Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 05, 2020 741volte

Rovereto (TN) - Yeman Crippa fa il botto sui 1500 metri

Yeman Crippa col suo coach Massimo Pegoretti Yeman Crippa col suo coach Massimo Pegoretti Foto by www.atleticamentefoto.it

Diceva di stare bene, ma spesso nelle interviste è apparso un po’ spavaldo, invece aveva ragione lui. Prima di stasera aveva infilato, in allenamento, tanti 800 metri corsi in 1:48, poi a Cles 3:39 sempre sui 1500 metri, ma con cattive condizioni meteo. Da dire che aveva corso gli ultimi 500 metri, senza avversari, in 1:11, tempo indicativo di chi sta veramente bene.

E stasera ha fatto il botto, chiudendo in 3:35:26, quarto miglior crono italiano all time, dietro Gennaro di Napoli (3:32:78), Stefano Mei (3:34:57) e Davide Tirelli (3:34:61). Da porre nella massima evidenza che, a differenza di chi attualmente lo procede, stiamo parlando di un “diecimillista”, a cui in teoria potrebbe mancare un po’ di quella indispensabile velocità, tipica dei mezzofondisti.

Yeman Crippa si migliora di oltre due secondi rispetto al precedente primato, 3:37:812 (Rabat 2019).

Bene le lepri (Lorenzo Pilati e Stefano Migliorati), sempre più importanti quando si vuole correre forte e mancano avversari di livello superiore. Gara complessivamente di ottimo livello, dove hanno trovato gloria e crono due suoi compagni di allenamento, David Nikolli (3:39:19) e Mohad Abdikadar (3:38:91). Ora prosegue il suo programma che prevede allenamento in altura (Livigno) per tutto il mese di agosto, ma intervallato con un prestigioso appuntamento a Montecarlo il 14 agosto, quando nel corso della riunione Joshua Cheptegei tenterà di fare il record del mondo, detenuto da Kenenisa Bekele, 12:37:35; invece Crippa proverà a battere Salvatore Antibo, che attualmente detiene il primato italiano con 13:05:59, un tempo che Crippa ha già avvicinato a Londra nel 2019, quando fermò il crono a 13:07:83. Certo che il tempo realizzato a Rovereto fa pensare bene, e la gara di Montecarlo sarà tiratissima, con avversari, e lepri, di alto livello: tutto indica che le prospettive sono davvero buone.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina