Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 12, 2018 Fabio Sinatti 363volte

La Pol. Policiano alla Festa del Cross di Gubbio

La Staffetta SM35 La Staffetta SM35 Foto Fabio Sinatti

Sabato 10 Marzo, in una giornata nuvolosa ma perfetta senza pioggia, si sono disputati i Campionati Italiani di Corsa Campestre di Staffetta 4×1 giro (2 km) alla quale hanno partecipato oltre 50 staffette provenienti da tutta Italia.

La squadra della U.P. Policiano, con una prova esaltante è riuscita nell’impresa di ottenere il titolo Italiano nella categoria Master 35 anni con il primo frazionista Giuseppe Cardelli che è partito deciso posizionandosi subito alla testa della corsa con alle costole la fortissima squadra della Pedone Riccardi Bisceglie (BA) e gli altri più staccati, conducendo una prova esaltante portando il cambio al secondo frazionista - Leonardo Fatichenti - che aveva il compito di contenere l’azione degli avversari, cercando di perdere memo metri possibili ed in questo Leonardo, stringendo i denti è riuscito a contenere i danni.

Al secondo cambio con il terzo frazionista Francesco Vannuccini, si è recuperato metri importanti, ancora insufficienti per prendere la testa, ma all’ultimo cambio dove avevamo un Attilio Niola particolarmente agguerrito, con una partenza decisa, nello spazio di 500 metri è riuscito a riprendere il concorrente della squadra che fino a quel momento aveva in mano il titolo. Niola è riuscito nella sua azione a raggiungere e poi staccare il diretto avversario, giungendo al traguardo con quasi 50 metri di vantaggio che hanno permesso di aggiudicarsi il titolo di Campioni d’Italia.

Speravamo anche nei Master anni 50, ma non siamo andati oltre il 2° posto dietro la forte compagine di Carate Brianza e comunque un buon risultato dei nostri portacolori con Stefano Sinatti, Stefano Renzetti, Aldo Soldini e con l’ultimo frazionista Salvatore Basile che è riuscito nel finale a non farsi sorprendere dal rientro dell’Atletica Verbania, terza ad 1″. Sul podio grande soddisfazione dei ragazzi ed anche un pizzico di commozione per l’inaspettato risultato.

Domenica 11 Marzo si sono disputati i campionati di società e individuali di Cross in parte condizionati dal tempo e dal terreno reso pesante e scivoloso per la pioggia.

La gara assoluta, con oltre 300 atleti al via, ha visto dominare gli atleti stranieri anche se nei primi giri gli azzurri Crippa, Dini e Chiappinelli hanno cercato di contrastarli.

Gli atleti della nostra società sono stati costantemente a metà gruppo con El Khalil e Annetti un po’ più avanti, poi Graziani, Tartaglini e Cardelli: quest’ultimo, reduce dal titolo del sabato non aveva particolari stimoli e soprattutto aveva accusato lo sforzo della prova della staffetta.

Al terzo giro dei cinque previsti si ritira Crippa e si sgretola il gruppo di testa dietro la spinta del keniano Kalale, staccati gli altri keniani Mwangi, Mang’ta e Kipngetch e gli azzurri Chiappinelli e Dini.

Nell’ultimo giro c’è una grande azione di Chiappinelli che nel finale raggiunge il 3° posto, mentre l’altro azzurro e toscano Dini finisce al 6° posto.

Gli atleti aretini terminano in modo dignitoso la loro prova con una posizione intorno alla metà.

Al termine della mattinata è stata la volta della categoria Junior con Mbarek e Mori: alla loro prima esperienza in campo nazionale i due atleti della Polisportiva Policiano hanno ottenuto un discreto 87° posto per Mbarek e 123° per Mori in un terreno particolarmente allentato dal continuo passaggio degli atleti di tutte le categorie dalle ore 9,30 alle 13,45. 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina