Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 13, 2023 1175volte

Vallagarina (TN) - Cross a Niyomukunzi e Ntakarutimana, bene Neka Crippa

Fase iniziale gara internazionale maschile Fase iniziale gara internazionale maschile Foto Volcan

Gara maschile (9 chilometri) che si risolve dopo il terzo passaggio, il burundiano Ntakarutimana prende il volo e vince con buon distacco; bene Nekagenet Crippa, che nel finale vince il duello con Nzikwinkunda, Michele Fontana e Pietro Sonzogni.  Invece gara ( km 5,3) più combattuta tra le donne, anche qui vittoria per il Burundi, con Francine Niyomukunzi, prima italiana Rebecca Lonedo.

Dal comunicato stampa Fidal

13 febbraio 2023. Trionfano gli atleti del Burundi nella 45esima edizione del Cross Internazionale della Vallagarina. Un’altra nazione africana firma l’albo d’oro della classica campestre trentina, dopo Kenya ed Etiopia, con i successi di Egide Ntakarutimana tra gli uomini e di Francine Niyomukunzi al femminile nello stadio naturale di Villa Lagarina. Tra i protagonisti c’è Nekagenet Crippa (Esercito), argento a squadre agli Europei di cross, in seconda posizione accelerando negli ultimi trecento metri con il tempo finale di 27:47 a venti secondi dal leader che in maglia Atletica Casone Noceto attacca dopo tre degli otto giri sul circuito in mezzo ai vigneti e chiude in 27:27 al termine dei 9,070 chilometri. Sul terzo gradino del podio l’altro burundese Onesphore Nzikwinkunda (Sicilia Running Team, 27:53) seguito da Michele Fontana (Aeronautica), quarto in 28:01 a precedere Jean de Dieu Butoyi (Burundi, Milone Siracusa, 28:07), poi sesto Pietro Sonzogni (Atl. Valle Brembana, 28:15) e settimo l’azzurro della corsa in montagna Alberto Vender (Dinamo Team, 28:21) davanti a Nadir Cavagna (Fiamme Azzurre, 28:30) in una giornata dal clima primaverile, su un tracciato asciutto e quindi veloce.

Nella gara delle donne, con 5,340 km da percorrere, la vincitrice Niyomukunzi si prende il successo in 17:41 sulla giapponese Harumi Okamoto (17:57) che rimonta nei confronti dell’etiope Likina Amebaw (17:57), quarta la tedesca Elena Burkard (18:09). La migliore delle italiane, al quinto posto, è Rebecca Lonedo (Fiamme Oro) in 18:13 con tre secondi di vantaggio su Giovanna Selva (Carabinieri, 18:16), più staccate Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) settima in 18:57 e Gaia Colli (Carabinieri, 18:58). Tra gli juniores è invece l’atleta di casa Francesco Ropelato (Us Quercia Trentingrana Rovereto), portacolori della società organizzatrice, a prevalere in 18:07 dopo 5,7 chilometri affiancato sul podio da Stefano Benzoni (Atl. Valle Brembana, 18:24) e Francesco Mazza (Atl. Saluzzo, 18:42).

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina