Stampa questa pagina
Mar 23, 2021 778volte

Maratona di Dresda: vince Simon Boch, e il record honduregno lo fa... uno spagnolo!

Vince Simon Boch Vince Simon Boch Foto Norbert Wilhelmi

21 Marzo - Si è corsa, in Germania, la Intelligence Citylauf Invitational di Dresda, riservata a top runners selezionati, sulla distanze di Maratona, Mezza Maratona e 10km, da svilupparsi  su un anello pianeggiante di 2,5km all'interno del parco Großer Garten, poco distante dal centro città. 

Giornata di forte freddo e vento contrario, con successo in maratona del tedesco Simon Boch in 2h10:48, valido per la partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo. Il tedesco, passato al 10° km in 30:34,  stato abbandonato al 12° dall’unico pacer al suo servizio; non ha comunque mollato, passando alla mezza in 1h04:36, fino ad ottenere la qualificazione olimpica. Secondo il belga Soufiane Bouchikh in 2h12:39, terzo l'olandese Tom Hendrikse in 2h13:03. 

Da segnalare che lo spagnolo Camilo Santiago ha chiuso in 2h17:46, ma con il pettorale dell'honduregno Ivan Zarco, non in gara per una fascite plantare, e senza comunicarlo agli organizzatori: il crono è così per ore divenuto il record nazionale dell'Honduras, con annessi complimenti della locale federazione, prima di scoprire l’inghippo, peraltro non voluto. Santiago ha spiegato di aver smarrito la propria borsa e di aver rimediato in quel modo; ma è finito alla fine squalificato! 

Tra le donne, successo con pb ma senza minino olimpico per le due polacche Anna Bankowska, prima in 2h31:16, e Aleksandra Brzezinska, seconda in 2h34:24. Terza la lituana Vaida Zusinaite-Nekriosiene in 2h36:58. 

La mezza maratona, con il nostro Daniele Meucci assente, vede il successo del tedesco Richard Ringer in 1h01:33 (pb) sui connazionali, l’esordiente Nils Voigt, secondo in 1h01:35, e Amanal Petros, terzo in 1h01:37.  (61:37). Quarto il belga campione europeo di maratona Koen Naert in 1h01:38, e solo quinto il norvegese Sondre Moen in 1h01:42.  I primi dieci sono giunti in soli 32 secondi!  

Tra le donne, successo e nuovo record svizzero per Fabienne Schlumpf in 1h08:27 sulla tedesca Domenika Mayer, seconda in 1h09:52, e sulla eritrea Mekdes Woldu, terza in 1h10:50. 

Sulla 10 chilometri, successi per l’olandese Richard Douma in 28:55, al maschile, e della tedesca Katharina Steinruck in 31:59 al femminile. 

Maratona 

  1. Simon Boch GER 2:10:48
  2. Soufiane Bouchikhi BEL 2:12:39
  3. Tom Hendrikse NED 2:13:03
  4. Patrik Wägeli SUI 2:13:13
  5. Hlynur Andresson ISL 2:13:37
  6. Hermamo Ferreira POR 2:13:57 
  1. Anna Bankowska POL 2:31:16
  2. Aleksandra Brzezinska POL 2:34:24
  3. Vaida Zusinaite-Nekriosiene LTU 2:36:58
  4. Karen van Proeyen BEL 2:41:16 

Mezza Maratona 

  1. Richard Ringer GER 1:01:33
  2. Nils Voigt GER 1:01:35
  3. Amanal Petros GER 1:01:37
  4. Koen Naert BEL 1:01:38
  5. Sondre Moen NOR 1:01:42
  6. Bart van Nunen NED 1:01:47
  7. Philimon Kipchumba KEN 1:01:47
  8. Bernard Wambua KEN 1:01:55
  9. Samuel Fitwi GER 1:01:56
  10. Hendrik Pfeiffer GER 1:02:05 
  1. Fabienne Schlumpf SUI 1:08:27
  2. Domenika Mayer GER 1:09:52
  3. Mekdes Woldu ERI 1:10:50
  4. Bojana Bjeljac CRO 1:11:15
  5. Jasmijn Lau NED 1:12:08
  6. Bo Ummels NED 1:12:13
  7. Rabea Schöneborn GER 1:12:30
  8. Blanka Dörfel GER 1:12:31 

10km 

  1. Richard Douma NED 28:55
  2. Ilyas Osman SOM 28:56
  3. Mohammad Reza SWE 29:04
  4. Lander Tijtgat BEL 29:06
  5. Marcel Fehr GER 29:11 
  1. Katharina Steinruck  GER 31:59
  2. Sarah Lahti SWE 31:59
  3. Carolina Wikström SWE 32:42
  4. Diane van Es NED 33:37
  5. Eva Dieterich GER 33:51