Stampa questa pagina
Giu 26, 2018 1608volte

Club del Miglio: classifiche e previsioni al giro di boa

Le targhe fedelissimo per gli atleti sempre presenti Le targhe fedelissimo per gli atleti sempre presenti Foto: Monica Cappato

Con la prova di Castiglione d’Adda, il Club è andato in vacanza fino al prossimo 8 Settembre, quando si correrà a Cesano Boscone (MI). Dunque questo è il momento giusto per fare un primo bilancio, dando un’occhiata alle classifiche e provando a fare qualche previsione in attesa delle quattro prove finali.

 

Società

Negli assoluti è al comando l’Athletic Team Pioltello, seguito dal Team Brianza Lissone e dai Road Runners, con Atletica Iriense Voghera e Daini Carate nel ruolo d’inseguitori. Per le giovanili davanti a tutti Milano Atletica, a seguire il CRAL Teatro alla Scala e la GISA Misinto che deve guardarsi le spalle dall’Atletica Bereguardo. Ovviamente nella Supercoppa sono le stesse società a giocarsi il titolo, anche se l’aspetto che ci preme maggiormente sottolineare è il fatto che sono oltre cento le società che hanno inviato atleti alle gare del circuito.

 

Esordienti – Cadette/i – Ragazze/i

Per gli Esordienti non vengono stilate classifiche di merito e dunque segnaliamo volentieri fra i più presenti Claudia Evangelista, Sara Morando, Rebecca Verdelli, Giorgia Sgrò, Cristiano Bonemazzi, Mattia Forlani e Tabaku Arber. Tra le Ragazze è in testa Sofia Sidenius mentre nei Ragazzi è sfida aperta fra Leonardo Basile e Gani Tabaku. Nei Cadetti se la giocano Roberto Basile e Michele Galvani.

 

Femminile

Allieve: Il titolo sarà una questione riservata a Silvia Rabolini e Chiara Rossetti; Camilla Filippini a chiudere il podio

Elite: quote bassissime dei bookmakers per Licia Bombelli anche se Lia Tavelli e Lucrezia Casarini ci sperano ancora.

SF35: una poltrona per due, Elide Gravina e sempre Lia Tavelli che però non potrà più permettersi uscite nella manche Elite.

SF40: dominio di Sabrina Leombruno con Sara Raineri e Manuela Scalera che non possono più mancare agli appuntamenti.

SF45: Eva Volpari in vantaggio su Karolina Pyszka, con Maria Casuscelli buona terza.

SF50: La regolarista Alessandra Beretta precede la favorita Maria Lorusso ed Alessandra Bestiani

SF55: Paola Cagliani in pole position, unica vera rivale Giancarla Belloni. Obiettivo medaglia di bronzo per Rosa Di Sabato

SF60: Rosanna Rossi ha ipotecato il titolo, ma Francesca Barone non demorde.

SF65: Annamaria Galbani ha una marcia in più su tutte le altre.

SF70: Teresa De Pace vicina alla vittoria finale

 

Maschile

Allievi: podio provvisorio per Dario Brambilla, Valerio Sala e Pietro Matteucci, ma Andrea Motta, Daniele Zaninati e Giorgio Giussani hanno una gara in meno.

Elite: l’italo-olandese Jonathan Roggeband ha solo due punti di vantaggio su Michele Lucchini in una sfida infinita che vede Luigi Porritiello buon terzo; attenzione a Massimo Pellegrini.

SM35: puntiamo sul leader Lorenzo Bonemazzi; a Raffaele Piscioneri e Decio Gasparetto l’onere di dimostrarci che avevamo sbagliato.

SM40: favorito Ivan Doniselli, ma situazione fluida, con Cristiano Lorenzetti, Paolo Silva, Marcello Vena e Riccardo Lerda che non sono ancora fuori gioco.

SM45: Fabio Andreoli ha collezionato sei vittorie su sei, mentre Roberto Lazzarin e Gianni Cerato dovranno difendere il podio provvisorio dagli attacchi di Ferruccio Calsana e Claudio Terraneo.

SM50: Francesco Merisio s’incammina verso il titolo, insidiato solo da Roberto Matteucci, con Roberto Cerizza e Marco Andolfato a giocarsi il bronzo.

SM55: Nini Santo Bombelli può perderla solo lui, ma deve stare attento perché Paolo Zucca non demorde. Terzo Pietro Evangelista, con Cesare Levati quarto incomodo.

SM60: Salvatore D’Angelo precede Rodolfo Lollini, ma in realtà i due si stanno giocando il gradino più basso del podio, con Carlo Zanetta e Maurizio Lorenzini favoriti per oro ed argento; Loris Pagani è alla finestra, pronto ad approfittare di qualche passo falso degli avversari.

SM65: classifica provvisoria che sembra già quella finale con Luigi Campini davanti a Francesco Marascio e Tiziano Colnaghi

SM70: Giampaolo Gerbaz precede il favoritissimo Rodolfo Rencurosi che ha fatto cinque vittorie su cinque apparizioni. Gianni Brega favorito per il bronzo sugli outsider Angelo Redaelli e Mario Sommariva.

SM75: chi può togliere il titolo ad un Enzo Capuzzo a punteggio pieno? Girolamo Tassello e Domenico Di Spigna si augurano non sia una domanda retorica.

SM80: il “Pirata” Oscar Jacoboni in vantaggio sull’immarcescibile Pietro Ferrari.