Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 31, 2019 1362volte

Reggio Emilia - 36^ Vivicittà

Samuele Dini e Joyce Mattagliano Samuele Dini e Joyce Mattagliano Foto di Stefano Morselli

SERVIZIO FOTOGRAFICO - Reggio Emilia - Superati i 7.200 partecipanti che domenica mattina hanno camminato e corso nelle vie del centro nell'evento internazionale UISP organizzato da Tricolore Sport Marathon. Samuele Dini e Joiyce Mattagliano sono stati i mattatori della competitiva sui 10k, Dini è primo anche nella classifica compensata nazionale.
287 i competitivi alla partenza sul nuovo percorso di 10 chilometri, pochi minuti dopo è partita anche la sfilata dei bambini e delle famiglie che hanno aderito alla manifestazione e al Trofeo Scuole sulle distanza di 1.8-3.5-5 e 10 km.
La gara competitiva maschile è stata vinta da Samuele Dini (Fiamme Gialle) in 31:28 al rientro agonistico dopo un infortunio, al secondo posto è giunto il triathleta guastallese Matteo Morelli (C.U.S. Parma) in 31:49, terzo Andrea Bergianti (Futura Running) in 33:00.
Al termine del primo giro Samuele Dini ha dovuto letteralmente saltare un bambino che gli è caduto davanti durante un incauto attraversamento stradale. Si dovrebbe vedere tutto nel video di Nerino Carri che inseriremo qui in fondo all'articolo.
Tra le donne netta vittoria per la vice campionessa italiana 2019 sui 1500 indoor, Joyce Mattagliano (C.S. Esercito) in 36:20, seguita da Gloria Venturelli (Atletica MDS) in 38:28, terza Fiorenza Pierli (Calcestruzzi Corradini) in 39:04.
La classifica nazionale compensata vede Samuele Dini al primo posto assoluto con un tempo di 30'45" (reale 31'28"), Matteo Morelli 3° in 31'05" (reale 31'49") e Joyce Mattagliano 2^ in 35.30" (reale 36'20"), a parere del sottoscritto si tratta di una compensazione troppo favorevole per la reale altimetria del percorso reggiano.

Ndr: Abbiamo prontamente contattato l'ufficio stampa della Uisp Nazionale che ci ha confermato la correttezza dei calcoli, effettuati con il nuovo sistema messo a punto dal Prof. Sandro Donati, un sistema che in alcune città, che presentavano percorsi con salite lunghe, ha tolto anche 3 minuti.




Tantissimi i gruppi sportivi che hanno deciso di correre Vivicittà. Il più numeroso è stato ancora una volta quello della Podistica Biasola con 106 partecipanti.

C’è poi un’altra classifica, quella del Trofeo Scuole, a cui quest’anno hanno aderito 40 istituti scolastici di ogni ordine e grado che sono stati premiati con buoni d’acquisto in materiale sportivo e didattico o pacchetti formativi messi a disposizione dagli sponsor.



“Una piazza ricca di colore – sottolineano i vertici del Comitato Uisp di Reggio Emilia - che per due giorni ha attratto cittadini di ogni fascia di età per giocare, fare sport o semplicemente camminare. Lo sport – proseguono – si conferma un grande veicolo di aggregazione e divertimento a servizio della collettività e siamo orgogliosi di averlo mostrato ancora una volta con una riuscitissima edizione di Vivicittà”.
Hanno indossato la maglia di Vivicittà anche le assessore Foracchia e Montanari, che hanno partecipato con la famiglia, mentre il Presidente della Provincia Giorgio Zanni e il Sindaco di Scandiano Alessio Mammi hanno corso la 10 km non competitiva.



Sul palco delle premiazioni è salito con orgoglio il Sindaco Luca Vecchi che salutando una piazza gremita ha affermato: “Questa è la città che amiamo: ricca di eventi e persone che riempiono le piazze per incontrarsi, stare insieme e vivere gli spazi pubblici anche facendo sport. La piazza – ha precisato il Sindaco - è un contenitore a disposizione della città e degli eventi sportivi e lo sarà sempre di più grazie a un modello reggiano di successo, che vede protagonisti il mondo sportivo e l’amministrazione comunale”.




Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Stefano Morselli Nerino Carri Domenico Petti
Fonte Classifica: UISP

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina