Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 05, 2018 Sandro Bottelli 83volte

Salta la corsa di Suno di domenica 9

La notizia non è di quelle che allargano il cuore. La tappa dell'Ammazzinverno già in calendario per domenica 9 è definitivamente saltata. Gli organizzatori lamentano la scarsa per non dire nulla collaborazione di chi aveva sempre dato una mano ed anche di più per la Camminata del Caracciolo, 6 km nei dintorni del paese con partenza alle 9,30. Impossibile assicurarne lo svolgimento tra pochi giorni. Gli organizzatori hanno abbandonato e gli stessi podisti stanno passando ad altri gruppi, primo tra tutti la confinante Cressese che, stando a voci non confermate, avrebbe già assunto oltre un centinaio di concorrenti. La corsa di Suno non potrà neppure essere recuperata in un calendario ormai zeppo di impegni e in pratica esaurito fino al prossimo 24 febbraio quando lo stesso Ammazzinverno darà il cambio alla nuova Gamba d'oro. In pratica dopo la serale di Vaprio d'Agogna in programma venerdì 9 (km 6, il via alle 20) si correrà solo sabato 8 a Gravellona per l'Ammazzinverno (km 6, ore 9,30).

In archivio intanto il Trail di Revislate che ha visto impegnati 550 podisti su tre corse distinte. Sul percorso maggiore di km 20 ennesimo successo dell'italo marocchino Salah Ouyat che ha preceduto Paolo Proserpio e Christian Mattachini; mentre in campo femminile Elisabetta Di Gregorio ha preceduto Monica Moia e Gabriella Gallo. Sul ridotto di 11 km primo Andrea Medina su Alberto Fiocchi e Matteo Rodari, prima donna la comasca Cristina Clerici davanti a Lorena Strozzi e Monica Coppa. E' stata proposta anche una staffetta a coppie sulla distanza singola di 10 km che ha visto primi Corrado Mortillaro e Giuseppe Amato. Se son rose, fioriranno.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina