Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 06, 2018 Ufficio Stampa Evento 887volte

Zogno (BG) – 21^ Corrida di San Lorenzo – 9^ Highlander Run

Il podio maschile Il podio maschile Foto Facebook

E’ andato tutto per il verso giusto domenica sera 5 agosto a Zogno, in occasione della Corrida di San Lorenzo – 9^ Highlander Run. 

Tutte le componenti per fare di una gara (atleti, pubblico, meteorologia) una grande gara si sono allineate a dovere e la 21^ edizione della corsa su strada organizzata dall’Atletica Valle Brembana, in collaborazione con il Comune di Zogno, può essere archiviata fra le migliori. E’ mancato solo il record della manifestazione, ma ci si è andati molto vicini. 

La serata zognese è stata aperta come da tradizione dalle donne. Sono stati quattro chilometri molto ben combattuti con una svolta al termine del secondo giro quando Elena Romagnolo (CUS Pro Patria) ha deciso di dare lo scossone e di involarsi in solitaria verso il traguardo lasciando alle sue spalle la campionessa nazionale in carica di mezza maratona Sara Brogiato (Aeronautica) e una sorprendente Gloria Giudici (Free Zone) più avvezza a gare di ben altra lunghezza e ancor di più a gare con dislivelli molto sensibili quali le corse in montagna e i trail. Miglior junior a tagliare il traguardo Linda Palumbo (Clarina Trento). 

A scaldare gli animi del numeroso pubblico ci han pensato gli uomini della Highlander Run. In un tripudio di musica e colori 15 pretendenti si sono dati battaglia a colpi di adrenalina pura (tracciato di 480 metri) per la conquista del titolo di highlander. Ha vinto Stefano Migliorati (CS San Rocchino) che nella finale a tre ha avuto ragione di Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) e Federico Maione (Cantù Atletica). 

E’ stata quindi la volta degli uomini. Per Yassine Rachik (Casone Noceto) si trattava di un test in vista del prossimo appuntamento dei Campionati Europei di Maratona a Berlino. Ha trovato pane per i suoi denti, è riuscito a “provare come si deve” la gamba perché si è scrollato di dosso solo all’ultimo degli otto giri la concorrenza del compagno di squadra Ahmed El Mazoury e di Marco Salami (Esercito) chiudendo la manifestazione con il crono di 23’58”, il che vuol dire con una media sotto ai 3 minuti. Ottima prestazione degli atleti di casa a partire da Nadir Cavagna che ci ha provato fino alla fine conquistando il quarto posto davanti ad Ouhda (Casone Noceto) e poi da Francesco Puppi (7°), Pietro Sonzogni (8°) e Hicham Kabir (10°). 

Al CUS Pro Patria Milano è stato assegnato il Trofeo Comune di Zogno e all’Atletica Valle Brembana il Trofeo Virginio Cavagna.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina