Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 02, 2018 268volte

Castelvetro (MO), 2° Vertical Ospitaletto

Prima della partenza Prima della partenza Comitato organizzatore

29 giugmo - Dopo un’edizione “zero” diurna allestita per la prima volta la mattina dell’Epifania 2017, il giovane e attivo gruppo del negozio sportivo “Run & Fun” di Modena ha convertito in serale la competitiva in salita sul percorso utilizzato in allenamento dall’olimpionico Stefano Baldini (il cui tempo di 25:00 rimane quello da battere ed è segnato vicino alla linea di partenza, nell’estrema periferia sud di Castelvetro in corrispondenza di una discesa ‘direttissima’ da Levizzano).

Il tempo-limite del 2017 era il 31:05 di Marco Ghelfi, cui per il lato femminile si aggiungeva il 38:15 di Federica Boschetti; poi, nella serale del giugno 2017 (su un percorso leggermente allungato), aveva prevalso il medico-pianista Giacomo Carpenito con 32:30.

Questa edizione è giunta, rispetto alla “zero”, al raddoppio degli arrivati, che sono una settantina; ad essi si aggiunge qualche decina di walkers cui è toccato (salvo decisioni individuali diverse) il percorso doppio, in discesa  e poi in salita (partendo un’ora prima dei competitivi). Il tracciato è piacevole, e dopo un inizio in moderata pendenza, dal secondo km in  poi si inerpica per una salita regolare ma non durissima fino a raggiungere il crinale che separa la valle di Castelvetro (del torrente Guerro) dalla valle del Panaro, sopra Vignola-Marano: luoghi dove nacque il podismo collinare modenese con una “Da la zresa al Lambrosc” organizzata addirittura nel 1971, e si tennero altre gare oggi estinte come la cronoscalata Castelvetro-Villabianca.

Migliorano anche i tempi di percorrenza, come è normale che sia per una gara agli inizi, ma non di tantissimo: il 31:16 di Miller Artioli (S. Vito Runners) batte largamente il Carpenito ‘notturno’, non ancora il Ghelfi ‘diurno’, che però aveva corso circa 150 metri in salita di meno e dunque virtualmente starebbe dietro. Secondo Marco Agazzani, ben distanziato a 37 secondi; terzo William Taglieri a 49 secondi.

Prima donna, e 19° assoluta, Sonia Del Carlo, con 36:45, solo 16” meglio della ‘notaia’ spilambertese Anna Lupato; si sono attesi quasi 4 minuti per la terza donna (su 13), Anna Pierini, 40:59.

Un festeggiamento in più per il ‘vecchio’ campione Andrea Baruffi, oggi 16° nel giorno dei suoi 50 anni.

Abbondante ristoro finale a base di frutta fresca, e una bottiglietta di aceto balsamico come premio per tutti, dietro tassa di iscrizione di 5 euro. Tempestiva l’emanazione della classifica finale emessa dal giudice d’arrivo Vincenzo Mandile con l’ausilio di Giancarlo Bonfiglioli, altro campioncino di scuola Fratellanza oggi ‘appiedato’ dai doveri istituzionali.

http://www.podisti.net/index.php/classifiche.html

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina