Stampa questa pagina
Mar 11, 2019 1115volte

Maratona di Barcellona da record

il vincitore Alemu Bekele il vincitore Alemu Bekele Sito manifestazione

 

10 marzo - Cadono i precedenti record a questa 42,195 km spagnola, giunta alla sua 42esima edizione.

Certamente hanno giovato un percorso più veloce e delle condizioni meteo ottimali, con 10 gradi alla partenza; altrettanto la qualità degli atleti.

L’atleta del Barhain, ma di chiare origini etiopi, Alemu Bekele ha vinto in 2:06:04 realizzando il nuovo record della manifestazione e migliorando nettamente il suo personale (precedente di 2:11:20, Madrid 2018). Al secondo posto Abebe Negewo (2:06:49) e terzo col tempo di 2:06:54 il vincitore del 2018, Anthony Maritim. I primi tre classificati sono andati tutti sotto il precedente record della manifestazione.

Anche la etiope Kuftu Tahir ha fatto segnare il miglior tempo femminile, fissando il nuovo limite a 2:24:44, un miglioramento pazzesco rispetto al suo precedente, un 'modesto' 2:34:35 (Amburgo 2018). Seconda classificata la keniana Josephine Chepkoech, 2:25:20; terza in 2:25:35 Joy Kemuna, dichiarata del Kazakistan ma keniana secondo le liste IAAF. 

Il comitato organizzatore ha dichiarato 17.465 partecipanti, forse comprendendo la gara del giorno precedente, il 9 marzo; una manifestazione riservata ai giovani, nati dall’anno 2005 al 2014, con distanze da 400 a 1000 metri.

In realtà sono 13.803 i podisti classificati entro il tempo massimo stabilito in 6 ore.

486 gli italiani che hanno concluso la maratona: il più veloce è stato Marco Maderna (2:46:20, real time 2:46:14). Mentre la donna più veloce è stata Ombretta Riboldi (3:15:10, real time 3:14:13).