Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 27, 2018 322volte

Milano – Allianz Vertical Run

Milano dal 50° piano Milano dal 50° piano Foti di Fabio Maderna

Si è svolta questo pomeriggio a Milano la prima Allianz Vertical Run: 49 piani da scalare all’interno dell’Allianz Tower, a City Life, per un totale di 1027 gradini. 
450 gli iscritti a questo vertical che mi ha riportato indietro nel tempo quando la salita sulle scale la facevamo prima al Pirellone e poi, ma fu l’ultima vertical a Milano, sul nuovo palazzo della Regione. Mancava, a Milano, una gara del genere e, secondo me, bisogna ringraziare chi si è impegnato per riportare il vertical nella nostra città. Che ci fosse bisogno di questo tipo di gara lo si è visto con il tutto esaurito registrato nelle iscrizioni, a dir il vero gratuite, pochi giorni dopo la loro apertura. 
La partenza della è avvenuta alle 18,30, ma poco prima ero riuscito a salire fino al 50° piano per un sopralluogo dell’arrivo e della terrazza dove tutti i partecipanti sarebbero stati “medagliati” e fotografati accanto alla Madonnina che è posizionata all’ultimo piano della Tower, prima di essere riaccompagnato a terra perché “lì da solo non può stare”.
Bellissima l’idea di far partire i concorrenti in coppia per sfruttare le due rampe di scale a intervalli, per evitare “il traffico”, di 20” anche se, le interviste fatte prima del via, hanno un po’ dilatato i tempi e quando alle 20,45 sono tornato verso casa stava partendo la 5^ delle 7 partenze previste. Eh si perché per problemi di sicurezza i partecipanti sono stati divisi in batterie e solo quando tutti i componenti di una erano arrivati in cima e dopo le foto di rito e stavano facendo ritorno a terra, veniva data la partenza alla batteria successiva.
Bella anche l’idea del maxi schermo posizionato alle spalle del palco da dove avveniva la partenza e sul quale comparivano si alternavano le immagini dalle scale e dell’arrivo sulla terrazza.  
Tanti gli amici presenti fra cui, l’ultimo che ho salutato, il mitico Roberto Matteucci che mi diceva essere reduce dalla Stralugano. Per tranquillizzarlo che non era il “più fuori” fra i presenti, gli ho fatto notare che c’era anche un ragazzo filippino che aveva corso, in 13 ore circa, il Passatore!
Nella terza batteria erano “concentrati” i top runner e fra loro la coppia “del cielo” Valentina Belotti e il marito Emanuele Manzi e il loro arrivo, come quello degli altri top, l’ho potuto vedere proprio al 50° piano.
Quando ho lasciato City Life la classifica, che ho potuto consultare grazie all’amico Cesare Monetti, rispettava i pronostici e vedeva al comando l’azzurro della corsa in montagna Emanuele Manzo con un tempo di 5’32”, in campo maschile e Valentina Belotti fra le donne che ha “divorato” i 50 piani in 6’44”.
Vedendo ora il comunicato ufficiale della gara, posso completare anche le altre posizioni del podio. Al femminile dietro a Valentina si sono classificate Katarzina Kuzminska (7’06”) e Alessandra Valgoi (7’38”). Dietro a Emanuele si è classificato Fabio Ruga in 5’55” e Gabriele Pace con il tempo di 6’03”.
Dalle interviste che venivano fatte in cima all’Allianz Tower e che ho ascoltato, direi che erano tutti molto soddisfatti della gara e, altro elemento comune, che il corrimano, che di solito tutti usano per facilitare la salita, non aiutava molto per via della sua forma squadrata.
Con la vittoria di questa sera Valentina ed Emanuele hanno conquistato il titolo di Campione Italiano assoluto di Vertical Sprint per conto della Federazione Skyrunning.
Prima di lasciare la gara ho salutato e incitato alla partenza Rosanna Volpe. Vederla stasera mi ha fatto molto piacere perché Rosanna si era infortunata alla Corrilambro e mi sarebbe davvero spiaciuto che avesse dovuto rinunciare a questa gara a cui, mi aveva detto, si stava allenando.   

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina