Stampa questa pagina
Ott 03, 2018 1502volte

Giovanna Epis torna e vince la mezza di Aosta

L'arrivo di Giovanna Epis L'arrivo di Giovanna Epis Foto Fidal Aosta

30 Settembre - Al rientro alle gare dopo la rinuncia alla maratona degli Europei di Berlino per imperfette condizioni di forma dovute a problemi di salute, Giovanna Epis ha vinto la MezzaAosta tagliando il traguardo in 1:13:56, classificandosi in quinta posizione assoluta in una splendida giornata di sole.

La 29enne veneziana tesserata per i Carabinieri ha preceduto l’atleta di casa Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi), seconda in 1:16:51, con la quale aveva condotto la gara nei primi cinque chilometri; terzo posto per la 23enne Fabiola Conti (Cus Torino), in 1:24:56.

Da ricordare che la Epis, prima dei suddetti problemi, era è stata la prima delle italiane ai Mondiali di mezza maratona (1:12:27 a Valencia) e in Coppa Europa sui 10.000 metri (33:14.71 a Londra).

“Sono contenta della mia prestazione. Ero qui per testarmi e ho avuto ottime risposte dal mio fisico”, le parole della Epis..

“Ero emozionata, poter correre con le persone con le quali mi alleno quando sono a casa, vedere il sorriso a bordo strada di chi è sceso in strada a salutare e tifare anche me, è stato un grande regalo. Più che una gara, oggi, era una festa”, la dichiarazione della Bertone.

Da sottolineare la presenza in gara di Francesca Canepa (Atletica Sandro Calvesi), fresca vincitrice dell’Ultra Trail du Mont Blanc, che ha concluso in 1:35:03.

Tra gli uomini tris keniano con il successo di Joel Maina Mwangi (Dinamo Sport) in 1:02:49 (nuovo record del percorso - precedente 1:04:58 di Gideon Kurgat Kiplagat nel 2017), su Andrew Kwemoi Mangata (International Security Service) secondo in 1:04:37, e Joash Kipruto Koech (Atl. Potenza Picena), terzo in 1:06:15. Quarto, primo italiano, il milanese Andrea Astolfi (Salcus) in 1:12:32.

“È un tracciato veloce e una gara molto bella, con un gran tifo a bordo strada che ha contribuito a farmi correre motivato sino alla fine per tentare di abbassare il record”, le parole di Mwangi a fine gara.

Nella Mezza mezza di 11 km, successo per il 29enne italo-marocchino Omar Boumaer (Polisportiva Sant’Orso Aosta) in 34:38, secondo il maratoneta Renè Cuneaz (Cus Pro Patria Milano) in 34:54, al rientro dopo la sosta dovuta ad una microfrattura al bacino; terzo Lorenzo Brunier (Atletica Sandro Calvesi) in 37:31. Al femminile, vittoria per Samia Soltane (Atletica Sandro Calvesi) in 45:09 sulla compagna di squadra Ambra Corolla, seconda in 47:13, e su Giulia Collavo (Polisportiva Sant’Orso Aosta), terza in 47:30.