Stampa questa pagina
Apr 14, 2021 Comunicato Comitato Organizzatore 1280volte

Giro dell’Umbria 2021: il via sarà dato da Stefano Mei

Giro a tappe dell'Umbria Giro a tappe dell'Umbria Foto di Roberto Mandelli

Ci siamo, da Piazza Ranieri da Campello del Clitumno partirà la 19^ edizione del Giro Podistico a Tappe dell'Umbria. Sarà addirittura l'ex Campione Europeo dei 10.000, neo eletto Presidente Nazionale della Fidal, Stefano Mei, a dare il via ufficiale alla manifestazione. Non era scontato, dato il particolare momento che stiamo vivendo, ma ancora una volta l'ormai storico organizzatore, Sauro Mencaroni ce l'ha fatta.
Il Giro dell'Umbria, anche se spostato da aprile a ottobre, è stato una delle poche gare su strada disputate in Italia nel 2020 e, quest'anno, ritornato alla sua collocazione consueta, ha ripreso anche a salire per numero di iscritti. Saranno infatti oltre 170 (rispetto ai 130 del 2020) a prendere il via per disputare tutte e 4 le tappe previste, che si svolgeranno, dopo Campello sul Clitunno, a Montebuono di Magione, a Città della Pieve, per concludersi nel magnifico scenario di Campo del Sole a Tuoro sul Trasimeno.
Si pensava che, dato il periodo-covid, da fuori Regione venissero pochi atleti, invece bel 60 non hanno resistito al richiamo del "Giro" e sono tornati, o venuti per la prima volta a conoscere i bellissimi scenari che offre la verde Umbria.

Oltre agli iscritti a tutte le tappe, sono già tantissimi i podisti prenotati per una o più tappe e saranno in gara come "giornalieri"; questo la dice lunga del richiamo che comunque ormai ha il Giro, e anche perché è sempre più forte la voglia degli appassionati di tornare a gareggiare e mettere il fatidico pettorale.
Per venire all'aspetto tecnico, sarà al via il vincitore della 18^ edizione, Simon Kibet Loytaniang del Tx Fitness, reduce dal successo nella mezza maratona della Strasimeno di domenica, ma quest'anno sicuramente avrà più difficoltà ad imporsi, visto che troverà al via anche Umberto Persi, della Società Viterbese AT Running, che vanta 31'14" nei 10.000, ma anche 30'44" nei 10km su strada e 1h07'45" nella mezza.
Nel settore femminile, assente la vincitrice del 2020 Irene Enriquez, i favori del pronostico vanno ad Ana Nanu, vincitrice di ben 3 edizioni passate del "Giro" (2008-2011-2012) e alla ricerca del primato assoluto di successi, ma anche lei non avrà vita facile visto che troverà sul suo cammino atlete del calibro di Federica Poesini (seconda nel 2017 e 2019), Francesca Dottori (seconda nel 2016 e 2018), Emanuela Varasano (seconda lo scorso anno) e perché no, anche qualche possibile sorpresa giunta da fuori Regione.
Naturalmente tutta la manifestazione si svolgerà seguendo i protocolli dettati dalla Fidal e dal Governo, nella speranza che si possa tornare quanto prima alla normalità anche per lo sport, in generale, che ne ha tanto bisogno.