Stampa questa pagina
Ott 21, 2019 Vittorio Camacci 1730volte

Pescara - 19^ Maratona Dannunziana

Il podio maschile della Maratona Il podio maschile della Maratona Foto LaTvlab

20 Ottobre - Ancora una bella mattinata autunnale, decisamente con temperature fuori stagione, ha accompagnato nella fatica i mille partecipanti della Maratona Dannunziana (senza contare i numerosissimi atleti della non competitiva). La manifestazione organizzata dalla UISP Abruzzo-Molise, creatura del "Patron" Alberico Di Cecco, ex-atleta nazionale, ha accompagnato i maratoneti in un percorso disegnato principalmente sul lungomare della città abruzzese. La prima parte del tracciato era identica sia per i partecipanti della maratona, sia per quelli della  mezza ed ha avuto come punto di partenza ed arrivo una via adiacente a Piazza della Rinascita (Piazza Salotto per i pescaresi).

All'inizio i corridori si sono diretti a sud, attraversando il fiume Pescara per mezzo del caratteristico Ponte del Mare, poi dopo il giro di boa in Viale Alcione nella località di Francavilla a Mare, hanno deviato verso nord raggiungendo attraverso il lungomare lo stabilimento Brigantino per poi tornare indietro fino a prendere via Muzi e Viale Regina Margherita, arrivando infine a piazza Salotto.

Qui si concludeva la mezza maratona, mentre per la 42,195 chilometri restavano altri due giri più corti, di poco più di 10 chilometri, da percorrere sempre verso il lungomare ma in direzione nord.

Confermati, più o meno, i numeri dello scorso anno, con la partecipazione di circa 300 maratoneti nella gara più lunga, che è stata vinta dal marsicano di Castellafiume Italo Giancaterina: l'alfiere della Crussaders, che vive a Dublino per lavoro, ha chiuso in 2h41'38" davanti all'imprenditore predappiese Lorenzo Lotti (2h42'55") ed all'idolo locale Nino Di Francesco (2h44'15").

Senza sorprese la corsa in rosa con il trionfo della romana Federica Livi (3h04'39") che ha preceduto nettamente le abruzzesi Elide Del Sindaco (3h25'46") e Chiara Zurli (3h36"48"). 

Tra i circa 700 partecipanti alla 21,097 chilometri si è imposto, a sorpresa, il pompiere ausiliario di Tocco Casauria Fiorenzo Mariani (1h12'04") sul vincitore dello scorso anno Tommaso Giovannangelo (1h12'17" ) e sul sambenedettese Gianmarco Scacchia (1h13'57"), mentre tra le donne ha dominato la molisana Iolanda Ferritti (1h23'43"), brava a chiudere in netto anticipo sulla frusinate Alessandra Scaccia (1h28'44") e sulla tollese Gloria Ciccotelli (1h30'30").