Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Stefano Morselli

Stefano Morselli

Nel 1996 inizia per primo a scrivere sul web di podismo reggiano, nel 1999 fonda con Tommaso Minerva e Fabio Marri www.podisti.net.

Dopo le notizie relative all'annullamento della gara Nazionale di Castenaso abbiamo subito contattato Claudio Costa, uno degli organizzatori della 14° MEZZA MARATONA "TERRE DI ACQUA CITTÀ DI TRINO" in programma domenica 13 dicembre a Trino Vercellese, per avere notizie anche della loro manifestazione.
Costa ci ha confermato che tutto sta procedendo regolarmente ed al momento sono state raccolte oltre 200 iscrizioni.
E' possibile iscriversi sino alle 24 di giovedì 10 dicembre come riportato sul volantino visionabile QUI.

La domanda che si fanno in molti atleti che non risiedono nella regione di svolgimento della gara è: "ma io posso andare a correre questa e le altre gare del calendario Nazionale FIDAL?"

La risposta è SI! Vediamo il perchè...

Quando una gara è nell'elenco FIDAL degli "Eventi e competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale" che fa bella mostra sul sito del CONI alla pagina "Speciale Covid-19", un atleta tesserato per la FiDAL può partecipare a queste manifestazioni, unica limitazione potrebbe essere l'avere o meno i requisiti tecnici richiesti, vedi la Maratona di Reggio Emilia del 13 Dicembre (qui l'articolo dedicato).
Gli atleti possono partecipare agli eventi Nazionale Fidal, e di conseguenza spostarsi da una regione all'altra, anche se di colore diverso tra loro, come riportato nelle FAQ presenti sul sito del Governo che è possibile visionare QUI; riportiamo di seguito l'estratto di nostro interesse:

"Sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli Enti di promozione sportiva, mentre sono consentiti gli eventi e le competizioni sportive riconosciute di rilevanza nazionale dal CONI e dal CIP, che si tengano all’aperto o al chiuso, senza pubblico. Sono consentiti gli allenamenti degli atleti, professionisti e non professionisti, partecipanti agli eventi e alle competizioni di rilevanza nazionale previsti dalla norma. In questi casi sono consentiti anche gli spostamenti inter-regionali."

Naturalmente dovrete, in caso foste fermati dalle forze dell'ordine, compilare l'autocertificazione e dimostrare carte alla mano di essere iscritti alla gara.

Nell'elenco FIDAL degli "Eventi e competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale" che fa bella mostra sul sito del CONI alla pagina "Speciale Covid-19", ci sono per il mese di dicembre gli eventi indicati nell'immagine di apertura.
Iniziamo con il dire che un atleta tesserato per la FiDAL può partecipare a queste manifestazioni, unica limitazione potrebbe essere l'avere o meno i requisiti tecnici richiesti, vedi la Maratona di Reggio Emilia del 13 Dicembre (qui l'articolo dedicato).
Gli atleti possono partecipare agli eventi, e di conseguenza spostarsi da una regione all'altra, anche se di colore diverso tra loro, come riportato nelle FAQ presenti sul sito del Governo che è possibile visionare QUI; riportiamo di seguito l'estratto di nostro interesse:

"Sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli Enti di promozione sportiva, mentre sono consentiti gli eventi e le competizioni sportive riconosciute di rilevanza nazionale dal CONI e dal CIP, che si tengano all’aperto o al chiuso, senza pubblico. Sono consentiti gli allenamenti degli atleti, professionisti e non professionisti, partecipanti agli eventi e alle competizioni di rilevanza nazionale previsti dalla norma. In questi casi sono consentiti anche gli spostamenti inter-regionali."

Fatta questa premessa, apprendiamo che il comune di Castenaso ha tolto giovedì 3 il patrocinio alla manifestazione programmata per il 12 dicembre e denominata "XLV^ Camminata di Castenaso - 17° Circuito Città di Castenaso" (un cinquemila metri competitivo). Le motivazioni le apprendiamo dalla pagina Facebook dell'ASD che organizza l'evento, la Celtic Druid Castenaso, che scrive:



"Vista l'emergenza sanitaria ancora in corso, non si ritiene moralmente giusto che la manifestazione competitiva del 12 dicembre prossimo venga svolta".
Con questa motivazione, nella giornata di ieri, l'amministrazione Comunale di Castenaso (BO) ha espresso parere contrario al patrocinio dell'evento.
Ci dispiace per la tempistica e chiediamo scusa (anche se non dovremmo essere noi a farlo) ai 281 iscritti che, insieme a noi, avevano creduto in questa occasione per poter dare un segnale di ripartenza. Non ci resta che dare appuntamento al 2021,nella nuova data del 24 ottobre....nella speranza di avervi come protagonisti.

Contattati direttamente dalla nostra redazione, gli organizzatori hanno aggiunto:

"come un fulmine a ciel sereno (visto che la pratica era in loro possesso dal 9 novembre e non vi erano state controindicazioni verbali....anzi...), giovedì sera la Giunta Comunale ha espresso parere contrario allo svolgimento della manifestazione.

Possiamo anche rispettare le motivazioni che hanno portato a questa decisione, ma di certo mal digeriamo la tempistica. Come detto, aspettare fino all'ultimo quando prima si erano comunque date delle conferme (anche se solo verbali), ci è sembrato irrispettoso per una Società che da 45 anni opera sul territorio e che cerca di portare avanti la propria passione fra tutte le difficoltà del settore.
Ci dispiace tantissimo, eravamo convinti di poter dare un piccolo segnale di rinascita, senza fronzoli e con il minimo indispensabile... nel rispetto totale dei protocolli (come peraltro approvati sia dalla Federazione che dagli Uffici Comunali stessi) ma così non è stato.


Quindi, l'amministrazione comunale, prima ha dato il patrocinio (come si evince dal logo comunale al primo posto nel volantino) e poi, a nove giorni dall'evento, lo ha ritirato.
Il mio personalissimo parere è che l'Amministrazione comunale non può, patrocinare e poi impedire lo svolgimento di un evento NAZIONALE per una motivazione di carattere "morale".

Fidal e CONI, dovrebbero quindi sostenere l'organizzatore facendo appello al Prefetto (rappresentante del Governo sul territorio) o comunque manifestare nel confronti dell'Amministrazione Comunale al fine di far valere gli accordi tra chi governa lo sport e gli amministratori nazionali, il tutto finalizzato a permettere lo svolgimento della manifestazione nel rispetto di chi ha profuso tanto impegno ed investito risorse economiche.
Non va dimenticato che il Coni ha condiviso con il Governo che le manifestazioni di valore "Nazionale" si possano svolgere regolarmente benché nel rispetto del protocollo che le singole Federazioni hanno emanato e fatte approvare dallo stesso CONI e dal Ministero della salute. 
Il cortocircuito che si è generato mette a nudo la fragilità di un sistema nel quale un ente locale impedisce lo svolgimento di fatto di un evento per questioni "morali", ignorando che quell'evento aveva tutte le carte in regola per essere svolto.

Ndr: E a proposito di "morale", si può aggiungere che anche "il morale" della società organizzatrice è alquanto 'sceso', al punto da instillare il dubbio che ci voglia riprovare nel 2021. Una cosa del genere era accaduta nella non lontana Faenza per l'annullamento, alla vigilia, della "Sei ore della birra", avvenuta - si è detto - in seguito a pressioni esterne. Purtroppo, in questa Italia pochi hanno il potere di fare, molti hanno quello di disfare. 

Reggio Emilia raddoppia: la Città del Tricolore ospiterà il campionato italiano di maratona anche nel 2021. L’annuncio di Marco Benati

Costretti ad organizzare un campionato italiano assoluto di maratona in piena emergenza sanitaria (domenica 13 dicembre 2020 lo start dall’Ente Fiera di Mancasale) e beffati dalla forzata assenza di pubblico, gli organizzatori della Tricolore Sport Marathon e la Reggio Emilia sportiva saranno “risarciti” con il bis del campionato italiano nel 2021 quando, si spera a “porte aperte” e con migliaia di partecipanti, andrà in scena la 25esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore.

A darne l’annuncio Marco Benati, presidente regionale della Federazione Atletica, a fianco della Tricolore Sport Marathon in quella che definisce “un’impresa”, ovvero mantenere in piedi un campionato italiano 2020 di maratona in una situazione di estrema difficoltà: “Reggio e gli organizzatori meritano un nuovo campionato italiano, l’anno prossimo, all’interno di una maratona “normale”. E’ un mio impegno: chi ha faticato, chi si è dato da fare, chi si è preso responsabilità, è giusto che venga premiato”.

In Federazione nessun dubbio o c’è stato chi ha pensato di rinunciare al campionato tricolore 2020 di maratona?
“Le opinioni diverse non mancavano, come è normale che sia. Ma posso dire che da parte del sottoscritto e del presidente nazionale Alfio Giomi dubbi non ce ne sono mai stati. I timori sono umani, ma applicando e rispettando le regole credo fermamente sia stato giusto confermare la gara”.

Resta il fatto che per la Tricolore Sport Marathon si tratta di uno sforzo extra.
“Su questo non c’è dubbio, è un aggravio organizzativo e di responsabilità, basti pensare ai controlli cui saranno sottoposti gli atleti”.

Il che accresce il messaggio di ripartenza.
“Il significato è enorme, non solo sportivo: malgrado tutto non molliamo. Sempre con gli accorgimenti del caso, questo è bene ribadirlo”.

Che gara vedremo?
“I numeri di partecipazione saranno inevitabilmente ridotti: da una parte i minimi di partecipazione piuttosto selettivi per non sovraccaricare l’organizzazione, dall’altra la sfilza di maratone rinviate in stagione; per molti atleti il 2020 di fatto si è trasformato in un anno sabbatico, o quasi. Ma non dimentichiamo che nel 2021 ci saranno le Olimpiadi, e per molti sarà l’ultima occasione di mettersi in mostra. Mi aspetto una gara maschile “compatta”, con qualche atleta straniero a caccia del tempo, mentre in quella femminile vedo 4-5 italiane in lotta per la vittoria e per giocarsi le proprie carte in chiave pass olimpico”.

Purtroppo mancherà una componente importante: il pubblico.
“E da questo punto di vista sarà una tristezza. Ma gli atleti, per quanto detto poco fa, faranno la loro parte, ne sono sicuro. La posta in palio non manca, non guarderanno in faccia nessuno”.

Reggio Emilia e la Tricolore Sport Marathon quindi “portano a casa” anche il campionato italiano di maratona 2021. E’ la storia che si ripete: Reggio era già stata sede dei tricolori di maratona per due anni di fila, nel 1975 e nel 1976.

 

1° dicembre - Ci mancava solo uno scandalo, dopo l'annullamento causa Covid dell'edizione 2020 della Maratona di New York; una nuova tegola, infatti, è caduta sulla testa del "New York Road Runners Club", tegola che per la precisione ha centrato direttamente la testa del Direttore Generale, di chiare origini italiane, Michael Capiraso.
Il numero uno dell'organizzazione viene costretto a lasciare l'incarico, travolto dalle accuse di aver promosso una cultura razzista e sessista all'interno del gruppo: in sintesi avrebbe favorito l'ascesa di uomini bianchi ai ruoli di maggiore responsabilità.
L'uscita di Capiraso, fissata per il prossimo 31 dicembre, segue una petizione lanciata online dal gruppo anonimo che si fa chiamare "Rebuild NYRR" per chiederne la rimozione immediata: secondo questa, l'ambiente che si vive nell'organizzazione viene definito "tossico, discriminatorio e sistematicamente razzista". La petizione è stata firmata ad oggi da oltre 1150 persone.

"Negli ultimi mesi il consiglio di amministrazione ha ascoltato le preoccupazioni sollevate e le raccomandazioni offerte dalla comunità che l'organizzazione serve, inclusi i dipendenti", afferma George Hirsch, il presidente del board, annunciando che "per centrare la missione di aiutare e ispirare la gente tramite la corsa" l'organizzazione sceglierà una nuova leadership.

 
Martedì, 01 Dicembre 2020 10:03

Maratona di Reggio Emilia: si corre a Mancasale

Ndr dell'1/12/2020: In questo pezzo da noi scritto domenica 29 Novembre avevamo visto giusto, oggi è arrivata la conferma relativa al luogo di partenza che sarà presso l'ente Fiera. http://podisti.net/index.php/notizie/item/6727-a-reggio-emilia-il-campionato-italiano-assoluto-di-maratona-l-appuntamento-e-per-domenica-13-dicembre-2020.html

29 novembre - La Maratona tecnicamente più importante del 2020 italiano si correrà domenica 13 dicembre a Reggio Emilia.
La gara, di per sé già molto importante per il titolo italiano assoluto di specialità in palio, vedrà la presenza di numerosi atleti di valore internazionale attratti dalla possibilità di tentare il minimo per i Giochi Olimpici di Tokyo: al momento risultano iscritte 5 donne con personal best sotto le 2h28 ed alcuni uomini con personal best sotto le 2h10.

Sarà un'edizione speciale e a numero chiuso alla quale potrà prendere parte solo un numero ristretto di atleti: si tratta di uomini con risultati 2019 e 2020 sotto 1h11 sulla mezza maratona e 2h45' sulla maratona, mentre per le donne i limiti sono 1h20' sulla mezza e 3h15' sulla maratona.
E' evidente che non ci sia proporzione tra i tempi sulla mezza e sulla maratona, un maratoneta maschio che ha corso una maratona in 2h45 corre la mezza con tempi non inferiori a 1h15, di conseguenza 1h11' è un minimo troppo limitativo.
Da quanto abbiamo capito, la decisione è stata presa esclusivamente dalla Fidal.
Mi sento di suggerire, a chi avesse una forte motivazione e tempi molto vicini a quelli richiesti, di manifestare comunque il proprio interesse alla partecipazione.
Il luogo di svolgimento non è stato ancora ufficializzato, lo sarà probabilmente da metà settimana, dopo che sarà stata effettuata la misurazione ufficiale.
Scartata la soluzione Campovolo, il sottoscritto aveva puntato tutte le sue carte sul tratto della Tangenziale tra San Maurizio ed il Tribunale, soluzione fantasiosa e mai ufficialmente sul tavolo in quanto considerata altimetricamente troppo 'mossa' dagli organizzatori.
Come confermatomi da Paolo Manelli, il Presidente della Tricolore Sport Marathon, l'edizione 2020 della Maratona di Reggio sarà piattissima, tutto dovrà favorire l'ottenimento di risultati cronometrici al top delle possibilità dei singoli partecipanti; partendo da questo presupposto, tenuto conto della necessità di chiudere il circuito al pubblico, non possiamo che immaginare una gara nella zona a nord dell'autostrada e della linea dell'alta velocità, quindi fuori dalla città.
L'unica zona immaginabile è a questo punto è MANCASALE, la zona industriale a due passi dalla stazione dell'Alta Velocità, dal Casello autostradale dell'A1 e quindi dal simbolico Ponte di Calatrava, una zona che vede la presenza di alcuni importanti hotel e soprattutto della Fiera di Reggio Emilia con i suoi ampi spazi.
Il 2 dicembre ci sarà l'incontro con il Prefetto di Reggio Emilia nel quale verranno messe a punto definitivamente le procedure da seguire nel rispetto delle leggi dello stato italiano, dei DPCM in vigore, ma anche nel rispetto del protocollo FIDAL approvato da CONI per le manifestazioni nazionali ed internazionali.
Uno dei principali problemi da affrontare sarà quello della chiusura al pubblico del percorso, le regole sulle manifestazioni prevedono che debba essere garantita la distanza di almeno 2 metri tra gli atleti ed altre persone eventualmente presenti, se autorizzate, sul percorso.
Mi vien da dire che l'organizzatore dovrà garantire tale distanziamento minimo con, ad esempio, una doppia transennatura nelle zone più delicate, mentre nel resto del percorso è verosimile che il personale di servizio verificherà che eventuali persone presenti, stiano a debita distanza dagli atleti.








 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Domenica, 01 Novembre 2020 15:52

Le ultime sulla Maratona di Reggio Emilia 2020

1° novembre - Ormai non resta che sperare nella Maratona di Reggio Emilia, infatti è l’unica maratona che, seppur in congelatore, rimane al momento in calendario nel 2020.
La gara, fissata per il prossimo 13 dicembre, sarà valida come Campionato Italiano assoluto di specialità e potrebbe attrarre anche qualche atleta, italiano o non, interessato ad ottenere il minimo di qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo spostati al 2021.
Questa mattina abbiamo sentito telefonicamente il Presidente della maratona reggiana Paolo Manelli per poter aggiornare i nostri lettori della situazione.      

Manelli, gli ultimi DPCM adottati dal Governo mettono a rischio la Maratona di Reggio Emilia?           

Per ora abbiamo sospeso le iscrizioni onde evitare che i podisti spendano soldi senza la certezza di correre, per il resto siamo in attesa del CONI a cui, attraverso la Federazione, abbiamo chiesto un parere interpretativo del DCPM.
     
Quali sono i punti del DPCM che meritano un approfondimento interpretativo?

Soprattutto quello nel quale viene richiesta l’assenza del pubblico, se verrà confermato che anche per le manifestazioni su strada, sarà per la Maratona di Reggio un gran problema.   
        

Immagino che dovreste impedire al pubblico di assieparsi sulle transenne nel tratto finale…     

Magari fosse così semplice, oppure se bastasse fare la doppia transennatura per impedire al pubblico di avvicinarsi a meno di un metro dagli atleti; il problema grosso ci sarebbe se il divieto di pubblico valesse per tutto il percorso; in settimana avremo la risposta del CONI, su quella imposteremo la nostra proposta al Prefetto, e a quel punto dovremo attendere le sue decisioni.        

Mi sembra di capire che le proverete tutte per fare la gara.

Non la faremo a tutti i costi, la faremo se ci saranno le condizioni; se la gara non si corresse, la Federazione s’è dimostrata disponibile a valutare la possibilità di confermarci anche il 2021 il campionato italiano.

In conseguenza della risposta del CONI farete una proposta al Prefetto, avrete immaginato vari scenari…
Uno di questi potrebbe essere quella di allestire solo la gara assoluti, quindi il solo Campionato italiani di Specialità, il tutto su un percorso ridotto da ripetere più volte: si parla del Campovolo con 150 atleti.              

in questi giorni si è sentito di tutto, si sono sentite cose molto fantasiose che non sono uscite dal Comitato organizzatore, girano voci che parlano di un percorso nella zona industriale di Mancasale/Fiera/Ponti di Calatrava, ma la realtà è che aspettiamo la risposta del CONI e poi decideremo, il tutto condizionato da eventuali, ma sempre più probabili nuovi DPCM.
Se dovessero esserci limitazioni ai trasferimenti tra regioni,  sarebbe impossibile correre la Maratona. In ogni caso dovremo prendere una decisione entro una decina di giorni, una gara non s’improvvisa.

PS: proprio mentre stiamo pubblicando questo articolo, sui RAISPORT vengono mostrate le immagini in diretta del "Campionato Italiano di Ciclismo su strada Donne". Lungo il circuito di 5 chilometri da ripetere più volte, si nota del pubblico.


Maratona di Reggio 2019 - donne



Maratona di Reggio Emilia 2019


 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Domenica, 27 Settembre 2020 14:46

Taneto (RE) - Marciacorta a Taneto 10K

SERVIZIO FOTOGRAFICO - 27 Settembre 2020 - Rachid Kisri e Gloria Venturelli hanno vinto questa mattina la corsa di Taneto sulla distanza di 10 chilometri esatti.
Quattro atleti ogni trenta secondi, quindi gara a cronometro con al via 220 atleti, gara organizzata dalla Podistica Taneto 75 Montanari e Gruzza.
Percorso veloce, completamente pianeggiante con un chilometro di strada bianca.
A vincere in 31'09" è stato il marocchino Rachid Kisri (ASD Circolo Minerva), atleta che giunse 18° alla Maratona olimpica di Londra nel 2012 e che vanta un record personale in maratona di 2h06'48".
Alle spalle di Kisri è giunto in 31'59" il reggiano Andrea Bergianti (Futura Running), terzo il vicentino Nicola Buffa (Vicenza Marathon) in 32'55".
Tra le donne a vincere è stata la modenese Gloria Venturelli (ASD MDS) in 38'00" (nella foto) che ha bissato la recente vittoria alla Scandiano-Castellarano. Al secondo posto è giunta la parmense Sara Venturelli (g.p. Quadrifoglio) in 38'54", terza è giunta Laura Ricci (Pod. Formiginese) in 39'54".
Nel complesso hanno portato a termine la priva ben 199 atleti di cui quasi la metà proveniente da fuori provincia, tra loro oltre 40 i parmigiani a cui dedichiamo alcune immagini tratte dalle oltre 1000 a disposizione dei podisti.



Per la cronaca, la formula messa a punto dal Comitato organizzatore e dalla UISP ha convinto, da mettere a punto solo la procedura pre-gara, occorre riuscire a permettere ai podisti, di presentarsi con ordine e per tempo al tavolo in cui svolgere la pratica burocratica.
Oggi, a causa della compressione dei tempi, ci sono stati podisti che non sono riusciti a partire all'orario previsto.
Al prossimo appuntamento competitivo, previsto per il 25 ottobre nel quartiere San Prospero di Reggio Emilia con la 1^ "Crono Run", tutto sarà migliorato.
Il podismo reggiano, sotto il coordinamento della UISP, si conferma come uno dei movimenti più intraprendenti a livello nazionale, domenica prossima si corre di nuovo ma in modo non competitivo all'Urban Trail di Reggio Emilia, iscrizioni su www.atleticando.net.

ORDINE D'ARRIVO MASCHILE:
1 KISRI RACHID CIRCOLO MINERVA ASD 1975 M M 00:31:09
2 BERGIANTI ANDREA FUTURA - SOC. COOP. SPORT DILETT. 1986 M M 00:31:59
3 BUFFA NICOLA VICENZA MARATHON 1984 M M 00:32:55
4 TALLERI WILLIAM 3'.30"TEAM A.S.D 1977 M M 00:33:16
5 MORELLI MATTEO C.U.S. PARMA 1994 M M 00:33:27
6 6ERRAMI MOHAMED ATLETICA CASTENASO A.S.D. 1967 M M 00:33:46
7 ASADO ADIMASU ANGINO POLISPORTIVA CENTESE ASD 2000 M M 00:33:49
8 ARTIOLI MILLER SAN VITO POL. A.S.D.R.C. E.T.S. 1977 M M 00:34:48
9 GENTILE FABRIZIO MODENA RUNNERS CLUB ASD 1972 M M 00:35:37
10 GUATELLI GABRIELE BALLOTTA CAMP 1981 M M 00:35:54


ORDINE D'ARRIVO FEMMINILE:
1 VENTURELLI GLORIA ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD 1979 F F 00:38:00

2 MARTINELLI SARAH G.P. QUADRIFOGLIO 1981 F F 00:38:54
3 RICCI LAURA PODISTICA FORMIGINESE ASD 1979 F F 00:39:54
4 ROSSI SIMONA PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 1973 F F 00:40:49
5 TURRINI ELEONORACHIARA ASD SAMPOLESE BASKET & VOLLEY 1984 F F 00:40:51

Taneto 2020



Domenica, 13 Settembre 2020 16:46

Castellarano (RE) - Scandiano/Castellarano

SERVIZIO FOTOGRAFICO - Sono stati 105 gli arrivati all'odierna edizione della Scandiano Castellarano, la gara che si è corsa sul duro percorso che prevedeva la scalata del Monte delle Croci ha visto la vittoria di Andrea Bergianti (Futura Running) e di Gloria Venturelli (MDS Panaria Group).
Partenza con tre atleti alla volta, ogni terna formata da atleti dal potenziale molto diverso da loro, il risultato è stata una gara nella quale tutti gli atleti avevano qualche avversario più forte o più debole come punto di riferimento, nel complesso una soluzione che ha reso comunque divertente correre.

Ordine d'arrivo maschile:
1 BERGIANTI ANDREA 1986 UISP FUTURA - SOC. COOP. SPORT DILETT. 00.55.12 03:40
2 ARTIOLI MILLER 1977 UISP SAN VITO POL. A.S.D.R.C. E.T.S. 00.57.19 03:49
3 POGGI FABIO 1977 ATLETA CON RUNCARD 00.59.00 03:56
4 GALLINARI LUCA 1991 UISP MODENA RUNNERS CLUB ASD 00.59.59 03:59
5 D'ORONZIO DAVIDE 1973 UISP A.S.D. GRUPPO PODISTICO AVIS SUZZARA 01.00.08 04:00
6 DAVOLI FEDERICO 1986 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 01.01.10 04:04
7 MASCIS MICHELE 1981 ATLETA CON RUNCARD 01.01.49 04:07
8 PEZZINI CLAUDIO 1965 UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 01.01.51 04:07
9 MICHELONI LUCA 1983 UISP GRUPPO PODISTICO LA GUGLIA SASSUOLO SSD 01.02.26 04:09
10 RINI GIUSEPPE 1981 UISP JOGGING TEAM PATERLINI 01.02.44 04:10
Ordine d'arrivo femminile:
1 VENTURELLI GLORIA 1979 FIDAL ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD 01.03.23 04:13
2 RICCI LAURA 1979 UISP PODISTICA FORMIGINESE ASD 01.03.48 04:15
3 TURRINI ELEONORA CHIARA 1984 UISP ASD SAMPOLESE BASKET & VOLLEY 01.07.58 04:31
4 DONNINI SONIA 1968 UISP ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD 01.08.22 04:33
5 ROSSI SIMONA 1973 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 01.09.18 04:37
6 BETTINI ELISA 1972 UISP POL. DIL. SAN RAFEL 01.11.16 04:45
 
What do you want to do ?
New mail
Domenica, 23 Agosto 2020 15:32

Marola (RE) - Cronopodistica di Marola

SERVIZIO FOTOGRAFICO - Fabio Gervasi e Fiorenza Pierli hanno vinto la Cronopodistica di Marola che si è svolta oggi 23 agosto sulle strade dell'omonima località dell'appennino reggiano, sulla distanza di 8 km resi molto impegnativi da una lunga discesa iniziale e da un'altrettanto lunga salita finale.
Si è trattata della prima gara podistica reggiana dalla fine del lockdown da Covid-19, e va sottolineato con grande merito l'impegno organizzativo della società "Tricolore Sport Marathon" e della UISP reggiana.
La partecipazione è stata molto contenuta, questo è l'unico aspetto negativo: per il resto posso dire, avendola corsa, che si è trattato di una manifestazione ottimamente riuscita.
Le procedure stringenti messe in campo al fine di contenere i rischi di trasmissione del virus sono state tutte diligentemente rispettate, e le partenze ogni 30 secondi hanno consentito, unitamente all'impegnativo percorso, agli atleti di correre sempre adeguatamente distanziati.
Si è trattato di un bell'esempio che potrà ora essere seguito nei prossimi appuntamenti in programma: per dirne una, si parla di correre una 9 km a Taneto in settembre.
In campo maschile Fabio Gervasi (Atl. Cast. Monti) non ha avuto rivali ed ha vinto con il nuovo record del percorso di 30'47", alle sue spalle Alberto Bonvento (Passo Capponi) in 33'17", terzo il mantovano Davide D'Oronzio (Avis Suzzara) in 33'57".
In campo femminile vittoria per Fiorenza Pierli (Corradini Rubiera) in 36'14" (12^ assoluta), seconda Simona Rossi (Pod. Correggio) in 39'35", terza Elena Malvolti (Pod. Sportinsieme Castellarano) in 40'35".

 
Classifica Generale

1 GERVASI FABIO 1988 UISP ATLETICA CASTELNOVO MONTI 00.30.47
2 BONVENTO ALBERTO 1970 FIDAL PASSO CAPPONI ASD 00.33.17
3 D'ORONZIO DAVIDE 1973 UISP A.S.D. GRUPPO PODISTICO AVIS SUZZARA 00.33.57
4 SALSI DAVIDE 1979 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 00.33.59
5 BERTANI PAOLO 1979 UISP POD. CAVRIAGO 00.34.06
6 BOUMALIK FAICAL 1975 FIDAL CIRCOLO MINERVA ASD 00.34.27
7 GILIOLI SAMUELE SILLA 1995 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 00.34.57
8 INCERTI DEVIS 1977 ATLETA CON RUNCARD 00.35.01
9 RINI GIUSEPPE 1981 UISP JOGGING TEAM PATERLINI 00.35.08
10 TOSTI FERNANDO 1977 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 00.35.12
11 ALBARELLI DANIELE 1974 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 00.35.45
12 PIERLI FIORENZA 1980 FIDAL CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS. 00.36.14
13 MACHERELLI MASSIMO 1987 FIDAL SPEZIA MARATHON DLF 00.36.24
14 MECHETTI GIOVANNI 1971 UISP PODISTICA BIASOLA ASD 00.37.20
15 BORTOLOTTI ALBERTO 1974 UISP 3'.30"TEAM A.S.D 00.37.52
16 ROSSI SIMONA 1973 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 00.39.35
17 BOTTI NICHOLAS 1986 FIDAL CITTADELLA 1592 PARMA 00.39.52
18 TINCANI SANDRO 1968 FIDAL ATL. CASTELNOVO MONTI 00.39.58
19 BONISOLI OSMAN 1969 UISP ASD GRUPPO PODISTICO TANETO 00.40.19
20 MALVOLTI ELENA 1979 UISP A.S.D. SPORTINSIEME 00.40.35
21 BENASSI ANDREA 1963 UISP JOGGING TEAM PATERLINI 00.41.08
22 VECCHI GIULIO 1977 UISP ASD POL. ZELIG 00.41.11
23 BERTOLUCCI PAOLA 1960 UISP JOGGING TEAM PATERLINI 00.42.11
24 CAGNI NICOLA 1968 UISP ASD GRUPPO PODISTICO TANETO 00.42.33
25 DEBBI ADRIANO 1962 UISP A.S.D. SPORTINSIEME 00.42.35
26 DE LUCA ANNALISA 1983 UISP PODISTICA CORREGGIO A.S.D. 00.42.47
27 MARMIROLI ETTORE 1948 UISP POL. BISMANTOVA CENTRO INSIEME 00.43.18
28 BOZZOLINI PIERANGELO 1969 FIDAL ATL. VIADANA 00.43.20
29 GUALANDRI LEANDRO 1950 UISP SAN DONNINO DI LIGURIA 00.43.26
30 FONTANA MONIA 1980 UISP ATLETICA CASTELNOVO MONTI 00.43.40
31 SPINA ANTONIO 1970 UISP FUTURA - SOC. COOP. SPORT DILETT. 00.43.47
32 VIGNALI MILA 2004 FIDAL ATL. CASTELNOVO MONTI 00.44.49
33 MORSELLI STEFANO 1967 UISP ASD ATLETICA GUASTALLA REGGIOLO 00.44.56
34 SASSI CLAUDIO 1979 UISP FUTURA - SOC. COOP. SPORT DILETT. 00.45.11
35 TORELLI ALBERTO 1976 FIDAL ASS. POL. SCANDIANESE 00.45.37
36 PELLIZZARDI MASSIMO 1958 UISP JOGGING TEAM PATERLINI 00.46.13
37 FONTANA MAURIZIO 1960 FIDAL G.S. CARLO BUTTARELLI 00.47.50
38 MASCIA ALESSANDRO 1974 FIDAL CIRC.RICREATIVO CITTANOVA 00.47.57
39 PRANDI FAUSTO 1959 FIDAL TRICOLORE SPORT MARATHON ASD 00.48.51
40 COSINI ELISA 1992 FIDAL SPEZIA MARATHON DLF 00.49.15
41 BISI MARIO 1958 UISP UISP COMITATO TERR.LE REGGIO EMILIA APS 00.49.29
42 SARACINO NICOLA 1949 FIDAL A.S.D. DAUNIA RUNNING 00.49.58
43 CARRI NERINO 1953 UISP POL. BISMANTOVA CENTRO INSIEME 00.50.02
44 GIAROLI ANGELO 1959 FIDAL CUS PRO PATRIA MILANO 00.50.21
45 MERIGHI SILVIA 1968 UISP UISP COMITATO TERR.LE PARMA APS 00.50.35
46 ELENSKA MARGARITA 1984 UISP FUTURA - SOC. COOP. SPORT DILETT. 00.51.20
47 FANTINI IDEO 1949 UISP ATLETICA CASTELNOVO MONTI 00.52.16
48 BACCHI SIMONA 1974 FIDAL CIRC.RICREATIVO CITTANOVA 00.52.23
49 SIDOLI GIULIANO 1944 UISP PODISTICA BIASOLA ASD 00.53.20
50 RIGHI SILVIA 1964 FIDAL TRICOLORE SPORT MARATHON ASD 01.01.51
51 MARCHI VALERIANO 1952 UISP SAN DONNINO POL.VA ASD 01.02.12
52 CUOGHI GIUSEPPE 1947 FIDAL CIRC.RICREATIVO CITTANOVA 01.04.03
 
What do you want to do ?
New mail

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina