Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 02, 2019 padre Pasquale Castrilli 537volte

A Valencia brillano le stelle di Athletica Vaticana

Le due 'stelle' vaticane: Chenaux a sx, Carnicelli a dx Le due 'stelle' vaticane: Chenaux a sx, Carnicelli a dx P. Castrilli

1° dicembre - Risultati di grande spessore per Camille Chenaux e Sara Carnicelli, atlete di Athletica Vaticana, nella 10km di Valencia corsa domenica 1° dicembre. Entrambe vanno al personale sulla distanza, rispettivamente in 34’20’’ e 34’42’ con un passaggio congiunto ai 5km in 17’05’’. Un risultato di prestigio: Sara è la prima italiana, sul percorso filante disegnato nella terza città spagnola per numero di abitanti. Prestazione ancora più prestigiosa perché ottenuta nella giornata del record maschile di Joshua Cheptegei (26’38’’) e tenendo conto che questa del 2019 è l’ultima edizione della 10km a Valencia. Gli organizzatori hanno infatti annunciato di volersi concentrare dal prossimo anno esclusivamente sulla maratona.

Camille Chenaux, nata a Ginevra nel 1991, svizzera di passaporto, romana di adozione, è arrivata al personale dopo un lungo percorso. Tra i suoi risultati recenti, il 6° posto alla Best Woman di un anno fa a Fiumicino (35'55''), il 7° posto sui 10mila agli assoluti di Monselice (35'47'') e il primo alla Corri Roma dello scorso 15 settembre. Un passato nella Roma Calcio femminile under 20, è attualmente allenata da Vittorio Di Saverio.

Sara Carnicelli, classe 1994, ha nei 3000 siepi la sua specialità di elezione. Ha corso un 5mila in 17’07’’ al “Paolo Rosi” di Roma il 12 maggio e la Corsa dei Santi del 1° novembre a Roma in 34’48’’. Quest’anno è stata protagonista di numerosi podi e record personali, tra i quali il 4’35’’ nei 1500 metri. Con il suo allenatore Fabio Martelli punta ai 3000 siepi dei prossimi campionati italiani.

Il livello tecnico delle due gare, come sapete, è stato davvero alto. 2.03’52’’ per il vincitore della maratona maschile, l’etiope Alayew Kinde, 2.18’31’’ per la prima donna, l’etiope Bekele Roza.

https://www.podisti.net/index.php/in-evidenza/item/5363-valencia-es-maratona-con-record-maschile-femminile.html

Il 10mila, come detto poc’anzi, è stato sigillato con il record mondiale.

https://www.podisti.net/index.php/in-evidenza/item/5359-valencia-es-joshua-cheptegei-record-del-mondo-sui-10-chilometri.html

Un fine settimana davvero interessante per i 41 atleti della società sportiva della Santa Sede, vissuto in una città vestita a festa per uno dei suoi appuntamenti più noti. Tanta gente a incitare i partecipanti alla 42km e alla 10km, tanti i gruppi musicali a dare la carica. La temperatura mite, 20 gradi alle ore 13, ha reso la giornata ancora più facile. 

Una bella occasione per far crescere amicizia e conoscenza tra gli atleti di AV, molti dei quali accompagnati da familiari. Sabato mattina il programma prevedeva una visita alla Ciudad de la esperanza, una struttura della Caritas diocesana di Valencia sorta nel 2003 che accoglie 150 profughi e richiedenti asilo. La sera della vigilia, la messa del maratoneta nella splendida chiesa di san Nicolas nel centro storico. Circa 200 i maratoneti presenti, oltre a tanta gente. Emozionante il momento della benedizione dei pettorali e degli atleti impartita da mons. Melchor Sanchez de Toca, presidente di Athletica Vaticana.

I risultati tecnici per Athletica Vaticana sono stati completati dalla bella prestazione di Emiliano Morbidelli (1977) di Civitavecchia, un passato da junior nel ciclismo, che ha corso in 2.44’16’’ la sua prima maratona.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina