Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 24, 2018 722volte

Rota Imagna (BG) - 1^ Maratonina della Valle Imagna

Rota Imagna (BG) -  1^ Maratonina della Valle Imagna Foto: Ufficio Stampa manifestazione

Domenica di corsa in questa valle bergamasca, con una gara che non era una mezza maratona, come si potrebbe pensare dal nome, bensì una 24 chilometri su un percorso con un dislivello positivo di 900 metri. Partenza e arrivo a Rota d’Imagna, il tracciato ha toccato i comuni di Brumano, Fuipiano, Locatello e Sant’Omobono Terme.

Gara agonistica ma anche solidale, con l’obiettivo di donare un contributo al reparto di pediatria oncologica dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

Come da pronostico, a salire sui primi due gradini del podio sono stati i portacolori del team organizzatore, la Valetudo Serim. Con 1h33’46” si è imposto il ruandese Primien Manirafasha che ha preceduto di soli 18” il keniano Philemon Kipchumba. Terzo posto per il bergamasco di Torre Boldone del team Altitude Race Luca Arrigoni (1h39’59”).

In ambito femminile affermazione di Claudia Noris, che è giunta sul traguardo in 1h55’31” davanti alla runner del Valetudo Serim Giuliana Arrigoni, con il crono di 2h06’00”. La medaglia di bronzo è spettata a Elena Salvi (Pol. Villese) che ha completato i 24 km in 2h08’46”.

A metà strada fra corsa in montagna e corsa su strada, la manifestazione intende far conoscere la Valle Imagna delle meraviglie, con i suoi borghi storici, come Arnosto di Fuipiano, con i suoi personaggi, come Giacomo Quarenghi, illustre architetto e artista originario di Rota d’Imagna, con le sue foreste che ricoprono i fianchi del Resegone, e con le sue grotte, come la Tomba dei Polacchi, un sorprendente mondo sotterraneo situato proprio in prossimità dell’arrivo della gara. “Non conosco altro luogo in Lombardia ove in breve spazio si celano tante caverne” diceva l’abate Stoppani a proposito di questa valle.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina