Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 02, 2019 Roberto Matteucci - Ufficio Stampa Club del Miglio 214volte

Pioltello (MI) - 20° Miglio di Piero

30 marzo - La stagione 2019 del Club del Miglio riparte, come da tradizione, dal Miglio di Piero, organizzato dall’Athletic Team Pioltello sull’anello rosso di Seggiano. Il grande lavoro preparatorio svolto nei mesi invernali dalle Società promotrici del circuito ha portato ottimi frutti e la tappa di esordio, svoltasi in una splendida giornata di primavera, ha registrato un clamoroso sold out! Circa 220 gli atleti classificati, equamente distribuiti fra adulti e categorie giovanili, con presenza di società provenienti da tutte le provincie lombarde e da diverse altre regioni (Emilia, Piemonte, Veneto). Rappresentanti di club che non partecipano abitualmente alle prove del CdM, come ad esempio Multisport Cantù 2012 e DK Runners, sono stati un ulteriore segno della più capillare diffusione sul territorio lombardo dell’informazione relativa al circuito.  

Il pomeriggio si è aperto con le gare delle categorie Senior Master maschili e la prima batteria, riservata agli over 60, ha visto schierato sulla linea di partenza un drappello di ben 29 atleti, che hanno messo a dura prova l’attenzione dei giudici FIDAL, come sempre presenti per assicurare la regolarità della manifestazione e l’ufficialità delle relative classifiche.

In testa al gruppo, un trio di volti ben noti sul palcoscenico del Club, composto dagli SM60 Paolo Gatti (Daini Carate), Carlo Zanetta (Atletica Sandro Calvesi Aosta) e Giuseppe Lazzari (Road Runners Club Milano), ha dato vita ad una battaglia serrata nei primi tre giri, fino a quando l’allungo decisivo di Gatti nella quarta tornata (crono finale di 5’25’’ per lui) ha sgranato le posizioni definendo il podio.

Alle loro spalle duello serratissimo per la vittoria nella categoria SM65 fra l’atleta di casa Luigi Campini e Giuseppe Macchi (Atletica Gallaratese), separati alla fine da un solo centesimo dopo una volata entusiasmante che ha portato entrambi a chiudere la prova con un tempo vicinissimo ai sei minuti netti.

Le categorie più agées hanno invece visto ancora una volta il netto dominio dei campioni in carica: Rodolfo Rencurosi (Atletica Vignate), Enzo Capuzzo (AVIS Pavia) e Oscar Iacoboni (Euroatletica 2002) hanno inflitto distacchi notevoli a tutti gli avversari di giornata, e non si vede all’orizzonte alcun atleta che possa insidiare la loro supremazia nemmeno per questa stagione.

La batteria che ha raggruppato le categorie SM55 e SM50 è stata dominata dai più giovani, capaci di monopolizzare le prime sei posizioni ed ha vissuto sulla sfida serrata tra Francesco D’Agostino (Virtus Castenedolo) e l’alfiere di casa Francesco Merisio (Athletic Team), risolta a favore del primo per soli due secondi, mentre Francesco Tomasoni (Freezone) ha ceduto qualcosa nel finale, ma non ha avuto rivali per il terzo posto. Settimo e portabandiera della categoria SM55 l’ icona del Club del Miglio Nini Bombelli (Road Runners Club Milano).

Situazione opposta nella successiva serie, nella quale sono stati i più maturi SM45 a sbaragliare il campo: consueta gara solitaria e tempo di rilievo per Riccardo Lerda (Atletica Insieme Verona), capace di vincere in 4’44’’61, staccando di quasi quindici secondi Stefano Avigo (Atletica Lonato) che ha invece preceduto di un soffio Ivan Doniselli (La Michetta), primo classificato della categoria SM40.

Spettacolo nella serie riservata alla categoria Elite, alla quale hanno preso parte anche i tre atleti presenti della categoria SM35: Johnatan Tamborini (Multisport Cantù 2012) ha ingaggiato sin dai primi metri una fiera competizione con Belay Jacomelli (DK Runners Milano): i due hanno ottenuto le migliori prestazioni cronometriche in assoluto dell’intera manifestazione, rispettivamente con 4’33’’05 e 4’35’’71, precedendo Alessandro Bossi (GP Garlaschese) ottimo terzo. All’ottavo posto, il vincitore della categoria SM35, Giordano Montanari che ha comunque la soddisfazione di chiudere sotto i fatidici cinque minuti netti.

Le gare maschili sono state chiuse dalla prova riservata ai nove Allievi presenti, dominata dal duo del Gruppo Podistico Valchiavenna: Nicola Fumagalli (4’36’’46) ha preceduto sul traguardo Gabriele Biavaschi (4’39’’90), mentre Mohamed El Karbaa (Atletica Meneghina) ha chiuso il podio a debita distanza dai primi due.

La prima serie femminile, riservata alle categorie over 50, ha offerto spettacolo con una prova tattica per almeno tre giri: Eva Volpari (Cremona Sportiva Atletica Arvedi) ha piazzato l’allungo decisivo nel quarto giro, mentre alle sue spalle la bellissima volata fra le due portacolori dell’Athletic Team, Maria Lo Russo e Paola Cagliani si è risolta a favore della più giovane per pochi centimetri, mentre “Queen Paola” continua a regnare sulla categoria SF55, allungando una striscia di vittorie che prosegue dall’ultima gara del 2017. Altrettanto incontrastata la leadership di Rosanna Rossi (SF60 - Atletica Iriense Voghera) e di Francesca Caldarulo (SF70 -Athletic Team) che si impongono senza particolari patemi nelle rispettive categorie.

Tecnicamente molto valida la seconda serie femminile, nella quale Milena Masolini, Allieva del Gruppo Podistico Valchiavenna, ha condotto in testa tutta la gara e chiuso in 5’31’’98, piegando con un imperioso allungo nel quarto giro la sempre validissima Joanna Drelicharz (Atletica Lonato) e la Elite Francesca Ambrosino (Multisport Cantù 2012). Al centro di un gruppo piuttosto sgranato, fa piacere notare la prestazione di Sara Raineri (Daini Carate) che sembra aver ritrovato una buona condizione, imponendosi agevolmente nella categoria SF45.

Al termine delle serie che hanno visto al via gli adulti, è partita la seconda parte della manifestazione con protagonisti i più piccoli. Davanti ad una tribuna veramente gremita di genitori, parenti ed accompagnatori, la kermesse giovanile ha contato oltre cento partecipanti, dai minuscoli Esordienti C di soli sette anni, che si sono misurati sull’ottavo di miglio, passando per gli Esordienti A e B impegnati sul giro di pista, per arrivare ai più grandicelli Ragazzi e Cadetti, che hanno corso, come le omologhe categorie femminili, sui 1.000 metri. Tantissimo entusiasmo e divertimento per tutti i partecipanti con alcune prestazioni di rilievo anche sotto il profilo tecnico e agonistico: nella categoria Ragazze Sofia Sidenius (AtletiCrals2 – Teatro alla Scala) ha prevalso per un secondo su Giorgia Canziani (Freezone); Andrea Zanetto (Daini Carate) ha vinto fra i Ragazzi con un tempo di 3’04’’75, appena superiore a quello del primo fra i Cadetti, ossia Antonio Zito (AtletiCrals2 – Teatro alla Scala), mentre Elena Galli (Gruppo Podistico Valchiavenna) ha conquistato il primo posto fra le Cadette con 3’20’’88.

Ultima, ma non meno importante, fase della manifestazione le premiazioni dei vincitori di giornata, seguite a ruota dai riconoscimenti relativi alla stagione 2018: una grande festa che ha coinvolto quasi cento atleti e che è stata resa possibile dal contributo degli sponsor della manifestazione. Un così alto numero di protagonisti, premiati a vario titolo, dimostra quanto il Club del Miglio sia una competizione ricca di soddisfazioni per tutti i partecipanti, non solo per quelli capaci di prestazioni cronometriche d’eccellenza.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina