Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 12, 2018 Ufficio Stampa Evento 505volte

Imperia - 11^ International Half Marathon

Il vincitore Rity Mohamed Il vincitore Rity Mohamed Foto Imperiapost

Pioggia e vento in questa domenica dell’11^ edizione dell’Imperia Half Marathon. Ed eroici gli oltre 400 partecipanti che, nonostante le avverse condizioni meteo, sono giunti a Imperia in massa, facendo registrare il record degli iscritti. Purtroppo il tracciato ha subito una leggera modifica in quanto non si è giunti fino a Diano Marina, ma si è fatto il giro di boa all’altezza della “Incompiuta” e poi altro giro attorno ai moli di Porto San Maurizio.

“Oggi veramente, tutto lo staff del Club Marathon Imperia è stato messo alla prova dalle difficili condizioni metereologiche. Nonostante ciò, siamo riusciti a portare a termine due gare internazionali – dichiara William Stua, general manager – e questo grazie allo sforzo di tutti i volontari della Protezione Civile e non, alla Polizia provinciale e municipale. Siamo veramente soddisfatti per come abbiamo portato a termine tutto l’evento. E ringraziamo molto tutti i runner che ci hanno dato fiducia, quest’anno addirittura in misura maggiore rispetto alle precedenti edizioni. Grazie a tutti!”

Sulla mezza maratona vittoria per l’italo - marocchino Rity Mohamed, che ha tagliato il traguardo in 1h13’28”. Alle sue spalle Carlo Cangiano (1h17’19”) e Davide Viale (1h17’32”).

Nella prova femminile dominio dell’italo - marocchina Meriyem Lamachi, che si è aggiudicata la gara rosa in 1h21’08’’. Enrica Meneghetti (1h33’51”) e Serena Guidi (1h34’29”) possono solo accontentarsi del secondo e terzo gradino del podio.

Sui 10km, al femminile vittoria in solitaria per l’azzurra di maratona, Emma Quaglia, che vince in 36’18”, davanti a Miriam Bazzicalupo (39’15”). Staccata e terza, Ambra Corolla (41’14”).

Nella prova maschile vince il portacolori delle Fiamme Oro, Pietro Riva (31’02”), su Luca Campanella, (34’04”) e Luca Olivero (34’22”).

Sicuramente un punto di forza di questo evento è stata anche la logistica della zona partenza/arrivo, presso il Palazzetto dello Sport, dove gli atleti hanno avuto la possibilità di usufruire delle docce calde, dei parcheggi.

“E già sin d’ora, – conclude Stua - preannuncio che, per l’edizione del 2019, altre sorprese ci saranno”. E se lo dice Stua c’è da crederci.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina