Stampa questa pagina
Gen 09, 2019 Comitato Organizzatore 934volte

Domenica 13 a Messina la maratona e la mezza

L’edizione 2019 della Messina Marathon è ormai alle porte. Domenica 13 gennaio, alle ore 9, prenderà il via la Maratona “Antonello da Messina”, sulla distanza dei canonici 42,195 km. Gli atleti scatteranno da Piazza Unione Europea, sede di partenza ed arrivo. Il programma prevede anche, alle ore 10.30, lo start per la Mezza Maratona “Eufemio da Messina” di 21,097 km, la Shakespeare Run di 10,548 km e il Fitwalking. Secondo il nuovo regolamento, e rispettando le restrittive indicazioni per la sicurezza e la safety nelle manifestazioni pubbliche, ribadite durante la conferenza dei servizi indetta dal Comune di Messina, saranno otto i giri da affrontare per la Maratona, ciascuno da 5,274 km. Ciò consentirà agli atleti di poter ammirare i luoghi storici della città di Messina ed al pubblico di assistere più volte al passaggio dei partecipanti. Quattro i giri previsti per gli atleti impegnati nella Mezza Maratona. Due, invece, per quanto riguarda Shakespeare Run e Fitwalking.

Nei giorni scorsi è stata effettuata la misurazione ufficiale del percorso ad opera di Lilla Pizzi e Paolo Gullì che hanno svolto il compito insieme al presidente della FIDAL Messina Nunzio Scolaro ed al patron della Polisportiva Odysseus Antonello Aliberti, società che organizza l’evento podistico sotto l’egida della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera).

“Siamo all’undicesima edizione e le novità sono tante – afferma l’organizzatore Antonello Aliberti - dettate anche dalle leggi che ci hanno obbligato a ridurre il percorso alla luce delle nuove normative di sicurezza molto stringenti. E’ un esperimento, la Maratona si correrà su otto giri, mentre saranno quattro per la Mezza e due per Shakespeare Run e Fitwalking. L’aspetto positivo è che gli atleti passeranno più volte sotto il traguardo e saranno spinti dai propri sostenitori. Un circuito corto è comunque molto più controllato, l’incolumità degli atleti e del pubblico è per noi importantissima. Il Comune resta il nostro quartier generale, con partenza ed arrivo a Piazza Unione Europea. Gli atleti attraverseranno i luoghi storici della città, come Piazza Duomo, Viale San Martino e Viale Garibaldi. Ci dispiace, tuttavia, non poter passare quest’anno dalla Marina, uno dei punti più belli. La Messina Marathon è aperta anche ai diversamente abili, ci saranno delle prove specifiche.”.

un’occasione, non solo per chi ama correre, di aggregazione e di sana competizione in un percorso che valorizza le bellezze del centro storico”.