Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 12, 2018 Claudio Baschiera 1147volte

Giussago (PV) – GP Eco Run 2018

Scorcio della gara Scorcio della gara Foto di Claudio Baschiera

Record di partecipazione per la “GP Eco Run”, manifestazione podistica dedicate alla biodiversità, che si è svolta, all’interno della Cascina Darsena, a Giussago, il 10 giugno scorso.

La GP Eco Run, organizzata sotto l’egida della Fidal, da Edizioni Green Planner in collaborazione con ASD Marciatori di Landriano, la provincia di Pavia e 7 Comuni del territorio, aveva come obiettivo divulgare, attraverso lo sport, le buone pratiche ambientali, condividendo un percorso contro lo spreco e l’uso di mezzi inquinanti.

Oltre cinquecento gli iscritti alla manifestazione ludico-motoria, aperta a tutti, appassionati del cammino, genitori con bambini, ma anche agli amici a “quattro zampe” purche’ al guinzaglio. Due i percorsi ecologici su cui cimentarsi uno di 5km ed uno di 10 Km. Tanti anche i bambini che hanno potuto correre lungo un tracciato a loro riservato oltre che imparare, giocando insieme ai volontari di CoreLab, nell’attrezzato laboratorio delle piante.

Al di là delle previsioni anche la partecipazione degli atleti alla gara agonistica con più di 140 iscritti all’evento valevole come 21^ Prova del Grand Prix Fidal Seniores della provincia di Pavia. A tutti gli iscritti un ricco pacco gara pieno di sorprese green.

Tutti i percorsi, molto caratteristici, avevano partenza nell’aia della Cascina Darsena per poi snodarsi nel Parco Agricolo Sud di Milano – il più grande parco agricolo europeo a ridosso di una metropoli – e tornare quindi alla Cascina Darsena dove era posizionato anche il traguardo.
Fondo totalmente sterrato con ampi tratti ombreggiati; condizioni metereologiche buone con cielo sereno e temperatura tipica di inizio giugno anche se l’aria era particolarmente umida.

Tutti i partecipanti hanno espresso unanime consenso per lo straordinario percorso, realizzato anche grazie all’ambiente naturale offerto dal territorio della cascina.

Prima della partenza della gara sono voluti intervenire alcuni dei sindaci del territorio in particolare hanno parlato Daniela Di Cosmo, sindaco di Giussago, Graziano Boriotti, sindaco di Vellezzo Bellini e Davide Pinaschi, sindaco di Rognano, elogiando le finalità della manifestazione rivolte al benessere fisico ed al rispetto dell’ambiente. E’ poi intervenuto anche l’onorevole e professore universitario Paolo Cova che ha ricordato l'importanza del km zero e dell'economia circolare.

Sul tracciato di 10,5 chilometri, dove erano impegnate tutte le categorie agonistiche, maschili e femminili, si è imposto per distacco in 37’48” l’Over23 Alessandro Bossi (GP Garlaschese), che ha preceduto il pari categoria Mikhael Bellanza (Triathlon Pavese) ed il quarantacinquenne Aziz Meliani (GP Garlaschese).

Hanno completato il podio di queste due categorie Fabio Giani (Running Oltrepo) e Gianluca Atzori (GP Garlaschese) nella Over45 ed Andrea Marazzi (Avis Pavia) nella Over23. Nelle altre graduatorie per età questi sono stati i responsi: tra gli Over35 primo Emanuele Massoni (GP Garlaschese), secondo e terzo due portacolori del Triathlon Pavese Pietro Balma e Giuseppe Ruggirello. Alberto Rampulla (Canottieri Ticino) ha preceduto, fra gli Over40, Stefano Borin (Running Oltrepo) ed Alessandro Solombrino (GP Ciarlaschi); fra gli Over50 Paolo Giudici (Triathlon Pavese) ha anticipato Stefano Lanfranchi (GS San Martino) e Giancarlo Lamantia (GP Garlaschese); fra gli Over55 Roberto Zunino (Atl. Pavese) ha vinto su Vincenzo Memeo (Polisportiva Sant’Adele) e sul cremasco Agostino Riboni (Bike & Run); tra gli Over60 Fabrizio Tiozzo (GP Garlaschese) è stato il dominatore assoluto, davanti al milanese Giuseppe Guastamacchia (Atl. Lambro) ed a Tonino Santicristiani (GP Garlaschese). Gli over65 hanno visto protagonista Ermes Cobianchi (100 Torri), cha ha piegato la resistenza di Tiziano Colnaghi e Angerlo Nardi entrambi Atletica Iriense Voghera; Enzo Capuzzo (Avis Pavia) ha dominato la categoria dei settantenni, davanti a Mario Vencia (Atletica Iriense Voghera) e Bruno Chiriu (US Scalo). Fra gli Under 23 vittoria per Francesco Papeo.

Sabrina Zammetta è stata invece la protagonista in rosa. La trentacinquenne dell’ASD Marciatori di Landriano ha fatto una gara in progressione tagliando il traguardo in solitudine. Alle sue spalle è giunta l’Over50 Giordana Baruffaldi (Run8 Team), mentre il podio assoluto è stato completato da un’altra cinquantenne la cremasca Liliana Maccoppi (Bike & Run Crema).

Nelle altre categorie femminili Gisella Trombin (US Scalo) sale sul gradino più basso del podio fra le Over50 mentre Simona Iaccarino e Michela Rovescala, ambedue in forza al Triathlon Pavese, hanno occupato la seconda e terza piazza fra le Over35. Barbara Rundo (Triathlon Pavese) si impone fra le Over23 davanti a Ivana Troccoli (Pro Paria Busto Arsizio) e Valentina Trevisan (Marciatori Landriano). Silvia Malagoli (VTV Abbiategrasso) ha poi vinto fra le Over40, su Gaia Cevini (Triathlon Pavese) e Iolanda Virzì. Annamaria Vaghi (Atl. Pavese) primeggia fra le sessantenni, a discapito di Milena Maggi (Avis Pavia) e Lucia Grignani (US Scalo). Francesca Mattiolo (Atl. Pavese) ha dominato quindi fra le Over70, davanti a Maria Pirastu (Avis Pavia) e Carilla Invernizzi (Atl. Pavese).

Fra i gruppi con il maggior numero di iscritti primo il GP Mine Vaganti a seguire US Scalo Voghera e Gruppo Podisti Ciarlaschi di Lacchiarella.

Un ricco ed apprezzatissimo ristoro con tanta frutta e yogurt oltre ad acqua e barrette energetiche a preceduto le premiazioni individuali e di società egregiamente condotte da Cristina Ceresa e Laura Marinoni.

 “Ho visto una bella mattinata di sport – spiega Cristina Ceresa direttrice della Green Planner e promotrice dell’evento – il nostro obiettivo, pienamente riuscito, era valorizzare tramite lo sport le bellezze naturali del nostro territorio con un percorso ecologico naturalistico.
Il nostro messaggio è quello di diffondere le migliori pratiche green tutte rappresentate nella  Green Planner 2018, l’almanacco delle tecnologie e dei progetti verdi dove possono essere approfondite proprio tali pratiche. Sottolineo che fra le attività previste dalla GP EcoRun vi è quella della compensazione della CO2 prodotta attraverso la piantumazione di alberi autoctoni nel comune che ha ospitato la gara e quella di segnalare le buone pratiche di mobilità sostenibile per informare i concorrenti sull’utilizzo di mezzi il più possibile carbon free. Ringrazio infine tutti gli sponsor che hanno reso possibile l’evento ed i volontari per la loro fondamentale collaborazione”.

 “Ottima organizzazione e gara bellissima - racconta Bossi, vincitore fra gli uomini – il fondo sterrato essendo molto compatto non ha influito sul risultato cronometrico. Siamo andati via in un gruppetto, ma dopo la metà gara ho provato ad allungare e sono riuscito ad avere la meglio sui miei avversari.”

Le classifiche della gara sono consultabili sui siti www.FidalPavia.it, www.gpecorun.it e www.podisti.net; i link alle foto gratuite invece saranno disponibili, grazie a Pic2Go, sui primi due siti web. Il prossimo appuntamento in provincia di Pavia per l’Atletica Leggera è per la serata di Venerdì 15 giugno p.v. a Mede con l’edizione 2018 della staffetta su strada.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina