Stampa questa pagina
Ott 19, 2018 Ufficio Stampa Laus Half Marathon 1329volte

Presentata la 4^ Laus Half Marathon del 28 ottobre

da sinistra, E.Scotti, S. Codega e A. Abbiati (atleti no-limits), T.Bamaarouf, F.Buccigrossi e A.Nasef da sinistra, E.Scotti, S. Codega e A. Abbiati (atleti no-limits), T.Bamaarouf, F.Buccigrossi e A.Nasef Lorenzini

Lo splendido e storico Palazzo Sommariva (dove nel 1796 Napoleone ricevette le chiavi della città di Milano), oggi sede lodigiana della Banca Centropadana, ha tenuto a battesimo la presentazione della mezza maratona che si correrà il prossimo 28 ottobre. Organizzazione a cura del Gruppo Podisti San Bernardo e dallo Sports Club di Melegnano; speaker della serata il lodigiano Cesare Rizzi. 

Presenti numerose autorità locali, oltre ovviamente ai padroni di casa; testimonial di eccezione è stato Edoardo Scotti, campione del mondo Under 20 nella 4x400 metri (ed un personal best sulla distanza di 45:84). Edoardo, 18enne, è cresciuto a Lodi ed ha raccontato che da giovanissimo, per recarsi al campo di allenamento, andava in bicicletta proprio su alcuni tratti del percorso della mezza maratona; da due anni si è trasferito a Fidenza. Gli organizzatori gli hanno consegnato un pettorale numero 400.

Un’altra presenza di prestigio è stata quella del presidente del Comitato Regionale FIDAL Lombardia, Gianni Mauri, che ha avuto parole di elogio per una manifestazione che, seppure ancora molto giovane, è già stata capace di entrare nelle corde e nelle scelte di molti podisti.

Presenti alla conferenza il vincitore delle edizioni 2016 e 2017, nonché detentore del record del percorso, Tariq Bamaarouf, e il due volte campione italiano di maratona Nasef Ahmed. Un altro atleta, ben conosciuto da queste parti e che sarà al via della gara, ha partecipato alla serata: Fabio Buccigrossi. Certamente non vincerà la gara, ma di certo è improbabile gli sfugga la vittoria della sua categoria, del resto a 50 anni ha corso recentemente i 21097 metri in 1:17:35 (e anche una maratona in 2:45:05).

Mentre è in via di definizione l’elenco completo degli atleti elite, è certa la presenza della vincitrice di Lodi 2017, Mary Wangari e del secondo classificato nella stessa edizione, Elvis Kipkoech. Per il resto sarà folta la presenza degli africani: Etiopia, Kenya e Marocco si giocheranno vittoria e podi, tutto fa pensare che difficilmente resisteranno i record della manifestazione.

Al via ci saranno ancora due azzurri di Special Olympics (atleti con disabilità intellettive): Stefano Codega e Andrea Abbiati, alfieri della No Limits.

Iscrizioni aperte sino alle ore 24 di giovedì 26 ottobre.

Per iscrizioni e ulteriori informazioni: www.laushalfmarathon.it.