Stampa questa pagina
Set 30, 2021 1052volte

Chi dopava Salazar? Fuori i nomi!

Chi dopava Salazar? Fuori i nomi! Foto: Michael Steele / Getty Images

Lo scorso 16 settembre a Losanna (CH) il TAS, Tribunale Arbitrale dello Sport, ha confermato le squalifiche per 4 anni comminate nel 2019 al medico ed endocrinologo, il dottor Jeffrey Brown, e ad Alberto Salazar, ex maratoneta e da tempo tra gli allenatori più conosciuti al mondo. Prima della squalifica era capo del famoso Nike Oregon Project che raccoglieva diversi atleti di altissimo livello.

Senza entrare troppo nei tecnicismi, diciamo pure che la coppia in questione si dava parecchio da fare in quanto il collegio giudicante ha deliberato e stabilito che il Dr. Jeffrey Brown aveva commesso le seguenti violazioni delle regole ai sensi del Codice dell'Agenzia mondiale antidoping del 2009 (WADC):

  • Complicità (Art. 2.8) nel possesso di Testosterone da parte di Alberto Salazar;
  • Traffico (art. 2.7) di testosterone ad Alberto Salazar;
  • Amministrazione (Art. 2.8) di un Metodo Vietato;
  • Manomissione (Art. 2.5) del Processo di Controllo Antidoping.

Mentre Alberto Salazar aveva commesso le seguenti violazioni:

  • Possesso (Art. 2.6) di testosterone;
  • Complicità (Art. 2.8) nell'amministrazione di un metodo proibito del Dr. Jeffrey Brown;
  • Manomissione (Art. 2.5) del Processo di Controllo Antidoping in relazione al problema della L-carnitina infusi/siringhe.

Insomma i due detenevano e trafficavano in doping ed inoltre cercavano di trovare i metodi giusti per eludere i controlli.

Sono stati presi e puniti: bene, bravi, penserete voi. Si, è vero, ma c’è un problemino. A due anni dal primo provvedimento non c’è nessuna squalifica per degli atleti. Come già scrissi nel 2019, Salazar allenava la crème de la crème: “A partire dal quattro volte campione olimpico, il britannico Mo Farah, per passare ai top maratoneti USA Galen Rupp e Kara Goucher, fino a Sifan Hassan, l’olandese fresca campionessa mondiale a Doha sui 10000 metri”. Tutti salvi ed immacolati. Questa è una presa in giro. Brown e Salazar puntavano forse al Nobel per la medicina con i loro studi? Chi dopavano? Fuori i nomi!

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

1 commento

  • Link al commento Venerdì, 01 Ottobre 2021 11:45 inviato da Antonio

    Bravo Rodolfo! Hai ragione… possibile che nessuno indaghi e approfondisca la cosa? Vergogna….

    Rapporto