Stampa questa pagina
Set 25, 2020 Cesare Rizzi - Fidal Lombardia 1142volte

Zogno (BG) – 1^ tappa Circuito Silver Lombardia del mezzofondo

I vincitori dei 1500 metri, Silvia Oggioni e Mohad Abdikadar I vincitori dei 1500 metri, Silvia Oggioni e Mohad Abdikadar Fidal.it

Debutto sotto la pioggia battente per il circuito Silver Lombardia a Zogno (Bergamo). La prima tappa consacrata al mezzofondo e dedicata (come tutte le riunioni imperniate sulle specialità di questo settore) alla memoria di Vincenzo Leggieri, applaude un bel 1500 metri. Tirata da Osama Zoghlami (CS Aeronautica), la prima serie vede svettare Mohad Abdikadar (CS Aeronautica) in un 3:42.80 di ottimo spessore su pista bagnata, a precedere Ala Zoghlami (Fiamme Oro) autore di 3:43.32 (PB migliorato di qualche decimo: aveva 3:43.6 di passaggio sul miglio a inizio mese a San Donato) e di Joao Bussotti Neves (CS Esercito) al traguardo in 3:43.62. La quarta posizione frutta a Catalin Tecuceanu (Silca Ulttalite Vittorio Veneto) un primato personale alleggerito di quattro secondi: 3:44.61. Alle sue spalle Yassin Bouih (Fiamme Gialle) a 3:45.92, David Nikolli (Cento Torri Pavia) a 3:46.12, il tricolore Assoluto Matteo Spanu (Atl. Malignani LIbertas Udine) con 3:46.21 e Giovanni Filippi (US Rogno) a 3:46.38. Nella seconda serie lanciata da Abdelhakim Elliasmine (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) Alain Cavagna, alfiere dell’Atletica Valle Brembana padrona di casa, si dimostra ancora in palla sulla distanza: 3:50.55 per anticipare Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 3:51.06), Danilo Gritti (Atl. Valle Brembana, 3:51.30), Giovanni Crotti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 3:53,20) e Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana, 3:53.31). Pietro Pellegrini (Atl. Valle di Cembra) nella terza vince con il personale in 3:51.53 davanti a Matteo Burburan (Forti e Liberi Monza), che si migliora a 3:54.31. Si migliorano pure Francesco Alliegro (FreeZone) vincitore della quarta serie in 3:55.89 e Matteo Roda (Pro Sesto), atleta cresciuto da Vincenzo Leggieri che si impone nella quinta in 3:58.87.

Durante la manifestazione è stata ricordata la figura di Vincenzo Leggieri, prima atleta azzurro a livello giovanile nel mezzofondo e poi stimato tecnico del settore scomparso improvvisamente lo scorso 13 agosto:  alla moglie Cosetta, di fronte al presidente della Pro Sesto Adolfo Rotta e al vicepresidente Grazia Maria Vanni,  il Comitato Regionale FIDAL Lombardia (rappresentato dal presidente Gianni Mauri, dal fiduciario tecnico Sergio Previtali e dal coordinatore tecnico Rosario “Saro” Naso) ha donato un pettorale con il numero uno. Presente anche il consigliere nazionale Oscar Campari, che ha consegnato un mazzo di fiori alla signora Leggieri.

A proposito di Pro Sesto, il club biancazzurro vince i 1500 metri femminili grazie a Silvia Oggioni: “lanciata” da Stefania Biscuola (Atl. Arcobaleno Savona), la gara vive sul duello finale tra Oggioni e Federica Zanne (CS Esercito), con la varesina a precedere la bresciana 4:26.18 a 4:26.45. Per Oggioni è il miglior crono mai ottenuto in una gara di 1500 metri: nel suo curriculum 4:27.36 nel 2016 ma anche un 4:25.2 di passaggio sul miglio a San Donato che rappresenta il PB. Per Federica Zanne si tratta del personale limato di 13/100. Terza piazza per Ilaria Piazzi (Atl. Cascina), che distrugge il PB limando quattro secondi per scendere a 4:28.01 e precedere Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), autrice di 4:29.69. Federica Cortesi (Atl. Valle Brembana) rientra alle gare dopo un anno dall’ultima apparizione con un 4:31.29 a un solo secondo dal PB. Personali avvicinati pure per Alice Bagarello (Fiamme Oro) con 4:33.42 e Ilaria Luzzana (GA Vertovese) con  4:35.61. Giulia Zanne (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) nella seconda serie festeggia il PB come la gemella Federica:  4:34.35 per battere Deborah Oberle (CUS Insubria Varese Como, 4:35.52).

Jacopo Peron (Varese Atletica) è il matchwinner degli 800: contesa risolta in 1:50.83, PB migliorato di 8/100 dopo sei anni (1:5091 realizzato da junior ai Campionati Regionali Assoluti 2014 a Milano). Con lui sul podio Mor Seck (Athletic Club 96 Alperia) secondo in 1:51.68  e Agostino Nicosia (Atl. Malignani LIbertas Udine) terzo in 1:52.12. La seconda serie va allo junior Giovanni Ponti (Varese Atletica) in 1:53.96 davanti all’altro junior Filippo Squassina (FreeZone) in 1:54.26 e Riccardo Bado (Varese Atletica) in 1:54.29. Tra le donne prima Diana Gusmini (Bracco) in 2:22.34.