Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 18, 2018 Vittorio Camacci 781volte

Ripatransone (AP) - 1^ La Ripanina

La partenza La partenza Foto Giuseppe Caioni

18 Novembre - Ripatransone è un piccolo borgo piceno affacciato sul mare a nord di San Benedetto del Tronto. Esso si estende su di un colle, da nord a sud, sulla direttrice di Corso Vittorio Emanuele, lunga quasi un chilometro, che gli permette di avere un panorama stupendo a 360°. Scalinate, scorci, vicoli dove perdersi salendo e scendendo a piacere, famoso anche per la singolare manifestazione dello scoppiettante "Cavallo di Fuoco" che si tiene ogni domenica dopo Pasqua.

In questo week-end la cittadina ha celebrato in una due giorni particolare "La Giornata Mondiale del Diabete" con un ricco programma di iniziative atte a sensibilizzare la popolazione su questa perfida malattia. Una persona su tre in Italia è colpita dal diabete di tipo 2 o diabete dell'adulto, una malattia metabolica caratterizzata da glicemia alta in un contesto di insulino-resistenza e insulino-deficienza relativo. E' una malattia che colpisce principalmente gli obesi e viene trattata con molta efficacia attraverso l'esercizio fisico e con modifiche alla dieta.

Il sabato pomeriggio si è tenuto un partecipato incontro presso la Sala Consiliare su questo tema e nella freddissima mattinata di domenica, sotto un cielo nuvoloso fortunatamente senza scrosci di pioggia, si è svolta la prima edizione della "Ripanina", un urban trail di 10 chilometri a circuito, tre giri di 3,3 chilometri, tra le ripide stradine del borgo e nel circondario del paese a cui era abbinata anche una camminata non-competitiva di 6,6 chilometri.

Curata dalla Polisportiva Porto85 e da appassionati locali, la gara si è rivelata durissima, con repentini cambi di direzione ed un incredibile susseguirsi di variazioni di pendenza, in cui la fatica è stata affievolita solo parzialmente dalla bellezza del luogo.

La competizione, a cui hanno aderito  una ottantina di atleti, è stata animata dalla fuga del geometra monteprandonese Mirco Cassetta che ha iscritto così per primo il suo nome nell'albo d'Oro di questa manifestazione in 40'39" davanti agli abruzzesi Edoardo Mincarelli (40'54") e Michelangelo D' Errico (42'04").

Tra le poche donne presenti alla gara si è imposta con facilità l'appassionata infermiera ascolana Alessandra Luzi (46'51") davanti alla longilinea trailer di Montecassiano Rossella Cerretani (49'03") e alla concittadina Mariele Costantini (51'36").

Informazioni aggiuntive

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina