Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 11, 2022 Ufficio Stampa FISky 446volte

Mondiali FISky: doppietta italiana nella specialità Ultra Skymarathon

Minoggio in corsa Minoggio in corsa Foto FISky

10 Settembre - Dopo il secondo e terzo posto di ieri, arrivano anche le medaglie d’oro. Cristian Minoggio e Giuditta Turini festeggiano il titolo iridato ai Mondiali di Skyrunning – specialità Ultra Skymarathon. Giulia Saggin e Luca Arrigoni, rispettivamente quarta e quinta piazza 

Il fuoriclasse Cristian Minoggio ha scritto oggi una delle più belle pagine della sua carriera, portando l’Italia sul tetto del mondo. Lo ha fatto vincendo la Bettelmatt Sky Ultra, valevole per il titolo mondiale di Skyrunning. Una bella soddisfazione per il presidente Fabio Meraldi, il CT Roberto Mattioli e per i compagni di squadra. Una gioia che è raddoppiata quando un’altra italiana, Giuditta Turini, ha tagliato per prima il traguardo confermando l’oro anche al femminile.

I campioni, rispettivamente dei team Pegarun e Outdoor with us ASD, hanno vinto chiudendo il tracciato della Bettelmatt (61k e 3.692m D+) in 5h 28'24'' per Minoggio e 6h 49'35'' per Turini. 

Minoggio, velocissimo e in ottimo stato di forma, ha staccando il secondo classificato, l’australiano Blake Turner, di oltre mezz’ora. Medaglia di bronzo per l'iberico Alejandro Major. Quinto l’azzurro Luca Arrigoni, dietro al ceco Thomas Macecek. 

Cristian ha corso praticamente sulle montagne di casa, vicino al suo luogo di lavoro - una diga in Val Formazza. “Ho iniziato a correre a 22 anni e dal primo giorno volevo vincere il Campionato del Mondo. Ecco perché mi sono preparato così accuratamente per questo evento, l'obiettivo principale della stagione. Ho anche aiutato i miei compagni di squadra con consigli sul percorso, quindi forse è per questo che abbiamo ottenuto un risultato così incredibile come squadra!” 

Tra le donne, la Turini ha messo tutte in fila. Dietro di lei la coppia spagnola formata da Gemma Arenas e Sandra Sevillano (secondo e terso posto). Ai piedi del podio l'altra azzurra, Giulia Saggin, e quinta la ceca Lara Stalzerova. 

Queste invece le parole della piemontese Giuditta Turini, medaglia di bronzo ai Mondiali 2020 svoltisi l'anno scorso in Spagna. “Ho iniziato a correre per scommessa con mio padre e mi sono innamorata di questo sport. Non avrei mai immaginato di poter raggiungere un risultato del genere, soprattutto oggi perché non ero in gran forma. Evidentemente mi sbagliavo. Sono così felice!" 

Domani ultimo appuntamento con La Veia SkyRace (31 km con 2.600 m di dislivello) per la specialità Skyrace. In gara Roberto Giacomotti (Pegarun ASD), Lorenzo Beltrami (Falchi Lecco ASD), Luca Del Pero (Falchi Lecco ASD), Daniele Cappelletti (Skyrunning Adventure ASD), Chiara Giovando (Pegarun ASD), Martina Cumerlato (GS Falchi Olginatesi). 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina