con le due freccie keniane lanciate ad almeno 25 all’ora verso il nastro d’arrivo, cosa succede? Avviene che sul tracciato ci sono altri corridori, peraltro nel loro pieno diritto, in quanto stanno terminando la loro fatica sui 10 chilometri. Non è colpa loro se per coprire quella distanza impiegano più o meno lo stesso tempo dei primi della maratonina. Uno di loro è in mezzo alla strada e decide di farsi da parte. Peccato che Tiongik scelga proprio quel lato per sorpassarlo. Il risultato è un violento tamponamento che fa cadere rovinosamente il leader della corsa a pochi metri da una sicura vittoria. Ne approfitta Dickson Simba Nyakundi per transitare in prima posizione in 1h03’01”. Il povero Tiongik si rialzerà e passerà il traguardo dopo 27”.

 

Pur comprendendo il desiderio degli organizzatori di proporre più gare in menù, è evidente come sarebbe stato opportuno avere arrivi separati per le due gare. Oppure stabilire un tempo limite di un’ora per l’altra gara. O costringere gli ultimi arrivati della 10 chilometri ad incanalarsi in un corridoio all’arrivo, oppure avere qualche responsabile più pronto di spirito in zona traguardo che bloccasse questi amatori...
In caso contrario, suggeriamo per la prossima edizione d’inserire nel pacco gara un modulo per la constatazione amichevole in caso d’incidente stradale…

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina