Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 02, 2020 1082volte

Magenta (MI) – 7^ StraMagenta

Il podio uomini, da sinistra: Puppi, Carrera e Jaafari Il podio uomini, da sinistra: Puppi, Carrera e Jaafari Foto: F Maderna

Magenta è ormai da qualche anno il posto giusto per una dieci invernale in alternativa ai cross. Gara veloce su due giri da cinque chilometri. Tracciato piatto, presidiato e chiuso al traffico. Indicatori chilometrici ben piazzati, ad esclusione del terzo e dell’ottavo, ma alla fine il conto tornava e con i GPS accesi, ai cartelli quasi non ci si fa quasi più caso. Gradevoli i passaggi nella zona centrale della cittadina, ma quello che ci è piaciuto di più è stato quello nel parco rievocativo della battaglia del 1859 durante la seconda guerra d’indipendenza. Quella di Magenta, contro le truppe austro-ungariche, superiori in numero ed armamenti, fu una vittoria importantissima nella storia dell’unità d’Italia.

Partenza puntuale alle ore 9,30 da via Matteotti dove si trovavano anche le strutture organizzative, compreso un grande parcheggio ed un’accogliente palestra dotata di spogliatoi, docce e deposito borse, oltre ovviamente ad uno spazio al coperto. Utile in caso di pioggia anche se stamattina, domenica 2 febbraio, la giornata solatia e le temperature non rigidissime, consentivano di aspettare la partenza e riscaldarsi nei pressi dell’arco gonfiabile dello start.

Circa un migliaio gli atleti in corsa, tra competitiva e non competitiva, con 767 finisher nella gara agonistica FIDAL, numero purtroppo in calo rispetto ai 916 arrivati dell’anno scorso.  Peccato perché l’organizzazione del New Run Team si è dimostrata anche questa volta all’altezza.

La bella battaglia per conquistare la vittoria assoluta ha visto prevalere Francesco Carrera (Atletica Casone Noceto) in 29'43", secondo Francesco Puppi (Atletica Valle Brembana) a soli 5”, con Badr Jaafari (Varese Atletica) a chiudere il podio in 30'27". Risultato incerto fino alla fine anche in campo femminile. Vince Silvia Oggioni (Pro Sesto) in 33'55", a soli 3" da Nicole Reina (Cus Pro Patria). Col crono di 35’56” Silvia Radaelli (Free Zone) conquista il terzo posto.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina