Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 02, 2020 Ufficio stampa evento 1373volte

Lissone (MB) - Contran e Gandolfi su quasi duemila crossisti

Una partenza Una partenza Foto:di Roberto Mandelli

SERVIZIO FOTOGRAFICO

Il Cross per Tutti di Lissone fa il botto, sfiora il record di partecipanti e applaude 1930 atleti al traguardo del "Bosco Urbano". Finalmente il sole splende e gli organizzatori della Polisportiva Team Brianza Lissone raccolgono i frutti del loro impegno, con un’invasione di atleti come mai si era vista da queste parti.
Primo successo nel circuito per il biellese Umberto Contran (CUS Pro Patria Milano), 24 anni e già azzurrino delle siepi, che conquista la gara “Elite”. Prima vittoria anche per la junior Sara Gandolfi (Atletica Gisa), che fa sua la gara femminile al terzo tentativo. Tra gli under 20 ancora una vittoria per Marco Zanzottera (US Sangiorgese), così come ha fatto Fabio Cattaneo (G.A.P. Saronno) tra i master over 50. Al femminile la migliore delle master è stata Valentina Pelosi (Euroatletica 2002), mentre negli under 16, prima vittoria tra i Cadetti per Edoardo Macri (Almosthere Milano) e per Sofia Sidenius (Atleticrals2) nelle Cadette. Il circuito ora farà tappa domenica 9 febbraio a Lissone (MB).

Più in dettaglio: 

Gara Elite (6 km) – Pronostico aperto per una gara con un buon manipolo di favoriti impegnati però su un percorso nuovo, più veloce in avvio ma con un ostacolo e un ripido dosso da affrontare per 3 giri. Per metà gara il gruppo dei migliori procede ordinato in fila indiana, poi prende il comando il biellese Umberto Contran (CUS Pro Patria Milano) e se ne va. Restano in scia l’ex azzurro di cross Stefano Casagrande (Azzurra Garbagnate) che però deve rallentare per un problema muscolare. Sforzo non vano perché permette di rientrare a chi lo segue di recuperare, e così il brianzolo Filippo Ba (Gruppo Alpinistico Vertovese), 34 anni, riesce a strappare la 2° posizione (ottimo debutto per lui nel circuito), mentre Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) chiude 3° confermando il piazzamento dell’anno scorso. Dietro arrivano Zohair Zahir (CUS Pro Patria), Samuel Medolago (Atletica Valle Brembana) e il triatleta Thomas Previtali (US Atletica Vedano), il migliore degli under 23. Matteo Cattaneo (Marathon Crema – M40) è il migliore dei master under 45 in 15° posizione.
“Ho messo fuori la testa al 2° giro, ho visto che la gamba girava e allora ho spinto di più” ha raccontato il vincitore Contran. “E’ una corsa nella giungla qui, ma è un cross bello e molto tecnico”.

Gara femminile (4 km) – Al terzo tentativo la junior Sara Gandolfi (Atletica Gisa) riesce finalmente a tagliare il traguardo per prima. Terza e poi seconda, stavolta fa sua la gara femminile con una prova accorta ed efficace. Susanna Marsigliani (Fanfulla Lodigiana) si incarica dell’andatura e prova a far selezione, ma le migliori restano sornione a ruota. Così nell’ultimo chilometro si fa sul serio, e la Gandolfi ha facile vita sulla triatleta lecchese under 23 Carlotta Bonacina (Polisportiva Pagnona) e sulla bergamasca Erica Schiavi (Pol. Alta Valseriana), prima delle senior, che precedono Irene Faccanoni (Alta Valseriana), la Marsigliani e l’atleta di casa Allegra Bianucci. "Sono riuscita a stare calma e aspettare prima di cambiare ritmo - ha detto Ho imparato la lezione di Canegrate". Valentina Pelosi (Euroatletica 2002 – F45) è 8° e migliore delle categorie master, mentre Sofia Spreafico (CUS Pro Patria Milano) 10° vince la classifica Allieve.

Gara under 20 (4 km) – Marco Zanzottera (US Sangiorgese), dominatore della categoria fin dalla scorsa edizione, era atteso a un riscatto dopo la sconfitta di Canegrate. Stavolta manca Luca Polizzi, vincitore di gara 2, e tutto è più facile per Zanzottera. Vittoria con 12 secondi di margine su Lorenzo Cipriani e Matteo Pintus, entrambi NA Astro. Bisogna scorrere fino in 10° posizione per trovare il primo degli Allievi, che questa volta è Michele Galvani (Daini Carate).

Master over 50 (6 km) – Pronti via e Fabio Cattaneo (G.A.P. Saronno – M50) non vuole avversari intorno a sé. Meglio affrontare da soli il contorto percorso lissonese. E così l’imbattuto di questa stagione rifila agli avversari 15 secondi ad ognuno dei tre giri, chiudendo solitario al traguardo. Dietro difende bene la seconda piazza Massimo Martelli (Road Runner Club Milano – M55), mentre Donato Bozza (Azzurra Garbagnate – M55) fa un miracolo nell’ultima tornata recuperando fino al terzo posto.

Gare giovanili – Conferme e sorprese nelle gare giovanili che hanno raccolto circa 1500 atleti. La prova Cadetti va al nome nuovo di Edoardo Macri (Almosthere), che si mette subito in testa al gruppo e riesce a non farsi più sorpassare. Secondo è Davide Delaini (Euroatletica 2002) che si prende la rivincita su Andrea Vergani (Team Brianza Lissone) che lo aveva battuto a Cesano Maderno.

Tra le Cadette c’è il finale a sorpresa di Sofia Sidenius (Atleticrals2), al primo anno di categoria dopo tanti successi tra le Ragazze, dal cross al triathlon alla strada. La milanese resta tranquilla nella coda del gruppo di testa tirato da Martina Falasconi, poi piazza un ritmo impossibile nel finale e va a vincere con 4 secondi di vantaggio su Eleonora Gennaro (Studentesca San Donato) e Tarikua Majocchi (Atletica Cernusco).

Ragazzi/e – Si confermano i migliori della categoria Romeo Ravà (CUS Pro Patria Milano – 2007) e Jemima Nseke Matio (Team Brianza Lissone - 2008), mentre Thomas Colombo (Riccardi Academy) vince tra i 2008 e la novarese Silvia Signini (Area Libera Coop) arriva fin da Borgomanero per il suo primo successo tra le nate del 2007.

Vincitori gare Master:

M35: Mattia Fezza (Don Kenia Runners - 19°) - Elvira Marchianò (Milano Atletica - 16°)

M40: Mauro Cattaneo (Marathon Crema - 15°) - Stefania Cozzi (Virtus Senago - 28°)

M45: Antonio Basilico (Friesian Team - 31°) - Valentina Pelosi (Euroatletica 2002 - 8°)

M50: Fabio Cattaneo (GAP Saronno - 1°) - Nadia Guffanti (PBM Bovisio - 9°)

M55: Massimo Martelli (Road Runners Club Milano - 2°) - Roberta Ghezzi (PBM Bovisio - 19°)

M60: Alberto Rovera (SEV Valmadrera - 29°) - Ornella Luison (Euroatletica 2002 - 71°)

M65: Martino Palmieri (Euroatletica 2002 - 15°) - Anna Maria Sala (Marathon Club Seveso - 76°)

M70: Michele Colace (PBM Bovisio Masciago - 89°)

M75: Aldo Borghesi (Road Runners Club Milano - 110°)

M80: Fernando Rocca (PBM Bovisio - 152°)

Campionesse Provinciali Master:

F35: Elvira Marchianò (Milano Atletica)

F4o: Stefania Cozzi (Atletica Virtus Senago)

F45: Valentina Pelosi (Euroatletica 2002)

F50: Nadia Guffanti (PBM Bovisio)

F55: Roberta Ghezzi (PBM Bovisio)

F60: Ornella Luison (Euroatletica 2002)

F65: Anna Maria Sala (Marathon Club Seveso) 

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Roberto Mandelli

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina