Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 04, 2019 Ufficio Stampa Evento 606volte

Agrigento - 16^ Mezza Maratona della Concordia

La Partenza La Partenza Foto Organizzatori

3 marzo - Sono Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) e Edna Caponnetto (GS Valle dei Templi), i vincitori della 16^ Mezza Maratona della Concordia, che si è disputata stamani ad Agrigento. Un’edizione da record, quella organizzata dal GS Valle dei Templi, con quasi 1400 atleti finisher, tra loro anche Sebastiano Caldarella, 84 anni e ancora tanta energia in corpo. La manifestazione, seconda prova del Grand Prix regionale di mezze maratone, è stata anche valida come Campionato italiano dei Vigili del Fuoco.  Percorso disegnato nella storia, con partenza da San Leone e salita (quest’anno si è preferito allungare la prima parte di gara) fino alla Valle dei Templi con l’attraversamento della via Sacra e passaggio da sogno accanto al tempio della Concordia.

La gara: una spanna sopra tutti Mohamed Idrissi, che ha sùbito messo le cose in chiaro, facendo gara a sé. Per Idrissi, che ha bissato il successo del 2016, un arrivo in solitaria con il tempo di 1h12’10. Quasi 4 minuti dopo il secondo arrivato,  Lorenzo Abbate (Universitas Palermo) vincitore lo scorso anno e protagonista oggi di una  rimonta che gli ha consentito di recuperare posizioni, terminando alle spalle del vincitore. Terza piazza per Antonio Puccio (Marathon Club Sciacca) che ha diviso l’arrivo con Vito Massimo Catania, stesso tempo (1h16’08) ma quarta posizione. Quinto Abdelkrim Boumalik (Atletica Canicattì) che ha pagato un inizio di gara troppo “esuberante”.
Tutto secondo pronostico anche nella sfida femminile con Edna Caponnetto che ha sbaragliato la concorrenza, andando a vincere con un ottimo 1h27’30. La Caponnetto, in preparazione per la maratona di Rotterdam, ha così fatto suo il secondo trofeo Irene Grenci. Alle spalle dell’atleta agrigentina, Maria Grazia Bilello (Universitas Palermo) con  il tempo di 1h29’32. Per l’atleta di Partinico una seconda parte di gara sontuosa. Terza, ottima la sua prestazione, Angela La Monica (Marathon Caltanissetta) in 1h31’26. Alle sue spalle Rosaria Patti (Trinacria Patti) e Marisa Russo (Marathon Massafra).  Nuove le maglie Oro, indossate oggi per la prima volta da Puccio e dalla Bilello. Gara nella gara con il tricolore riservato ai Vigili del Fuoco, che ha visto trionfare l’etneo William Barbera con il tempo di 1h22’24.  Il 16° Trofeo regionale Lions invece è andato al veterano Salvatore Panebianco.
Finale con il pasta party curato dagli allievi dell’Istituto comprensivo Nicolò Gallo di Agrigento ed una ricca cerimonia di premiazione che ha visto sul palco la presenza, tra gli altri, del primo cittadino di Agrigento Calogero Firetto e del Prefetto Dario Caputo. In premiazione anche un nutrito gruppo di atleti francesi, che hanno unito sport e turismo. Prossimo appuntamento con il GP provinciale di mezza maratona, il 24 marzo a Pergusa con la Mezza Maratona Città di Enna.
 

 

Classifica Uomini

  1. Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) 1h12’10
  2. Lorenzo Abbate (Universitas Palermo) 1h16’09
  3. Antonio Puccio (Marathon Club Sciacca) 1h16’18
  4. Vito Massimo Catania (Universitas Palermo) 1h16’18
  5. Abdelkrim Boumalik (Atletica Canicattì) 1h17’37 

 

Classifica Donne

  1. Edna Caponnetto (GS Valle dei Templi) 1h27’30
  2. Maria Grazia Bilello (Universitas Palermo) 1h29’32
  3. Angela La Monica (Marathon Caltanissetta) 1h31’16
  4. Rosaria Patti (Trinacria Palermo) 1h32’26
  5. Marisa Russo (Marathon Massafra) 1h33’49

 

 

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina