Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 04, 2018 Comunicato Stampa E State Correndo 322volte

S. Giorgio su Legnano (MI) – Tri Pass e ‘na Curseta – 4^ prova E..State Correndo

Subito dopo la partenza Subito dopo la partenza Foto di Massimo Villani

E’ una Tri Pass e ‘na Curseta dolce e amara quella del 2018; una prova che combina grandi emozioni tra loro contrapposte e discordanti quali gioia e tristezza, felicità e dolore.
Indescrivibile l’entusiasmo di tutta l’U.S. Sangiorgese, la società sportiva organizzatrice della quarta tappa del circuito E…State Correndo, per il numero dei partecipanti che, incuranti dell’incombente cattivo tempo e dell’ultima partita degli ottavi di finali dei Mondiali di Calcio, hanno colorato le strade di San Giorgio su Legnano.
Inconsolabili i volti tristi dei presenti per l’incolmabile il vuoto lasciato da Sergio Meraviglia, anima storica della stessa U.S. Sangiorgese, venuto a mancare poco meno di un anno fa e ricordato con affetto prima del via da Livio Mereghetti, attuale vice presidente della società, nonché spettatore e organizzatore di tutte le edizioni del Campaccio (e della Tri Pass e ‘na Curseta) disputatesi fino ad oggi. “E’ inevitabile sentire ogni giorno la sua mancanza”, esordisce al microfono di Davide Daccò, speaker della manifestazione, “ma sono sicuro che tutti questi atleti gli stiano facendo un grosso regalo correndo per le strade della sua San Giorgio”. E, con un nodo in gola, la voce roca e gli occhi lucidi, gli fa eco Mario Verità, portavoce proprio della prova estiva. “Sergio era un vero amico, una persona speciale con la quale avevo un rapporto particolare anche al di fuori del mondo sportivo. Di 22 edizioni, questa è la prima senza di lui; mi sembra ieri quando, viste oltre 800 persone al via della nostra Tri Pass e ‘na Curseta, Sergio si è emozionato come un bambino: era un grande appassionato di atletica, un faro per tutti noi, un uomo indimenticabile con molte idee, suggerimenti e parole giuste al momento giusto delle quali cercheremo sempre di fare tesoro.”
 
Ed è con questo pensiero che, alle 20:45 in punto i giudici FIDAL danno il via al quarto appuntamento di E…State Correndo. Oltre 750 gli atleti al via suddivisi tra i quasi 320 della prova competitiva FIDAL e i più di 450 di quella non competitiva FIASP; per tutti, 5700 metri con partenza e arrivo al Centro Sportivo Alberti, passando per i campi del Campaccio e le vie del centro storico cittadino.
 
La prova maschile sembra una replica della Nerviano Night Run della scorsa settimana, almeno per le prime tre posizioni a podio: partenza in gruppo con i diretti avversari di Fabio De Angelis, attuale leader del circuito, a dettare l’andatura per circa un chilometro dopo il quale il ritmo è calato; per tutti, ma non per lui, proprio quel Fabio De Angelis che, continuando a correre lanciato, arriva ancora una volta in solitaria sul traguardo. “Sono partito decisamente meglio rispetto alla prova della scorsa settimana perché mi sentivo bene, non avendo nelle gambe la stanchezza delle gare del fine settimana”, esordisce all’arrivo il portacolori della Daini Carate Brianza. “Il ritmo elevato dell’inizio non mi ha colto di sorpresa tanto che sono riuscito a mantenerlo fino alla fine. E’ una bella prova, con tanto tifo e tanti bimbi lungo il percorso; e gli ultimi 400 metri sono storici e ben noti, considerate le mie numerose partecipazioni al blasonato Campaccio.”
18’11”20 il suo tempo finale – con una media di 3’11”/km, proprio come una settimana fa a Nerviano. Con lui sul podio e medaglia d’argento al collo Roberto Radice/Azzurra Garbagnate Milanese (18’39”90 il suo crono, 3’16” la sua media); ancora bronzo invece per Gabriele Fusé/Ondaverde Athletic Team – 18’56”85 il suo finale e 3’19”/km di media.
 
Cambia invece il podio della gara femminile; un cambiamento che non interessa però la prima posizione per la terza volta quest’anno occupata da Silvia Radaelli. Fresca di un rigenerante week-end lungo di vacanza e allenamenti in Toscana, l’atleta con maglia Bracco Atletica è partita ancora una volta abbastanza controllata per prendere poi il largo dopo circa un chilometro: “le sensazioni erano molto buone, non avvertivo più nessun disturbo al piede, quindi ho fatto girare bene le gambe: impossibile non farlo sui lunghi rettilinei di questa prova”, ci racconta dopo aver tagliato il traguardo. “Nella mia testa lego il nome di San Giorgio su Legnano al Campaccio e alla fredda stagione invernale, ma devo dire che anche la sorellina estiva non è niente male, anzi: è una prova molto veloce e tattica, e il tifo della gente lungo il percorso e alle finestre delle case che si affacciano sul tracciato sono davvero indimenticabili”.
Tifo e gente assiepata sulle strade che sono state particolarmente gradite anche da Roberta Vignati, alfiere dell’U.S. Sangiorgese e terza classificata alla Tri Pass e ‘na Curseta. “E’ una gara molto bella, stimolante ed emozionante: per me che corro in casa, il sostegno della gente fa un buon 60% per fare bene. Anche se in affanno, ogni tifoso ti spinge con facilità verso il traguardo. Una sensazione davvero unica e indimenticabile.”
A chiudere il podio e a mettersi al collo la medaglia d’argento, Marta Latino dell’Amatori Atletica Casorate Sempione.
In termini cronometrici, questi i tempi finali delle tre ragazze: 20’42”25 per la Radaelli (3’37”/km); 21’01”25 per la Latino (3’41”/km), e 21’35”00 per la Vignati (3’47”/km).
 
Giusto il tempo di smontare le infrastrutture, e si scatena un tipico temporale estivo. Ma tutto il materiale è asciutto e pronto per Corbetta, dove venerdì 6 luglio la Jackpot Run chiuderà l’edizione 2018 di E…State Correndo.

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Massimo Villani

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina