Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 09, 2019 Mario Ferri 206volte

Chisinau (Moldavia): il cinema mi salva dalla Morte….!

La Morte punta gli ultimi La Morte punta gli ultimi Alex + R. Mandelli

29 settembre - Le pochissime volte che scrivo qualcosa su corse fatte, mi piace dare le notizie più dettagliate possibile sull’esperienza di viaggio . Penso che possa essere utile ai lettori, che volessero un domani programmare un’esperienza simile alla mia.

Cominciamo con i costi. Un volo per Chisinau a/r, se programmato in tempo, non costa più di 120 euro! Appartamento in centro a 300 metri dalla partenza ed arrivo maratona, di fronte al Palazzo della Repubblica, e con un bellissimo parco tutto intorno x 3 notti, non più di 120 euro. L’ appartamento con 2 camere, cucina, accessori, mega tv con tutti i programmi internazionali ed Eurosport, non ha niente da invidiare al un hotel 5 stelle prestigioso di una capitale più famosa. Insomma, in 4 persone abbiamo speso ciascuno circa 30 euro x 3 notti. Per cena, post maratona in uno dei migliori ristoranti con specialità locali, in pieno centro, sulla via principale della città, tutto compreso ma proprio tutto, con qualità eccellente e con vini moldavi da 13,5 gradi (a mio parere buonissimi), non si supera la spesa di euro 10!!

Ambiente delizioso, unico neo il dover indicare con un dito il piatto preferito perché non conoscevano una parola di inglese!
Trasporto in bus express da aeroporto al centro (40 minuti): 50 centesimi! Per musei ed altro non si supera un euro! Avendo cenato al pasta party, con pasta italiana condita da verdure di ogni genere ed un lt. di birra alla spina squisita e fredda al punto giusto (il buono era nel pacco gara), le altre mie spese si sono limitate a due colazioni in locali veramente validi. Avevo cambiato euro 50 e mi sono ritrovato alla ripartenza con ancora euro 25, che ho consumato in aereo porto con acquisto di sigarette ( 50%, in meno)  per gli amici.

Morale: non dimenticare la via vecchia per quella nuova! Non ci penso nemmeno , il prossimo anno ci torno, mi costa meno che stare un weekend in città! Fra l’ altro ho notato, nel viaggio di ritorno in aereo, che almeno il 75% dei passeggeri erano badanti, che lavorando in Italia riprendevano il servizio. Ho letto che il prodotto interno lordo in Moldavia, dato dal lavoro di questa categoria, supera il 30% annuo! Tanta roba!!

Ho corso la maratona con una costola rotta da 3 giorni: i l salvataggio, andato a buon fine, del gatto di casa nel buio della notte, mi aveva fatto scivolare su dei tubi seminascosti in un deposito edile, e nel cadere un secco crack! Riposo assoluto, anti dolorifici etc. etc., e insomma, ero partito per fare il turista con la massima cautela, ma nel vedere la mattina della gara il mio compagno che indossava gli indumenti da corsa, non ho resistito alla tentazione!

È andata come è andata , in ogni caso bene, con tanto di generosa medaglia al collo, bacio della Miss ed applauso corale! Al terzo dei quattro giri , Alex,”mio compagno di merende”, molto più avanti, mi ha incrociato e fotografato mentre ero in compagnia della “MORTE “! Era un simpatico ragazzo tutto vestito di nero, dalla tunica, cappuccio, guance, occhi truccati ad uopo, e con in braccio una lunga e tetra mano semiaperta color piombo, pronto ad afferrare simbolicamente il malcapitato! Nel vederlo correre e dimenarsi a ritmo lento (faceva il pacemaker delle 6 ore) il pubblico si metteva le mani alla bocca dallo stupore misto a qualche brivido o scongiuro. Insomma, il celebre Grido di Munch rendeva bene l’effetto prodotto!

Alex dopo la foto , soffermandosi (era avanti almeno un ora da me!) ha detto alla “Morte”: mi raccomando, accompagnalo! E Lei  di rimando ha risposto, in perfetto italiano: - Fino alla fine!!!Una tremarella in tutto il mio corpo, e via, mi sono staccato da quella ingombrante e funesta compagnia. Ho preso un buon margine ma nei continui avant-indré pian piano la vedevo sempre più avvicinarsi!

La fortuna ha voluto che un gel, incautamente preso, improvvisamente mi aveva procurato un disagio intestinale difficile da gestire se non … al più presto! Strascicato su una panchina attigua alla direttrice di corsa, ho visto davanti a me una ragazza che spazzava davanti ad una struttura. Era un multisala aperto al pubblico, e mi bastava! Con grande  “tenuta” sono riuscito ad entrare, non prima di essermi messo il solito impermeabile che (per chi mi conosce) tengo in vita anche a 40 gradi all’ ombra: così conciato avevo un aspetto più decoroso. Il cinema non mi interessava più di tanto ma una mezz’ora ora di privacy sì!

Uscito, rinfrancato e rinfrescato mi sono immesso nuovamente nell’ ultimo tratto di circa 4 km che precedeva l’ arrivo! Nessuno davanti, nessuno dietro, solo un furgone che via via levava i birilli dal tragitto lampeggiando, quasi ad invitarmi a salir sopra. Giammai! La costola fratturata era un poco compressa nella cassa toracica, causando un respiro sempre più affannoso, ma oramai ero quasi arrivato. A qualche metro dall’ arrivo, invece della folla roboante si udiva il rumore metallico delle transenne che venivano sganciate e scaricate sui camion! Al traguardo , il personale, i dirigenti di corsa e volontari mi hanno tributato un caloroso applauso, e la medaglia mi è stata messa al collo in via del tutto eccezionale. Avevo sforato il tempo limite, e sapevo che sono molto rigorosi. Tuttavia mi è stato pure registrato il tempo, sebbene fuori classifica (anche se a me interessa poco o niente oramai). La medaglia sì, così come il pettorale: queste sono le uniche cose cui non rinuncerei mai!

Alex mi ha poi riferito che la “Morte “appena arrivata, si trascinava avanti ed indietro a cercarmi, sgomitava qua e là , fra gli atleti che stavano mangiando e bevendo per recuperare dagli sforzi! Alla fine, sgomenta se ne andata: peccato per Lei, io ero al cinema! Sarà per un’ altra volta!

 

NdR. La maratona, ultimata da 319 partecipanti, è stata vinta da Andrei Bogaci in 2.32:21 e Zinaida Sakara in 2.56:43

780 i finisher della Mezza, vinta da Maxim Raileanu in 1.06:11 e Kateryna Karmanenko in 1.20:13

2400 i partecipanti alle 5 e 10 km competitive.

Cfr. https://marathon.md/ro/2019results

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina