Stampa questa pagina
Giu 17, 2019 695volte

Tra ville e giardini con tanti tagliettini

Tra ville e giardini con tanti tagliettini Foto: www.myelection.info

Non calpestare le aiuole è un divieto ben conosciuto dai frequentatori degli spazi verdi. Mentre ai parchi questa possibilità è spesso concessa, nei giardini il divieto è molto diffuso. Se poi in mezzo ai giardini ci passi mentre stai disputando una corsa podistica, come quella di venerdì scorso, 14 giugno a Varese (qui un comunicato relativo alla manifestazione), allora se vai in mezzo al prato, non solo non rispetti una norma del regolamento comunale di Varese, ma riduci di diversi metri il percorso di 10,6 chilometri che era stato disegnato.

Insomma stai tagliando, stai infrangendo il regolamento FIDAL, stai barando. Purtroppo ci giungono diverse segnalazioni di furbetti che nel passaggio nelle varie zone verdi previste dal tracciato (Villa Panza, Villa Mirabello, Giardini Estensi) invece di seguire i vialetti hanno brutalmente tagliato. E non ci riferiamo al fatto, sempre deprecabile, di morsicare un angolo per disegnare bene la curva. No, qui si parla di gente che ha preso la diagonale. Senza vergogna. E senza peraltro subire sanzioni. Infatti risultano tutti felicemente classificati, quelli che sono arrivati in fondo. Ed hanno tagliato… anche il traguardo.

2 commenti