Stampa questa pagina
Ago 26, 2019 Gianni Tempesta 262volte

A Voghera (Pv), solidarietà in gara con la Corsa Pesistica

Partenza Partenza Foto di Gianni Tempesta

E’ stata una simpatica e singolare manifestazione podistica, quella che si è svolta a Voghera il 23 agosto: una “Corsa Pesistica”, organizzata dall’Atletica Pavese e sotto l’egida dell’UISP, in cui le categorie di appartenenza non sono suddivise in base all’età dei partecipanti, ma in base al peso. I corridori sono infatti pesati prima della partenza in assetto da gara, con fasce di appartenenza in media di ogni 5 chili per gli uomini e 10 chili per le donne. Tutti a correre, o camminare, vista la presenza di una cospicua schiera di non competitivi, lungo un piacevole percorso ricavato in parte sulla green-way cittadina. A vincere è stato proprio l’atleta più pesante in gara: Davide Itagliano, dell’U.S. Scalo di Voghera, categoria Over 90 chili, che ha staccato tutti al traguardo, anche i concorrenti ben più leggeri. Nella sua classe di peso ha anticipato Marco Alessandri (Novese) e Roberto Aguzzi (U.S. Scalo). Dietro al vincitore assoluto sono giunti, però, gli Over 65 (fino a 69 chili) Davide Moraschi e Alessandro Guarneri (Atletica Pavese), mentre la terza piazza in questa categoria è stata occupata da Lorenzo Malaterra. Nelle altre fasce di peso questi sono stati i responsi: Daniele Lucchiari (U.S. Scalo Voghera) si è imposto nella Under 60 chili, davanti a Roberto Andreetta (U.S. Scalo) e Davide Tempesta (Atl. Pavese). Nella Over 60 Marco Zugnoni (Atl. Pavese) ha anticipato Gianni Samartinaro (Iriense). Fra gli Over 70 la vittoria è andata a Matteo Marioni (U.S. Scalo), che ha preceduto Stefano Scappini (Garlaschese) e Marziano Vailati (Iriense). Nella Over 75 Salvatore Sanacuore (U.S. Scalo) ha prevalso su Alessandro Oddo (U.S. Scalo) e Gabriele Brizzi (TDS). Nella Over 80 Omar Ciceri si è imposto su Mario Strada (Garlaschese). In campo femminile la migliore in assoluto è stata Teresa Strada (Garlaschese), della categoria Under 50 chili, dove era presente anche Mary Li Perni (Biocorrendo). Nella F50 ha vinto Dolcizia Menna (TDS), davanti a Elisa Cravioli (Garlaschese) e Marcella Mocci. Nella F60 Patrizia Scapolo (Atl. Pavese) ha preceduto Sabina Gallotti (TDS) ed Adele Samberini (Iriense). Erano anche in gara i piccoli e superleggeri Matilde e Marcello Cremone (Iriense), 60 chili in due, poi Brian Quarshie e Daniele Tempesta. Al termine del rinfresco si sono svolte le premiazioni individuali e di società, quest’ultime stilate in base al peso medio degli atleti. La società più pesante è risultata l’U.S. Scalo (media 67 chili), la più leggera l’Iriense (media 53 chili). Infine, l’annotazione più importante: il ricavato dell’iniziativa sarà destinato ad attività sociali dell’Atletica Pavese.