Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 18, 2019 Ufficio Stampa Corrilunigiana 469volte

Lido di Camaiore (LU) - 4^ Lido Run

Viola Cipollini, la prima donna Viola Cipollini, la prima donna Foto Organizzatori

13  Aprile - Binomio vincente anche quest’anno sul tappeto blu del mare della Versilia per il Corrilunigiana - memorial Franco Codeluppi e l’Atletica Camaiore (sotto l'attenta regia di Rachele Priano): numeri record per l'edizione 2019 della Lido Run, oltre 300 atleti iscritti alla gara adulti, quasi 100 piccoli runnerini che si sono divertiti nel lungomare di Lido di Camaiore vestito a festa e pieno di folla, oltre 100 iscritti anche fra i non competitivi.

Atleti giunti da ogni parte della Toscana e da regioni limitrofe, gara omologata Fidal di 10.000 metri.

Alle 15 le gare giovanili, quasi 100 atleti ai nastri di partenza, bellissimo colpo d'occhio nel vedere tutti questi piccolini a lottare spalla spalla per aggiudicarsi  la vittoria; come sempre, uno dei collaboratori dei fratelli di Aulla, Piero Ferdani, all'arco gonfiabile per accreditare gli arrivi e stilare le classifiche finali, affiancato dalla campionessa italiana Chiara Ferdani, che nel Corrilunigiana ha scritto il suo nome nelle sue prime volate.

Organizzazione impeccabile già in pre-iscrizione: oltre 220 atleti, quindi gestione impeccabile da parte dei cronometristi e dello staff Atletica Camaiore, sotto l'attenta supervisione del patron del Corrilunigiana Massimo Codeluppi.

Alle 16 il grande Andrea Aloi, scortato, si avvantaggiava spinto sulla sua carrozzina per percorrere i 10000 m. della gara; subito, a seguire, fuoco alle polveri dalla pistola dei giudici Fidal, due giri da 5000 metri.

Primo passaggio sotto l'arco gonfiabile, dove transitano Sorman (Atletica Camaiore), Midar (LaGalla Pontedera) e Conte (Atletica Livorno), con via via gli altri che sfilano in una lunghissima fila indiana; nella pancia del gruppo transita la prima donna assoluta, la massese Viola Cipollini, giovanissima atleta di 18 anni, poi Enrica Bottoni (Atletica Livorno), Claudia Finielli (La Galla Pontedera), Luciana Bertuccelli (Pro Avis Castelnuovo Magra).

Ultimi 1000 metri, il portacolori della Galla Pontedera Hicham Midar allunga e riesce a transitare sotto l’arco gonfiabile in un onorevole 32'06”, poi Carl Johan Sorman 32'10 (Atl. Camaiore), poi Daniele Conte 33'13” (Atletica Livorno), Gabriele Salini 33'40” (Atl. Pietrasanta), Andrea Giovanelli 34'19” (Asd Lucca Marathon), Leonardo Razzuoli 34'23” (Atl. Camaiore) e si seguito tutti gli altri.

La giovanissima Viola Cipollini (Atletica Alta Toscana) vince tra le donne in 37'34”, dando un gran distacco ad una veterana come Luciana Bertuccelli (Pro Avis Castelnuovo Magra) - 38'54” (reduce dai campionati mondiali in pista in Polonia) che con una bellissima rimonta giungeva seconda, poi Erica Bottoni 39'02” (Atletica Livorno), Claudia Finielli 39'23” (La Galla Pontedera), Simona Prunea 40'02”(anche lei reduce dai campionati mondiali in Polonia), Caterina Deiana 40'10” (Gs Maiano).

Quindi una terza tappa del 33° Corrilunigiana che ha letteralmente spopolato sul litorale versiliese con una perfetta macchina organizzativa, un pieno successo anche sul piano sportivo, che conferma la bontà dell’iniziativa e la validità del podismo come sport all’aria aperta.

Il prossimo appuntamento sarà domenica 28 aprile alle ore 9,00, con la sedicesima edizione della Strafossone; poi, mercoledì 1 Maggio, alle ore 9,30, a Barbarasco, per la prima edizione “Sindaci for Meyer”, gara di solidarietà per l' ospedale pediatrico Meyer di Firenze, un'altra grande sfida dei fratelli Codeluppi che quest' anno hanno inserito nel loro calendario, come spiegano in una nota, per dare più visibilità e si spera più introiti ad una giusta causa.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina