Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 08, 2018 Comunicato Stampa E State Correndo 237volte

Corbetta (MI) – Jackpot Run – Quinta tappa E..State Correndo

Partenza Jackpot Run Partenza Jackpot Run Foto di Arturo Barbieri

Corsa bagnata, corsa fortunata: frase declinabile completamente anche sull’intero circuito E…State Correndo che ha vissuto ieri sera la tappa conclusiva dell’edizione 2018 a Corbetta con l’ormai ben nota Jackpot Run che anche quest’anno è rimasto nelle casse degli organizzatori. Bagnata perché proprio quella di ieri è stata l’unica prova tra le cinque di quest’anno battezzata da un gran temporale; fortunata perché, come le altre quattro, ha registrato anch’essa un record di iscritti.
 
“Il cielo sopra Corbetta non prometteva nulla di buono, e infatti poco dopo il via si è rovesciato un forte acquazzone che ci ha accompagnato fino all’arrivo dei primi atleti, ma che non ha rovinato la nostra grande festa finale”, ricorda Michele Colombo, patron dell’Onda Verde Athletic Team che ha gestito la serata conclusiva insieme a Giuseppe Pigniatello, ideatore della formula jackpot, e ad Antonio Picco, il responsabile operativo della tappa. “Prova ne sono gli arrivi da metà gara in poi, le premiazioni e il nostro ormai abituale bagno in piscina: tutto fatto all’asciutto e senza troppe zanzare intorno.”
 
Dopo un comprensibile sconcerto iniziale per mettere in moto il piano B volto a riparare premi, attrezzature elettroniche e informatiche, ristoro e medaglie, la macchina organizzativa del circuito serale di corse su strada patrocinato da FIDAL Milano non si è fatta cogliere impreparata; anzi, è stata talmente performante e organizzata da riuscire a riproporre la serata all’aperto come da programma iniziale, una volta assicuratasi che il problema pioggia era passato. E tanta solerzia ed operatività è stata ben ripagata dai runners: poco meno di 300 quelli al via della prova competitiva FIDAL e poco più di 700 quelli della non competitiva FIASP per un totale che ha sfiorato le mille unità. Ancora una volta, un gran bel numero per E…State Correndo.
 
Sono ormai quelli ben noti i nomi dei tre atleti che si sono giocati il podio di tappa al maschile; stessi nomi, ma metalli questa volta differenti dal solito. Quello più prezioso è infatti andato al collo di Roberto Radice/Azzurra Garbagnate Milanese, primo in 18’35”50 (con media di 3’15”/km), davanti a Gabriele Fusè/Ondaverde Athletic Team (18’53”30 il suo tempo finale siglato con una media di 3’18”/km) e a Fabio De Angeli/Daini Carate Brianza, terzo con la stessa media di chi lo ha preceduto e con un crono finale di 18’35”80.
Ed è proprio quest’ultimo ad aggiudicarsi la corona di leader di E…State Correndo 2018; un trionfo che bissa quello del 2015. “Sono contento della vittoria finale e di come ho corso le cinque prove”, esordisce dopo il traguardo. “Quest’ultima tappa l’ho gestita e controllata dal primo all’ultimo passo. Ho preferito non tirare come facevo di solito, ma divertirmi in gruppo con amici tanto per il piacere di correre con loro, quanto perché domenica mi attendono i Campionati Italiani sui 5.000mt in pista, appuntamento che voglio affrontare al meglio e per il quale ho deciso di conservarmi questa sera. La tappa che mi è piaciuta di più? E’ abbastanza difficile trovarne una sola perché tutte mi hanno colpito positivamente. Se proprio devo segnalarne una, direi quella di Rescaldina perché è stata quella più combattuta con i miei avversari, quindi, quella che mi ha impegnato e divertito più di tutte. Anzi, per l’edizione 2019 non mi dispiacerebbe trovare al via anche qualche nome di peso dell’atletica italiana con il quale dar vita a delle battaglie sportive cronometriche ancora più entusiasmanti.”
 
Ancora una volta, invece, è Silvia Radaelli della Bracco Atletica a salire sul gradino più alto del podio: sua anche la Jackpot Run, chiusa in 20’27”70 con una media di 3’35”/km; al suo fianco, argento a Lisa Migliorini/Runner Team 99 sbv e bronzo a Silvia Marinoni/Atletica Cantù rispettivamente seconda in 21’28”45 (3’46”/km) e terza in 21’51”30 (3’49”/km).
Ed è proprio la Radaelli ad aggiudicarsi la corona di regina di E…State Correndo 2018 per il secondo anno consecutivo.
 
Non mancano poi i vincitori della categoria gruppi più numerosi: se Camminando con Erika, AVIS Corbetta e Tapascione Running Team si sono aggiudicati la prova non competitiva di Corbetta, sono invece Onda Verde Athletic Team, Azzurra Garbagnate Milanese e PAR Canegrate ad aver occupato rispettivamente il primo, il secondo e il terzo gradino del podio della classifica finale del circuito.
 
L’ultima tappa di un percorso è sinonimo di buoni propositi per l’anno a venire e di ringraziamenti per chi ha contribuito alla buona riuscita dell’edizione appena conclusa; e tocca a Michele Romanini, organizzatore polivalente di E…State Correndo, occuparsi di questa incombenza. “Ogni anno siamo contenti e pronti a fare ancora meglio per quello seguente, nella speranza di riuscire a offrire ai nostri amici runner cinque prove di sport, divertimento e allegria. Siamo sempre fortunati e soddisfatti della massiccia partecipazione al circuito, numeri che riusciamo a raggiungere grazie al sostegno di chi si muove in armonia al nostro fianco: dalle autorità comunali agli sponsor, passando per i volontari; da Davide Daccò, da anni nostra voce ufficiale, a Podisti.Net con Arturo Barbieri e Max Villani sempre pronti a immortalare momenti e protagonisti di ogni tappa; dai giudici FIDAL che vegliano affinché tutto si svolga con regolarità e nel rispetto delle norme, a FIDAL e FIASP con il loro patrocinio, passando per i medici pronti ad intervenire qualora ce ne fosse bisogno. Insomma, siamo un po’ tutti strumentisti di una grande orchestra capace di suonare una melodia meravigliosa!”
 
 
E sulle note della musica che ha animato la festa finale a bordo piscina nel centro Onda Verde di Corbetta, gli organizzatori ed E…State Correndo augurano a tutti buone vacanze e vi aspettano per l’edizione 2019.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina