Stampa questa pagina
Mag 24, 2021 Comunicato Comitato Organizzatore 860volte

Corri Trieste nel segno di una grande Epis

Corri Trieste il podio femminile Corri Trieste il podio femminile Foto Comitato Organizzatore

23.05.2021 - Trieste regala una mattinata di grande atletica attraverso la 18^ edizione della Corri Trieste, condita anche da una prestazione tecnica di assoluto valore che, a due mesi dalle Olimpiadi, assume anche connotati di primissimo piano. Giovanna Epis è infatti la protagonista assoluta della giornata, autrice di una prestazione monstre sui 10 km del percorso giuliano. L’azzurra dei Carabinieri, in preparazione per la maratona olimpica, si è aggiudicata la prova femminile in 33 minuti esatti, suo nuovo primato personale sulla distanza a soli 8” dalla miglior prestazione italiana dell’anno di Sofiia Yaremchuk. A rendere ancora più importante la prova dell’azzurra il fatto che, pur essendo nettamente in testa fra le donne sin dal via, la Epis ha continuato a spingere fino a chiudere dietro solamente a 8 uomini. Un esame preolimpico pienamente superato.
Alle spalle della veneziana, ma a debita distanza, hanno chiuso la campionessa uscente Teresa Montrone (Alteratl. Locorotondo) a 4’10”, e Chiara Pianeta (Team Km Sort), vincitrice due settimane fa della Timent Run a Latisana, a 4’13”.
Bellissima anche la prova maschile, che inserisce nell’albo d’oro un nome di assoluto prestigio, quello di Olivier Irabaruta (Us Quercia Trentingrana), portabandiera del Burundi alle ultime Olimpiadi di Rio 2016, che si è aggiudicato la corsa in 29’12” arrivando in mezzo a un nugolo di atleti doppiati. Seconda piazza per Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto) che chiudendo a 22” da Irabaruta ha svolto positivamente il test in preparazione alla Coppa Europa sui 10000 del prossimo giugno. Terza posizione per Marco Giudici (Sport Project VCO) a 45”.
A concludere la gara, che ha interessato tutta la zona riqualificata del Porto Antico, sono stati in 279. La Corri Trieste è tornata nel cuore del calendario nazionale Fidal, grazie anche al lavoro di tutta la Promorun guidata dall’ex azzurro Michele Gamba e al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste, in particolare nella persona dell’Assessore allo Sport Giorgio Rossi. Se ne sentiva davvero la mancanza.