Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 29, 2018 Giorgio Pesenti 141volte

Andorno Micca (BL) - Trail del Monte Casto

I campioni 2018 Minoggio e Giovando I campioni 2018 Minoggio e Giovando Foto di Giorgio Pesenti

Domenica 28 ottobre. Previsioni meteo da bollino rosso non intaccano minimamente la passione trail dei podisti che, armati di un coraggio da leoni, hanno affrontato la sfida per il campionato nazionale di lunga distanza messo in palio dalla federazione CSEN outdoor di Roma sulla prova di 46 km per un dislivello totale di 4.600 metri.
Già alla partenza delle ore 07.00 le nuvole della val Sessera nelle Prealpi biellesi scaricavano acqua a rotta di collo e il tracciato di questo campionato nazionale si è trasformato in un vero percorso a ostacoli con dei guadi da far paura veramente. Questa pioggia a catinelle poi ha riversato sul percorso una quantità impressionante di foglie costringendo i corridori ad aguzzare la vista per seguire le segnalazioni a terra. Nella sfida maschile il Valetudo-Serim by Racer Cristian Minoggio ha dovuto lottare fino all’ultima goccia di energia per avere la meglio sul forte valdostano, del team Salomon, Davide Cheraz. I due si sono alternati al comando incessantemente e solo nel finale Minoggio, con la sua esperienza, è riuscito a interpretare il percorso nel modo migliore e, nonostante le difficoltà causate dalla super perturbazione, è riuscito a stabilire il nuovo record del tracciato in 3h46’59” (suo anche il record precedente stabilito lo scorso anno in 3h57’36”).
Con il superlativo trionfo al Casto,  Minoggio ha potuto aggiungere alla sua bacheca di Cannobio il terzo titolo nazionale del 2018 dopo quello di skymarathon al Sentiero 4 luglio e la combinata vertical e skymarathon all’International Veia.
L’argentato Cheraz ha concluso la sua fatica con il tempo di 3h51’54”, e il bronzo è finito sulle spalle di Gabriele Abate in 4h17’03”.
Hanno pure dato spettacolo i due bargamaschi, in forza a Valetudo-Serim by Racer, con il quarto posto conquistato da Belinghieri Clemente, da Colere, e il settimo posto di Rota Luca, Valbrembilla.
Alla caccia del titolo nazionale CSEN outdoor in rosa si sono sfidate molte top runner, e  a vestire la canotta di campionessa è stata Chiara Giovando, team ATL. Monterosa Fogu Arnad, in 5h11’21”; seconda la bergamasca, ma residente a Pedrengo, Maria Eugenia Rossi, Valetudo-Serim by Racer, con il tempo di 5h29’14” ; bronzo per Martina Brambilla, VAM Race, in 5h31’28”. 
Per il trail di 21km successi di Elisabetta Negra e Riccardo Borgialli.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina