Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 07, 2024 Ufficio Stampa Milano Marathon 1145volte

A Kipkosgei e Gebeyahu la Wizz Air Milano Marathon 2024

I vincitori 2024 I vincitori 2024 Foto Giancarlo Colombo

Milano, 7 aprile – Lo sguardo benevolo della Madonnina ha osservato oggi sfilare in Piazza del Duomo prima gli 8.545 iscritti della 22^ Wizz Air Milano Marathon (nuovo record), subito dopo i vocianti e colorati staffettisti della UniCredit Relay Marathon, per una giornata di sport da incorniciare, anticipata dal Milano Running Festival presented by Sky, 40 mila presenze da giovedì a sabato, e dalla Levissima Family Run, oltre 8 mila runner tra bambini e adulti di tutte le età.
Vittoria per distacco di Titus Kimutai KIPKOSGEI, Kenya: in 2h07.12, è il nuovo re della 42,195 km meneghina. Piazza d’onore per Raymond Kipchumba CHOGE, Kenya, con 2h07.36. Terzo Andrew Rotich KWEMOI, Uganda, con 2h07.52.
In campo femminile, successo di Tigist Memuye GEBEYAHU, Etiopia, che ha concluso la prova in 2h26.32. Il podio è stato completato da Sophy JEPCHIRCHIR, Kenya, con 2h27.12 e da Fanty Shugi GELASA, Etiopia, con 2h30.52.
La Wizz Air Milano Marathon è stata trasmessa da Sky Sport, il broadcaster ufficiale, con il commento tecnico di Nicola Roggero, Stefano Baldini e Lucilla Andreucci. Mentre RDS  con i suoi conduttori ha incitato e sostenuto gli atleti.


CLASSIFICA MASCHILE
1. KIPKOSGEI TITUS KIMUTAI, Kenya, 2h07.12
2. CHOGE RAYMOND KIPCHUMBA, Kenya, 2h07.36
3. KWEMOI ANDREW ROTICH, Uganda, 2h07.52
CLASSIFICA FEMMINILE
1. GEBEYAHU TIGIST MEMUYE, Etiopia, 2h26.32
2. JEPCHIRCHIR SOPHY, Kenya, 2h27.12
3. GELASA FANTU SHUGI, Etiopia, 2h30.52

LA GARA
Partenza alle 8.30. Al maschile, ritmo sostenuto da subito con un passaggio di 29.56 ai 10 km per un gruppo di 12 atleti. La selezione continua con un crono alla mezza maratona di 1h03.43 per dieci atleti a condurre. Poco dopo il km 30 (1h30.51) ulteriore selezione con quattro atleti in fuga: Kwemoi, Kipkosgei, Too, Choge. Fuochi d’artificio dopo il km 34. Azione dirompente di Andrew Rotich Kwemoi, vincitore dell’edizione 2023 con 2h07.14 al debutto sulla distanza, che scatena la bagarre, va in fuga, ma poco prima del km 38 viene ripreso da Titus Kimutai Kipkosgei. È fuga a due.
Al km 39 comincia l’assolo del keniota Kipkosgei, che dopo avere lasciato sfogare Kwemoi prende le redini della gara. Verso l’ultimo km, Rotich paga l’azione e viene superato anche da Raymond Kipchumba Choge. Titus Kimutai Kipkosgei taglia il traguardo da solo e coglie un meritato trionfo in 2h7.12, nuovo primato personale.
In campo femminile, all’inizio protagonista assoluta Fantu Shugi Gelasa, che passa alla mezza in 1h10.34 e al km 30 in 1h40.59. Ritmo troppo sostenuto, Gelasa crolla e rimonta Tigist Memuye Gebeyah, che s’invola verso la vittoria e taglia il traguardo in 2h27.12.
LA UNICREDIT RELAY MARATHON
La carica dei 16 mila della UniCredit Relay Marathon ha preso il via alle 9.05. Oltre 1,2 milioni di euro raccolti a oggi sulla piattaforma di Rete del Dono, a donazioni non ancora concluse, ma l’obiettivo resta una raccolta di 1,5 milioni di euro.
Tra i tanti personaggi che hanno vissuto una domenica all’insegna della solidarietà collegata alla staffetta Boris Becker per Fondazione Laureus Italia, Silvia Salis e Paolo Kessisoglu per C’è da fare, Elisa Di Francisca per WeWorld, Massimo Ambrosini, Rachele Sangiuliano e dj Ringo per Fondazione Italiana Diabete, Pietro Arese e Andrea Lalli per Fiamme Gialle, Juliana Moreira per Magica Cleme.


CLASSIFICA UNICREDIT RELAY MARATHON
1. 10.TUSCANY CAMP, 2h07.50
2. ESET 1, 2h12.30
3. ALTRA - POLISPORTIVA MOVING, 2h13.31

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina