Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 10, 2023 Ufficio Stampa Dolomiti Extreme Trail 1881volte

Forno di Zoldo (BL) - Dolomiti Extreme Trail, 103 k, 72 k, 55 k

Tobias Fritz, vincitore della 103 k Tobias Fritz, vincitore della 103 k

Alle ore 20.00 di sabato 11 luglio il comitato organizzatore ha deciso di sospendere la gara 103 k, i temporali nella zona erano di una intensità tale da mettere a rischio l'incolumità degli atleti, diversi dei quali peraltro si erano già ritirati. Con apposite navette si è provveduto al recupero degli atleti ancora in gara.

Numeri  degli iscritti in crescita un po’ su tutte le distanze dell’edizione 2023, in particolare sulla 22 k (+30%) che si correrà domani, 11 giugno, forse perché più alla portata dei “podisti della strada” o più semplicemente per chi vuole prendere confidenza col mondo trail con distanze e dislivelli meno impegnativi.

Sabato 10 giugno, ore 11 e a seguire

I temporali notturni hanno reso ancora più complicate le gare, il fondo, già allentato per le piogge dei giorni precedenti, è diventato ancora più fangoso, oltre al fatto che c’è stato un sensibile abbassamento delle temperature. Anche vero che i temporali erano molto localizzati e limitati nel tempo, infatti alcuni partecipanti all'arrivo hanno riferito di non aver preso una goccia d'acqua. In precedenza gli organizzatori avevano annunciato l’impossibilità del passaggio sul sentiero del Tivan (previsto per le distanze 55,72 e 103 k), un punto tanto bello quanto rischioso in queste circostanze; poco cambia in termini di dislivello e lunghezza complessivi. 

A partire dalla tarda mattinata sono iniziati gli arrivi: prima gara a concludersi è stata la 72 km, vincitore  l’italiano Matteo Anselmi in 10h10’24, secondo a notevole distanza di tempo lo svizzero Serge Lattion (11h18’14), terzo il francese Nicolas Cerisier (11h19’10).

Si piazza al 27esimo posto assoluto Cesare Lonardi (14h20'55), del comitato organizzatore di Amarathon, gara amica della Dolomiti Extreme Trail.

Tra le donne primo e secondo posto all'Italia, con la vittoria italiana per Ornella Bona, col tempo di 13h59'33 ed Erica Cecchel (14h18'46). Medaglia di bronzo per l'austriaca Julia Wuerzinger, col tempo di 16h19'29. 

A seguire la 55 k, che è stata appannaggio di un altro italiano, Davide Rivero (6h50’15), secondo posto per il polacco Jaroslaw Zbozien (7h08'54) e come si dice, terzo gradino del podio, andato allo slovacco Martin Blahusiak (7h12'41).

Gara femminile molto combattuta, lo testimonia la vicinanza dei tempi all'arrivo, questa la classifica del podio: 1) Radka Litvajova (Slovacchia), 9'02'51  2) Elizabeta Ershova (Norvegia), 9h05'21  3) Emilie Eliseusssen Odegard (Norvegia (Norvegia), 9h06'48.

103 k, la gara più lunga, più difficile, parla tedesco con Tobias Fritz, tempo di 14h20'53 che migliora il risultato 2022 di Galen Reynolds, 14h36'00. Si classifica in seconda posizione Gerald Fister (Austria-14h46'11), anche lui migliora sia il terzo posto, sia il tempo (15h06'45) della passata edizione. Terza posizione per un'atleta locale, Tullio Corazza, suo il tempo di 15h26'55. 

Vittoria italiana tra le donne, con la vicentina Federica Boifava che bissa il successo del 2021; era già in netto vantaggio al passo Staulanza, intorno alla decima ora di gara. Con il tempo di 17h22'46 migliora nettamente il 18h03'48 dell'edizione 2021. Al secondo posto la russa Tatiana Mitkina, 18h26'55, il distacco dalla vincitrice dice tanto sul valore della prestazione della Boifava. Terza Lisa Borzani in 18h50'32, diverse presenze in nazionale e due volte vincitrice del Tor des Giant.  

Ritirato poco dopo il passo Staulanza uno dei favoriti della gara, Franco Collè. Complessivamente elevato il numero dei ritirati, un po' su tutte le gare, inevitabile date le condizioni generali del percorso. Più tardi daremo il dettaglio anche su questo aspetto.

Sabato 10 giugno, ore 05.00

Iniziato il lungo week end di gare del nutrito programma dell’edizione 2023, nella tarda serata di venerdì e nella successiva notte ci sono state le partenze delle gare più impegnative: la 103 chilometri (7150 metri dislivello +/-), la 72 chilometri (5500 metri dislivello +/-), la 55 chilometri (3800 metri dislivello +/-).

Le previsioni meteo sono incoraggianti, nonostante qualche possibile temporale nel corso della notte, che di certo non facilita il già difficile compito degli atleti in gara.

Questo il dettaglio dei numeri dei partenti: 103 k, 267; 72 k,223;55 k, 312.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina