Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Venerdì, 16 Febbraio 2018 13:11

Quattro anni di squalifica a Lahcen Mokraji

Lahcen Mokraji, atleta marocchino nato nel marzo del 1979 e molto noto in Italia, è stato squalificato per 4 anni in quanto, dopo un prelievo effettuato il 19 novembre scorso al termine della maratona di Verona dove si classificò al terzo posto, gli sono state riscontrate tracce di clenbuterolo.

Tesserato per l’Atletica Desio, nel suo palmares Mokraji vanta molte vittorie, come ad esempio la maratona di Reggio Emilia del 2011 e 2014, le mezze di Crema, Gualtieri, Trecate e tante altre ancora.

La squalifica di Mokraji decorre dal 12 febbraio 2018 e scadrà il 12 dicembre 2021 (è stato sospeso il 12 dicembre 2017).

 

I personali di Mokraji:

10.000 metri: 30’15”90 (Binasco 2012)

10 km: 29’59” (Cuneo 2014)

Mezza maratona: 1h01’37” (Ostia 2012)

Maratona: 2h12’29” (Reggio Emilia 2011)

Pubblicato in Notizie
Martedì, 26 Dicembre 2017 14:25

BOclassic: un San Silvestro esplosivo

La BOclassic si conferma per l’ennesimo anno la regina delle corse su strada di Capodanno in Europa e non solo.
Una lunga trattativa, giunta a un finale positivo solo pochi giorni fa, ha portato Sondre Nordstadt Moen a scegliere la BOclassic per il suo ritorno alle competizioni.
Era il 3 Dicembre scorso quando il norvegese, allenato dal leggendario coach Renato Canova, vinse la maratona giapponese di Fukuoka nell’incredibile tempo di 2h05.48, crono che regalava al forte scandinavo il nuovo record europeo sulla distanza di maratona e il titolo di primo uomo bianco al mondo a scendere sotto le le 2h06 in gara omologata.
Stupore generale nell’applaudire la fantastica impresa di questo atleta, salito alla ribalta mondiale lo scorso Ottobre quando, a Valencia, realizzò la seconda prestazione di sempre europea sulla mezzamaratona con quell’incredible 59.48, secondo solo a Sir Mo Farah.
Carriera ancora giovane quella di Moen, che ricordiamo anche campione europeo under 23 sui 10000m e che e’ seguito da quest’anno da coach Canova,allenatore italiano abituato a lavorare e vincere con i migliori africani al mondo.
Un binomio vincente andato migliorare la scorsa estate con un lungo stage al Sestriere dove il norvegese si e’ fatto amare anche per la sua personalità, la sua caparbietà e la sua abnegazione in allenamento anche in solitaria.
Particolari che lo hanno aiutato a salite parecchi steps mondiali stagionali.
Il presidente Gerhard Warasin non nasconde la propria felicità della strepitosa news “Sapevo che il nostro resp. Elite Gianni DeMadonna ci stava lavorando ma non ho voluto crederci fino all annuncio ufficiale.
Ancora stento a credere che un simile campione, di cui tutti parlano in queste settimane, abbia scelto proprio la nostra gara per il rientro. Che onore!.”
Il turco Kaan Kigen Ozbilen, vincitore della medaglia d’oro ai campionati europei di corsa campestre ha accettato l’offerta della BOclassic e sarà al via della competizione bolzanina il prossimo 31 Dicembre.
A Samorin ha mostrato una condizione di forma eccellente recuperando una gara partita male per lui e finita al meglio con la medaglia piu’ preziosa dopo un duello incredibile con lo spagno Meechal.
Terminati da poco i campionati europei di corsa campestre a Samorin in Slovacchia e lo staff della BOclassic rientra dalla periferia di Bratislava con una serie di colpi che fanno apertamente pensare ad una edizione pazzesca la n.43 della BOclassic.
Hanno gia’ confermato atleti da 12 nazioni per una gara che una volta in piu’ potra’ essere chiamata mondiale.
Lui voleva la BOclassic e la gara bolzanina lo stava cercando: torna a Bolzano l’azzurro Yemane Crippa medaglia di bronzo agli eurocross nella prova individuale Under23.
Lo scorso anno alla BOclassic si classifico’ settimo dopo una gara da protagonista come lui ci ha abituati.La scorsa estate,agli europei under23 in Polonia,ha conquistato il titolo europeo sui 5000m con quel mirabolante ultimo giro dove sovverti’ ogni pronostico.
Dalla Germania arrivera’ Amanal Petros che la scorsa estate conquisto’ la medaglia d’argento sui 10000m ai campionati europei under23 e domenica,a Samorin, e’ stato uno dei protagonisti della gara under.
Medaglie d’oro ne avremo non una ma ben due.Saranno a Bolzano due stelle di prima grandezza della armata brtiannica fresche campionesse d’Europa a squadre nel cross senior donne.
Debutta a Bolzano Emelia Gorecka, ottava classificata domenica e sulla via di un grande recupero dopo un anno di carriera interrotta.
Da junior ha vinto tutto spaziando da cross e pista e siamo sicuri che proprio dalla BOclassic ripartira’ di slancio la sua carriera verso nuovi palcoscenici-
Con lei arrivera’ anche la scozzese Stephanie Twell, quarta lo scorso anno alla competizione bolzanina e decima agli Europei. Atleta che predilige la pista viene data in grande forma in vista dell imminente stagione indoor. Campionessa del mondo junior sui 1500m e tre volte campionessa europea junior di corsa campestre ha subito parecchi stop per gravi infortuni ma sempre tornata piu’ battagliera che mai.
Il responsabile elite athletes Gianni Demadonna conferma di essere al lavoro per alcune ulteriori trattative “Stiamo allestendo una edizione che lasci il segno negli annali e posso quindi dire che la lista partenti non e’ assolutamente chiusa.
Sto discutendo una medaglia d oro individuale degli Eurocross e poi,sto valutando un big name della pista: medagliato mondiale e olimpico in pista... quei nomi che da soli nobilitano la gara! “.
Incessanti proseguono le iscrizioni alla gara LADURNER aperta a tutti gli amici runners e grande successo continua a destare anche la “Charity Run Alto Adige Aiuta” corsa non competitiva in circuito con unico scopo di raccogliere fondi per beneficienza.

 

Pubblicato in Notizie

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina