Stampa questa pagina
Mag 10, 2021 Roberto Matteucci 1336volte

Milano-Monza Run Free – 3^ tappa al Parco Forlanini

Una bella immagine del Parco Forlanini Una bella immagine del Parco Forlanini Foto: www.sportitude.it/

Domenica 9 maggio 2021 - Il circuito Milano – Monza Run Free arriva al Parco Forlanini, dopo la prova inaugurale al Parco di Monza, con 10K e Mezza Maratona e la gara trail del Montestella. Stavolta la particolarità è rappresentata da partenza ed arrivo sulla rinnovata pista del Centro Sportivo Saini, mentre il resto del percorso si snoda su un anello da percorrere due volte, tracciato sui vialetti asfaltati all’interno del parco.

I circa 400 partecipanti hanno affollato fin dalle 8 del mattino il villaggio gara e gli immediati dintorni, per ritirare i pettorali e procedere con le operazioni di preparazione e riscaldamento in vista della partenza prevista per le 9,30. Come ormai consuetudine per le gare organizzate durante la pandemia, tutto si è svolto nel’osservanza dei protocolli FIDAL per le gare nazionali, con mascherina e distanziamento fra gli atleti nell’immediato pre-gara. La partenza è stata suddivisa in tre ondate, intervallate da tre minuti l’una dall’altra, per evitare ogni tipo di assembramento.

Ormai i podisti sono avvezzi alle procedure e tutto si è svolto nel massimo ordine, inclusa una discreta, ma ordinata fila al ritiro pettorali, dovuta al gran numero di partecipanti da fuori provincia, soprattutto Bergamo e Brescia, che non avevano potuto espletare le formalità nella giornata di sabato.

Anche la gara si è svolta in maniera perfettamente regolare, su un percorso completamente piatto, un po’ tortuoso, sebbene perfettamente segnalato e presidiato, oltre che esattamente misurato a detta di alcuni atleti GPS-muniti. Ovviamente, stante la procedura di partenza, la classifica è stata redatta utilizzando soltanto il real time. I numerosi angoli retti e curve secche non hanno impedito ai primi classificati, tutti partiti nella prima ondata e quindi protagonisti di una bella sfida diretta, di staccare tempi di valore: con 31’39’’ ha vinto in volata il sempreverde Dario Rognoni, del CUS Pro Patria Milano, categoria SM45, davanti a Simone Paredi (SM40 - Atletica Pidaggia) e Filippo Ba (SM35 – Gruppo Alpinistico Vertovese). Fra i tanti risultati da rimarcare, mi piace segnalare il 13° posto assoluto di Paolo Donati, pari categoria di chi scrive (SM55), ma capace di correre sotto 3’30’’/km.

Senza storia invece, almeno per la prima posizione, la gara femminile, con tutte le partecipanti partite insieme nell’ultima ondata, che è vissuta sull’assolo di Giovanna Epis. La portacolori del Gruppo Sportivo Carabinieri è scattata in testa fin da subito e, nonostante i numerosi sorpassi che ha dovuto compiere ai danni dei tanti runner partiti nelle prime due ondate, ma decisamente più lenti, ha staccato un tempo di 33’51’’ che la pone al 9° posto assoluto della classifica generale...complimenti davvero a quest’atleta che spazia dalla maratona al mezzofondo con performance sempre ragguardevoli. Bella dal punto agonistico la sfida per le piazze d’onore, a debita distanza dalla battistrada: alla fine Maria Righetti (Atletica Lecco Colombo Costruzioni), l’ha spuntata in 37’15’’ sulla giovane Katia Nana (La Recastello Radici Group), che ha corso tutta la gara in scia all’avversaria, tagliando il traguardo staccata di appena 10 secondi.

A fine gara, ristoro molto rapido a base di alimenti e bevande confezionati, in modo da garantire l’igiene e altrettanto veloce ritiro del pacco gara, contenente una maglietta tecnica e una confezione di pasta artigianale molto gradite ai partecipanti.

Prossima tappa del circuito, giunto al giro di boa avendo già esaurito i primi tre appuntamenti, prevista al pomeriggio di sabato 22 maggio a Citylife per la disputa di una gara FIDAL sul miglio, con percorso ricavato all’interno del parco.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net