Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 30, 2019 1375volte

Leonardo Cenci da oggi corre più in alto di tutti

Leonardo Cenci e la sua forza di reazione Leonardo Cenci e la sua forza di reazione Foto Avanti Tutta Onlus/Facebook

30 Gennaio - Leonardo se ne è andato, non è più con noi, non è più sulla terra, ma corre sicuramente in cielo.

Leonardo Cenci, 46 anni, perugino, era malato di tumore da tempo, gli avevano diagnosticato il cancro sei anni fa: gli avevano detto che gli restavano solo quattro mesi di vita, ma lui aveva reagito alla grande, alla grandissima.

Non si era mai arreso, “Non se ne parla neanche, ho troppi sogni, troppe cose da fare”, furono le sue parole, la sua reazione.

La chemioterapia, il dolore, la sofferenza, ma sempre la reazione: le due partecipazioni alla maratona di New York (come Fred Lebow, co-fondatore della gara, che aveva corso nonostante un tumore al cervello), la fondazione della sua associazione “Avanti tutta Onlus”, un libro “Vivi, ama, corri. Avanti tutta”, a raccontare la sua incredibile reazione al male; tanti chilometri o palestra ogni giorno.

Sembrava che più il male lo colpisse più Leonardo riuscisse a reagire: la sua frase “Io continuo a camminare, vedi un po' se riesci a starmi dietro”, rivolta al cancro, dice tutto.

Infine, all’inizio della scorsa estate, il grande sogno realizzato con la nascita degli Oncology games per gli atleti malati di cancro. Tante medaglie per Leo, quattro d'oro (1500 in 6’04”,  400 in 1’12”, 800 in 3’08” e la 4x100), oltre a un argento e un bronzo.

Stamattina se n’è andato all’ospedale di Perugia. La sua associazione, sul profilo Facebook, lo ricorda così: “Il nostro Leo è volato in cielo, tra gli angeli. La sua missione sulla terra è terminata questa mattina, poco dopo le ore 10. Di questi sei anni che gli sono stati 'regalati' dalla malattia non ha sprecato neanche un giorno. Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri, ed il resto sarà portato a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso. 
Corri Leo in cielo, corri felice e veglia su chi, come noi, ti ha voluto sempre bene. Corri e ricordaci che dobbiamo sempre credere nei nostri sogni e nella forza dell'amore andando sempre #AvantiTutta. R.I.P. Guerriero”.

Ciao Leo e grazie!

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina