Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 05, 2018 Andrea Poggioni 554volte

Azzate (VA) – 10^ Stramazzate Vertical

Una fase della gara Una fase della gara Foto di Arturo Barbieri

Una tipica serata estiva ha accolto ben 211 atleti che si sono trovati presso piazza Ghiringhelli, il famoso belvedere di Azzate, punto di ritrovo per la decima edizione della Stramazzate, ormai nota cronoscalata di 970 metri con scalinata finale di 46 scalini. La corsa, organizzata dal gruppo Runners Valbossa di Azzate, prende il via dalla provinciale del lago e precorre tutta la salita di via Maccana. I primi 400 metri hanno pendenza del 5% che poi aumenta fino al 13%. Il colpo di grazia ai muscoli avviene precorrendo la scalinata finale e le smorfie di fatica, che si possono notare dalle fotografie, testimoniano che si arriva in cima proprio stramazzati. E’ stata l’edizione del record di partecipanti, mai così tanti nelle edizioni precedenti. In campo maschile ha vinto il forte Fabio Ruga (La Recastello) con il tempo di 3’38” seguito da Matteo Renda (San Vittore Olona) in 3’48” e al terzo posto Francesco Ceresa (Atletica Gallaratese) in 3’50”. Più combattuta la gara femminile con un ex equo al primo posto fatto segnare da Barbara Pavan (Runners Valbossa) e Marta Lualdi (Atletica San Marco) che hanno fermato il cronometro a 4’40”. Terza posizione per la diciassettenne Alessandra Renda (San Vittore Olona) in 4’55”. Se è stato record di partecipanti non ci sono stati gli attesi record per quanto riguarda i tempi di gara. Hanno quindi resistito il 3’18” siglato da Alex Baldaccini nel 2014 e il 4’19” fatto nel 2017 da Ilaria Dal Magro. La serata si è conclusa con birra e salamelle accompagnati dalla musica proposto dal dj set proposto dagli organizzatori. Le classifiche complete sono disponibili sul sito www.runnersvalbossa.it

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Arturo Barbieri

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina