Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 29, 2023 709volte

Un cane fa perdere la Maratona di Buenos Aires a Robert Kimutai Ngeno

Le crisi negli ultimi chilometri sono ben conosciute dai maratoneti. I professionisti sono preparati a simili evenienze e si allenano per correre bene anche quando il serbatoio degli zuccheri è vuoto. Tuttavia la scorsa domenica 24 settembre, durante la maratona di Buenos Aires,  il 29enne keniano Robert Kimutai Ngeno ha dovuto fronteggiare un insolito problema. Per sua grande sfortuna questo problema è capitato proprio mentre stava portando a termine la gara della vita. Passato alla mezza maratona col gruppetto dei migliori  in circa un'ora e tre minuti, dal km 25 aveva preso la testa della gara in solitario. Al chilometro 38, quando cominciava a pregustare il successo, è stato inseguito da un cane che lo ha costretto a cambiare direzione e zigzagare, senza che nessuno dell’organizzazione lo aiutasse. E’ questo è abbastanza grave perché se ci rendiamo conto sia impossibile proteggere tutti i concorrenti, almeno chi si trova in testa dovrebbe godere di una certa protezione. Fortunatamente il cane non lo ha morso e grazie all’aiuto di alcuni spettatori ha potuto ripartire. Ovviamente dopo aver perso secondi preziosi ed aver spezzato il ritmo. La vittoria è sfumata e Ngeno ha chiuso al terzo posto con il crono di 2:10:16 ed un miglioramento di tre minuti del precedente personale, oltre al premio di 3000 dollari. I primi due posti sono stati conquistati dai suoi connazionali keniani, Cornelius Kibet Kiplagat che ha intascato 10000 dollari e dalla medaglia d'argento olimpica dei 10.000 metri Paul Tanui. Essendo solo alla sua seconda maratona, auguriamo a Robert Kimutai Ngeno di rifarsi al più presto, magari chiedendo l’autorizzazione a World Athletic di portare con sé in gara una pistola scacciacani.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina