Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 17, 2018 Comunicato Corribergamo 1049volte

Endine Gaiano (BG) – 6^ Dieci Miglia del Castello

Partenza 10 Miglia del Castello Partenza 10 Miglia del Castello Foto Comitato Organizzatore

Tutto come da pronostico: al traguardo della sesta edizione della Dieci Miglia del Castello si sono presentati Ahmed Ouhda e Addisalem Tegen Belay, due fuoriclasse che hanno dominato la gara che si snoda attorno al lago di Endine. Partenza dal centro sportivo di Endine Gaiano alle 9 precise con il lungo serpentone colorato che è passato su una statale 42 vuota e riservata ai runners arrivati in valle Cavallina. La gara ha visto subito un gruppetto di 5 atleti guidare la gara, gruppetto composto da Ahmed Ouhda (Atl. Casone Noceto), recente medaglia d’argento sui 10 mila metri ai Giochi del Mediterraneo, Alfred Ronoh Kimeli (Atl. Dolomiti Belluno), Marco Losio (Atl. Rodengo Saiano), Abdelatif Batel (Atl. Rodengo Saiano) e Ahmed Nasef (Atl. Desio). Già al quarto chilometro il gruppetto si scremava e a guidare la gara rimanevano in tre, Ouhda, Ronoh e Nasef. A Spinone iniziava la corsa sulla passeggiata che si snoda sul lago di Endine con Ouhda e Ronoh che prendevano il largo per guidare in solitaria la gara fino a San Felice al Lago. Sulla passeggiata di San Felice, Ouhda inseriva il turbo e allungava sul secondo, per andare a guidare sempre più in sicurezza la gara: dal 14° chilometro si involava per arrivare da solo al traguardo stabilendo il nuovo record del percorso in 53’10”, seguiva Ronoh in 53’42”.
Il giovanissimo atleta di Gromo vince così per la prima volta sul lago di Endine stabilendo anche il record nonostante un percorso reso più impegnativo, rispetto alle precedenti edizioni, dal fatto di percorrere tutta la passeggiata di Spinone al Lago, tracciato più suggestivo, ma più ostico rispetto all'asfalto della statale 42.

Nella gara femminile nessun problema per Addisalem Tegen Belay (Atl. Brugnera) che dominava la gara per arrivare da sola al traguardo in 1 ora 03’04”. secondo posto per Mery Ellen Hermann (G.P. Santi Nuova Olonio).

Interviste:
Dopo i Giochi del Mediterraneo con la maglia azzurra e una medaglia d’argento sul collo, il primo posto alla 10 Miglia del Castello con il nuovo record del percorso, Ahmed Ouhda, il favorito della vigilia, ha rispettato i pronostici vincendo questa edizione da record. “La gara è andata molto bene – spiega Ahmed Ouhda – all’inizio ho controllato la gara assieme agli altri nel gruppo, poi io Ronoh e Nasef ci siamo staccati. Dalla passeggiata io e Ronoh ce ne siamo andati. A San Felice ho visto che Ronoh era in difficoltà e allora ho provato ad allungare e lì me ne sono andato e sono riuscito a vincere. Alla partenza Ronoh era accreditato con tempi migliori dei miei, non pensavo di vincere, invece la condizione c’era e mi sentivo molto bene e il risultato è arrivato. Il percorso è molto bello, il passaggio al castello è suggestivo e anche il resto della gara offre scorci stupendi; avevo un po’ di difficoltà sullo sterrato, ma poi sull’asfalto recuperavo bene”
Di poche parole invece Addisalem Tegen Belay, etiope in Italia per qualche mese: “Il percorso è bellissimo ed è stato facile vincere in questa competizione” poche parole, ma incisive.
Al via della Dieci miglia del Castello anche il presidente di Uniacque e consigliere regionale Paolo Franco, che non ha certamente sfigurato con un’ora e 24 minuti per percorrere tutto il giro del lago di Endine. Franco, alla sua terza partecipazione alla gara, commenta così la sua partecipazione: "E' una bella gara e un bellissimo percorso, quest'anno è stata più dura rispetto agli altri anni, il caldo ha influito sulla prestazione di tutti quanti".

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina