Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 21, 2018 1934volte

Milano Marathon 2018, svelati i primi atleti elite

Koech Kipngetich Edwin, vincitore Milano Marathon 2017 Koech Kipngetich Edwin, vincitore Milano Marathon 2017 RCS Sport

Sarà, come spesso accade, sfida Kenya contro Etiopia, di certo ci sono tutti i presupposti perché cada il record della gara, un obiettivo più volte dichiarato dagli organizzatori.

Giova ricordare che già nell’edizione 2017 nella gara maschile venne realizzato il record della manifestazione, quando Koech Kipngetich Edwin, vinse in 2:07:13, che tra l’altro a tutt’oggi rappresenta il miglior crono mai corso in una maratona italiana. Per il prossimo 8 aprile ci sarà ancora Koech, chiamato a difendere il suo titolo, ma gli avversari sono di alto livello; in particolare il giovane etiope Seifu Tura (21 anni), che recentemente a Dubai, in una gara di alto livello (i primi 7 sotto 2:05:00) ha fermato i tempi a 2:04:44.

In via di definizione la partecipazione degli atleti italiani.

Anche al femminile torna la vincitrice di Milano 2017, la keniana Sheila Chepkech, recentemente miglioratasi alla maratona di Kosice con un crono finale di 2:29:13. A contenderle la vittoria l’esperta Lucy Kabuu, accreditata di un ottimo pb (2:19:34) sia pure un po’ datato (Dubai 2012). L’

L'Italia, salvo variazioni e/o successive inclusioni, sarà rappresentata da Rosalba Console e Fatna Maraoui. Entrambe non più giovanissime corrono ancora forte e potrebbero non essere così lontane dal podio. Questi sono solo i primi nomi dei possibili protagonisti rivelati dagli organizzatori, per una EA7 Milano Marathon 2018 che vuole confermarsi gara top per contenuto tecnico a livello italiano

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina