Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 19, 2019 759volte

Saluzzo (CN) – 7^ Mezza del Marchesato

Saluzzo (CN) – 7^ Mezza del Marchesato Foto: www.targatocn.it

Il Marchesato di Saluzzo era un antico Stato italiano che comprendeva territori piemontesi e francesi a cavallo delle Alpi. La cittadina in provincia di Cuneo e la locale società di atletica hanno quindi deciso d’intitolare in questo modo la maratonina che domenica 17/3 è partita dal centralissimo Corso Italia. Tracciato che poi ha attraversato i comuni di Manta, Verzuolo e Lagnasco per concludersi nuovamente a Saluzzo, in Piazza Cavour.

A tagliare il traguardo sono stati in 727, con un bel balzo in avanti rispetto ai 487 dell’anno scorso, per questa gara FIDAL che era valida anche come Campionato nazionale ACLI di Mezza Maratona. Nel contesto di un weekend dedicato alla corsa che era iniziato sabato pomeriggio con le gare dedicate a tutti i bambini dai 5 ai 13 anni.

Con il tempo di 1h05’52” il keniano Sammy Kipngetich ha bissato il successo dell’anno scorso. Dietro l’alfiere dell’Atletica Saluzzo si sono classificati Kipchumba Philemon dell'Atletica Recanati 1h06’40”, seguito dopo solo 11 secondi da Giovanni Grano della Nuova Atletica Isernia.

Vittoria e record della manifestazione col tempo di 1h14’15” per un’altra atleta di casa, la non ancora ventenne Ayele Meseret Engidu che regola con facilità Elisa Stefani dell’Asd Brancaleone Asti (1h16’21”) e la compagna dell’Atletica Saluzzo Lorenza Beccaria (1h17’50”), per la grande soddisfazione del presidente Gianni Bonardo, contento sia dei risultati tecnici che della perfetta riuscita della manifestazione.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina