Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 10, 2018 1054volte

Bologna, Sassuolo, Parma: la regola del minuto, e altro by Morlini

Il successo di Parma Il successo di Parma Comitato organizzatore - R. Mandelli

Settimana di successi emiliani per Isabella Morlini, tutti caratterizzati dal distacco di un minuto e passa sulla seconda: a concludere il trittico è stata la vittoria nella 10 km del 21° Cariparma Running, domenica 9, in 38:07, appunto un minuto davanti a Veronica Paterlini (reggiana residente a Verona e tesserata Cariparma), e su un lotto di ben 99 donne partecipanti; tre giorni dopo aver vinto la Sassuolissima by night, altri 10 km (abbondanti), giovedì 6, con 38:06, oltre un minuto sull’altra reggiana Francesca Cocchi (forse la più forte delle tesserate Corradini, vicecampione regionale 2017 dei 10000 in pista).

Il tutto era stato inaugurato, martedi 4 settembre, colla vittoria nella prima edizione del 5000 “in Fiera”, gara podistica competitiva sulla distanza di 5 km organizzata dalla Uisp (sesta prova della “Coppa Uisp”).

“Prima” edizione dovuta al cambio di location della gara di 5 km settembrina che dal Parco Nord si sposta alla Fiera di Bologna. Lo scorso anno si era disputata la tredicesima edizione dei “5000 del Parco Nord”: una gara divenuta nel tempo un appuntamento partecipato ed apprezzato dal podismo locale, sia per la presenza delle gare giovanili prima della competitiva riservata agli adulti, sia per la partenza di due batterie separate, sia per la voglia di misurarsi in una gara breve e testare lo stato di forma al rientro dalle ferie estive. Al Parco Nord la gara consisteva in due giri di un percorso misto asfalto e sterrato, interamente chiuso al traffico. Il cambio di sede quest’anno segue l’analogo cambio del festival del Pd che dal Parco Nord è stato dirottato sulla Fiera.

Rimangono tutti gli aspetti positivi della gara prima citati: presenza di gare giovanili (dalle 18,15 in avanti), due batterie (19.00 femminile e M over 55; 19,30 gli altri uomini), e distanza invariata di 5000 metri.

Senza storia la corsa femminile: come c’informa Nerino Carri, Isabella ha dominato col tempo di 17’33”, un minutino davanti alla seconda classificata, Elisa Mezzadri dell’Atletica Blizzard di Bologna (18’30”), e Beverly Whitfield del Corriferrara (18’43”).

Tra gli uomini, vittoria del nordafricano Abdelhamid Ezzahdy (Blizzard) in 14’44”, appena davanti a Marco Fiorini (Castenaso, 14’46”) e all’altro Blizzard, Emanuele Generali, 15’08.

Tuttavia, abbiamo raccolto dalla Morlini osservazioni su quelle che diplomaticamente ha definito “importanti criticità”. Le iscrizioni sono all’interno della Fiera vicino ad un Padiglione adibito a concerti. In parecchie entrate i cancelli aprono alle 18, o alle 17:30, quando sul volantino viene scritto che le iscrizioni il giorno della gara chiudono alle 17:30. Gran parte dei podisti si perde all’interno della Fiera. Nessuno dei guardiani ai cancelli sa dell’esistenza della gara ed è in grado di dare indicazioni. Sembra una vera e propria “gara fantasma”.  Una volta trovato il banco delle iscrizioni, la ricerca prosegue con la partenza (a circa 300 metri ed immediatamente all’esterno di uno dei cancelli di entrata).

Altra, più importante, criticità: il percorso, partendo e finendo alla Fiera, non può che essere per almeno 3 o 4 km in mezzo al traffico e alle macchine. Non è bello correre respirando a pieni polmoni il gas di scarico delle macchine e cercando di evitare di scontrarsi con le auto nelle varie rotonde. Vedere per credere il filmato online https://it-it.facebook.com/AtleticaUispBologna/, nell’ultima parte.

Ma l’amica docente reggiana sottolinea la grande gentilezza e disponibilità degli organizzatori, probabilmente impreparati ad affrontare questo cambio di area e di percorso della gara. Penso che gli stessi organizzatori e i podisti si meritino, il prossimo anno, una gara migliore.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina